Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di San Vitale

Chiesa di San Vitale
S. Vitale

VERONA
Piazza San Vitale - San Vitale, Roverè Veronese (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di S. Vitale venne edificata da coloni cimbri (di origine bavarese) nel 1372 e consacrata nello stesso anno. Originariamente cappella soggetta alla parrocchiale di Roverè, venne rinnovata nel corso del XVII sec. e ricostruita sul finire del XX sec. L’erezione in parrocchia autonoma risale al 1942. Oggi l’edificio si presenta con facciata a capanna in stile moderno. Orientamento a levante. Torre campanaria adiacente e parzialmente inglobata nel fianco nord della chiesa. Impianto... Leggi tutto

Dettagli

La chiesa di S. Vitale venne edificata da coloni cimbri (di origine bavarese) nel 1372 e consacrata nello stesso anno. Originariamente cappella soggetta alla parrocchiale di Roverè, venne rinnovata nel corso del XVII sec. e ricostruita sul finire del XX sec. L’erezione in parrocchia autonoma risale al 1942. Oggi l’edificio si presenta con facciata a capanna in stile moderno. Orientamento a levante. Torre campanaria adiacente e parzialmente inglobata nel fianco nord della chiesa. Impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare con due semi-cappelle laterali, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini concluso con abside semicircolare. L’aula è coperta da una sequenza di volte a crociera rettangolari intervallate da costolonature trasversali decorate con cornici e decorazioni a stucco; il presbiterio è sovrastato da una volta a crociera con nervature diagonali, mentre una semicalotta sferica chiude il vano absidale. La pavimentazione dell’aula e del presbiterio è realizzata in piastrelle di cemento con decorazioni policrome. I prospetti interni sono ritmati da lesene ioniche a sostegno della trabeazione modanata sommitale che si sviluppa cingendo l’intero perimetro. Copertura a due falde con struttura lignea portante e manto in tegole di cemento e lastre di pietra calcarea. Buone le condizioni di conservazione dell’edificio.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare ad asse maggiore longitudinale, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini, di ampiezza ridotta rispetto la navata e concluso con abside semicircolare. Lungo i fianchi dell’aula, in prossimità del presbiterio, si aprono due semi-cappelle emergenti, una su ciascun lato e fra loro prospicienti, che accolgono l’altare della Natività di Maria, sul lato meridionale, e l’altare dei SS. Pietro da Verona, Zeno e Arcadio, sul lato opposto. Sul lato meridionale del presbiterio si colloca la cappella feriale, in parte utilizzata come sacrestia, in collegamento sia con l’aula che con l’abside. La torre campanaria si eleva addossata al fianco settentrionale del presbiterio. L’entrata principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della facciata principale, preceduto da una breve scalinata esterna; su entrambi i fianchi della navata, in posizione centrale, è presente un ingresso laterale.

Facciata

Facciata a capanna. Orientamento a levante. Al centro si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare, preceduto da una gradinata a quattro scalini e marmo rosso Verona e sovrastato da una lunetta archiacuta impreziosita da una recente decorazione ad affresco. Ai lati del portale due monofore murate. Più in alto una finestra semicircolare illumina l’interno dell’edificio. Lungo il sottogronda corre una decorazione ad archetti pensili. Sul vertice sommitale, infissa in un supporto litico, campeggia una croce in ferro.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante realizzata in pietra calcarea della Lessinia legata con malta di calce. Sono presenti cinque tiranti metallici trasversali, quattro dei quali posizionati in corrispondenza della sommità delle pareti longitudinali della navata (con interasse corrispondente presumibilmente a quello degli elementi portanti di copertura); un quinto tirante è collocato all’imposta dell’arco trionfale. I paramenti esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da una sequenza di cinque volte a crociera rettangolari, segnate da sottili nervature diagonali, intervallate da costolonature trasversali decorate con cornici e decorazioni a stucco. Anche il presbiterio è sovrastato da una volta a crociera con nervature diagonali, mentre una semicalotta sferica chiude il vano absidale. Le strutture voltate sono realizzate in canniccio collegato ad una centinatura lignea portante, intonacate e tinteggiate verso l’intradosso.

Coperture

Copertu

1372 - 1372 (costruzione intero bene)

La costruzione della chiesa di S. Vitale di Arco risale 1372, anno in cui venne anche consacrata. Edificata da genti di origine cimbra (bavaro-tirolesi) , nacque come cappella soggetta alla parrocchiale di Roverè (anch’essa edificata da coloni cimbri).

XVII sec. - XVII sec. (costruzione intero bene)

Da alcuni atti testamentari di abitanti del luogo e del vicino paese di Roverè si evince che la chiesa di S. Vitale, in un periodo compreso tra la prima e la seconda metà del XVII sec., venne ricostruita o ampliata e dotata di torre campanaria.

1737 - 1737 (restauro e soprelevazione campanile)

Del 1737 è il restauro del campanile “acciocché non piova giù”. Con l’occasione la torre campanaria venne anche soprelevata di un paio di metri, portandola alla quota attuale.

1767 - 1767 (collocazione portale nord)

Risale al 1767 la realizzazione e collocazione del portale laterale nord.

1898 - 1906 ante (restauro intero bene)

Nel 1898 presero il via i lavori di demolizione e ricostruzione della chiesa di S. vitale d’Arco edificandolo nelle forme attuali e invertendone l’orientamento. Quando nel 1906 giunse in visita pastorale il vescovo Bartolomeo Bacilieri, trovò l’edificio già compiuto.

27/04/1942 - 27/04/1942 (erezione in parrocchia carattere generale)

L’erezione in parrocchia della chiesa di S. Vitale d’Arco risale al 27 aprile del 1942, con bolla del vescovo mons. Girolamo Cardinale

2001 - 2001 (sistemazione esterna esterno)

Risale al 2001 un intervento di sistemazione esterna, comprendente la tinteggiatura dei prospetti esterni , il rifacimento del rivestimento ed il restauro della scala esterna lato sud. Progetto a cura dell’arch. Ezio Albi.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Mazzini Valeggio Sul Mincio (Vr)

Via Montespada Sona (Vr)

Via Roe 1 Cerea (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Marconi G. 24 Negrar

Via Belvedere 35 Verona

Via Fratelli Stevani, 61 37059 Zevio