Chiese in Provincia di Verona - città di Bardolino: Chiesa di San Nicolò e San Severo

Chiesa di San Nicolò e San Severo
S. Nicolò e S. Severo

VERONA / BARDOLINO
Piazza Matteotti, 2 - Bardolino (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di S. Nicolò in Bardolino venne edificata nel corso del XII sec. Secondo la tradizione, l’edificio venne solennemente consacrato in data 15 luglio 1185 da papa Lucio III. Originariamente cappella soggetta alla pieve di S. Maria in Garda, fu eretta in parrocchia prima del 1460. Nel 1830 la chiesa romanica fu demolita per lasciar posto alla chiesa attuale, completata nel 1844 (ma ancora priva del pronao, aggiunto nel 1880) e consacrata nel 1891. Esternamente l’edificio si presenta con... Leggi tutto

Dettagli

La chiesa di S. Nicolò in Bardolino venne edificata nel corso del XII sec. Secondo la tradizione, l’edificio venne solennemente consacrato in data 15 luglio 1185 da papa Lucio III. Originariamente cappella soggetta alla pieve di S. Maria in Garda, fu eretta in parrocchia prima del 1460. Nel 1830 la chiesa romanica fu demolita per lasciar posto alla chiesa attuale, completata nel 1844 (ma ancora priva del pronao, aggiunto nel 1880) e consacrata nel 1891. Esternamente l’edificio si presenta con facciata palladiana rivolta a sud-ovest. Campanile a vela collocato al di sopra della falda di copertura settentrionale, in prossimità del timpano. Impianto planimetrico a croce latina, con ampia aula rettangolare, transetto trasversale, presbiterio rialzato di tre gradini ed ampio coro a sviluppo semicircolare; a conclusione dei bracci del transetto si collocano l’altare di S. Giuseppe, a sinistra, e l’altare della Madonna del Rosario, a destra. I prospetti interni sono scanditi da lesene e colonne con capitelli corinzi, su cui si imposta la trabeazione modanata sommitale; le pareti sono ornate da opere pittoriche e nicchie con statue. L’aula è coperta da una volta a botte con unghie laterali; la crociera del transetto è sovrastata da una cupola ribassata su pennacchi sferici; il presbiterio è coperto da un ampia semi-calotta sferica; le strutture voltate sono decorate con specchiature, cornici modanate e pitture murali. Copertura a due falde con struttura lignea portante; copertura a padiglione a quattro falde in corrispondenza della crociera del transetto; manto in coppi di laterizio. La pavimentazione dell’aula, realizzata in quadrotte di marmo rosso Verona, marmo nero e marmo chiaro di Botticino, è attraversata da due fasce ortogonali in marmo Botticino con bordature in marmo rosso Verona; il piano del presbiterio presenta un disegno geometrico con tarsie di marmi policromi.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico a croce latina, definita da un’unica ampia aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, transetto trasversale con bracci laterali di modesta profondità, presbiterio rialzato di tre gradini, separato dall’ampio coro a sviluppo semicircolare da una teoria di colonne libere disposte assecondandone in pianta l’andamento curvilineo. Lungo entrambi i fianchi dell’aula si aprono due pseudo ambulacri laterali ospitanti i confessionali, alternati a cappelline minori; a conclusione dei bracci laterali del transetto si collocano l’altare di S. Giuseppe, a sinistra, e l’altare della Madonna del Rosario, a destra. Sul fianco destro del transetto insiste il corpo edilizio ospitante la sacrestia, mentre sul lato opposto è presente la cappella feriale (Cappella Papa Giovanni XXIII). L’ingresso principale della chiesa, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata, protetto da un pronao tetrastilo e rialzato dalla piazza antistante con un ampia scalinata; su entrambi i lati della navata, in corrispondenza del punto di intersezione col transetto, è presente un’entrata laterale. Lungo il fianco sinistro della navata si svolge una struttura porticata.

Facciata

Facciata alla palladiana preceduta da un pronao monumentale in stile neoclassico con timpano sorretto da quattro colonne di ordine gigante e capitelli corinzi, oltre il quale si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare .

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di pietrame misto, costituita da conci di pietra calcarea, tufo, ciottoli con puntuali elementi in laterizio legati con malta di calce. Sono presenti contrafforti murari lungo le pareti longitudinali dell’aula ed in corrispondenza delle angolate del volume che definisce la crociera del transetto. I paramenti murari esterni sono in parte intonacati ed in parte con tessitura muraria a vista; le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

Aula e bracci laterali del transett

1185 ante - 1223 (origini e costruzione intero bene)

Secondo la tradizione la chiesa di S. Nicolò in Bardolino fu consacrata dal pontefice Lucio III il 15 luglio del 1185. La prima notizia certa proviene invece da un documento datato 1223.

1460 ante - 1460 (erezione in parrocchia carattere generale)

La chiesa di S. Nicolò in Bardolino fu eretta in parrocchia prima del 1460. Lo si evince dal verbale della visita pastorale di Matteo Canato, suffraganeo del vescovo Ermolao Barbaro (1453-1471), a Bardolino il 6 maggio del 1460.

1830 - 1844 (costruzione intero bene)

Tra il 1830 ed il 1844 la chiesa di S. Nicolò fu demolita e riedificata nelle forme neoclassiche attuali su disegno dell’arch. Bartolomeo Giuliari.

1880 - 1880 (costruzione pronao )

Entro il 1880 il prospetto principale della chiesa venne completato con la costruzione del pronao antistante l’ingresso.

1891/07/08 - 1891/07/08 (consacrazione carattere generale)

Il nuovo edificio fu consacrato in data 8 luglio 1891 da Bartolomeo Bacilieri, coadiutore del vescovo di Verona Luigi di Canossa (1861-1900).

1901 - 1902 (decorazione pittorica interno)

Al biennio 1901-1902 risale la decorazione pittorica interna, opera dei pittori Attilio Trentini e Giovanni Bevilacqua.

2011 - 2011 (restauro copertura)

Risale al 2011 l’intervento di restauro della porzione di copertura nell’area di incrocio del transetto. Progetto a cura dell’arch. Elena Avanzini

Mappa

Cimiteri a VERONA

Circonvallazione Aldo Moro Soave (Vr)

Via Roe 1 Cerea (Vr)

Via Chiesa San Pietro In Cariano (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Campazzi Di Mezzo 9/1 Bardolino

Strada Campazzi Di Mezzo 9/11 Bardolino

Snc, Via Gardesana Snc Bardolino