Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di San Zeno Vescovo

Chiesa di San Zeno Vescovo
S. Zeno Vescovo

VERONA
Via C. Battisti, 26 - Roncolevà, Trevenzuolo (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
Roncolevà, paese della bassa veronese, è frazione del comune di Trevenzuolo. Tale territorio fu soggetto alla cosidetta "signoria di S. Zeno". Apparteneva cioè all'abbazia cittadina di S. Zeno. Si spiega così anche la dedicazione della chiesa di Roncolevà al vescovo Zeno, santo e patrono di Verona. Edificata probabilmente nel corso del XV sec., scarse sono le notizie della chiesa che comunque nel 1530 era già parrocchia con rector. Riedificata nel 1871 venne ampliata in lunghezza nel 1954 e... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Roncolevà, paese della bassa veronese, è frazione del comune di Trevenzuolo. Tale territorio fu soggetto alla cosidetta "signoria di S. Zeno". Apparteneva cioè all'abbazia cittadina di S. Zeno. Si spiega così anche la dedicazione della chiesa di Roncolevà al vescovo Zeno, santo e patrono di Verona. Edificata probabilmente nel corso del XV sec., scarse sono le notizie della chiesa che comunque nel 1530 era già parrocchia con rector. Riedificata nel 1871 venne ampliata in lunghezza nel 1954 e risistemata internamente nel 1972. Per il 2013-2014 è previsto un intervento di restauro della torre campanaria. Esternamente si presenta con facciata a capanna rivolta a meridione, caratterizzata da un oculo di grandi dimensioni, chiuso con una vetrata policroma raffigurante i SS. Zeno e Rocco. L'interno, ad aula unica, è movimentato da quattro cappelle laterali, due per lato. Presbiterio a pianta rettangolare, abside a fondale semicircolare. Soffittatura voltata. Copertura a doppia falda in coppi di laterizio. Pavimentazione in piastrelle squadrate in cemento con graniglia di marmo ricomposto. Discrete le condizioni di conservazione dell'edificio.

Pianta

Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare a marcato sviluppo longitudinale; profondo presbiterio a pianta rettangolare, rialzato di due gradini e di ampiezza ridotta rispetto la navata, concluso da un’abside emergente a sviluppo poligonale a cinque lati, il cui piano è ulteriormente rialzato di due gradini. Lungo i fianchi longitudinali della navata si aprono quattro semi-cappelle emergenti, due per lato, all’interno delle quali sono alloggiati l’altare di S. Rocco con il fonte battesimale e l’organo a canne, sul lato occidentale, gli altari di S. Zeno e della Madonna sul lato opposto. Sul fianco orientale del presbiterio si colloca l’oratorio, con sviluppo ortogonale rispetto l’asse maggiore della chiesa, fiancheggiato dalla cappella feriale, entrambi direttamente accessibili dall’aula; sul lato opposto l’ambiente dell’antica sacrestia mette in collegamento con la nuova. L’ingresso principale alla chiesa si apre al centro della parete di facciata ed è raggiungibile dal sagrato antistante risalendo una bassa scalinata; su entrambi i fianchi della navata è presente un ingresso laterale.

Facciata

Facciata a capanna rivolta a meridione. Al centro, preceduto da una scalinata a cinque gradini, si apre il portale d'ingresso rettangolare in pietra calcarea bianca, sovrastato da un frontone. Sopra il portale è aperto un oculo con vetrata artistica policroma raffigurante i SS. Zeno e Rocco. Frontone e timpano non presentano elementi architettonici di rilievo. Sul vertice sommitale, infissa in supporto litico di forma ovoidale, campeggia una croce in ferro.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di mattoni pieni di laterizio legati con malta di calce. I paramenti esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente interno dell’aula è coperto da un’ampia volta a botte che si imposta sulla cornice che corona i prospetti interni, interrotta su ciascun lato da quattro unghiature che consentono l’apertura delle finestrature nel registro superiore delle pareti d’ambito. Il vano del presbiterio è chiuso da una volta a botte; l’abside è coperto da un catino voltato a cinque spicchi. Le strutture voltate sono realizzate in canniccio, collegato ad una centinatura lignea portante, intonacato e tinteggiato all’estradosso.

Coperture

La copertura a due falde che si sovrappone alla navata presenta una struttura portante costituita da capriate lignee, orditura secondaria di tipo tradizionale e manto di copertura in coppi di laterizio. La copertura a due falde del presbiterio si raccorda con la copertura a padiglione dell’abside, entrambe con struttura portante lignea e manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula è realizzata con piastre

XV sec. - XV sec. (origini e costruzione intero bene)

L'esistenza di una chiesa dedicata a S. Zeno nel paese di Roncolevà è attestata dal XV sec. L'edificio venne edificato e fu a lungo propietà dell'abbazia cittadina di S. Zeno.

1530 ante - 1530 (erezione in parrocchia carattere generale)

Il vescovo di Giberti fu in visita pastorale a Roncolevà in più di un'occasione, tra 1529 e 1541. A partire dal verbale del 1530 chiama la chiesa "parrochialem". Il vescovo conferma poi la dipendenza (giuridica) della stessa dall'abbazia di San Zeno Maggiore in Verona.

1871 - 1871 (costruzione intero bene )

L'attuale chiesa parrocchiale venne costruita in sostituzione della precedente nel 1871.

1936 - 1936 (collocazione cuspide piramidale )

Nel 1936 il campanile venne completato con la collocazione della cuspide piramidale, in sostituzione della copertura precedente in legno, fatiscente.

1954 - 1954 (ampliamento intero bene)

L'edificio venne ampliato in lunghezza in direzione della facciata (sud) che venne smontata e poi ricollocata. Anno 1954.

1972 - 1972 ( risistemazione intero bene )

Del 1972 è un intervento di risistemazione interna (presbiterio ed ingresso).

1985 - 1985 (vetrate policrome intero bene )

Come ricorda una lapide murata all'interno dell'edificio, nel 1985 vennero realizzate e collocate undici vetrate artistiche policrome (tra cui anche quella a protezione dell'oculo in facciata raffigurante i SS. Zeno e Rocco) per volere testamentario della signora Carmela Squassabia.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Strada Provinciale 10 Tregnago (Vr)

Piazzale Fenil Novo San Martino Buon Albergo (Vr)

Via Santa Toscana Zevio (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Angelo Messedaglia 115 37069 Villafranca Di Verona

Via Del Donatore 16 Castelnuovo Del Garda

Via Fiume 2 San Bonifacio