Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa della Santissima Trinità e Madonna del Rosario

Chiesa della Santissima Trinità e Madonna del Rosario
SS. Trinità e Madonna del Rosario

VERONA
Via Piazza, 1 - Volon, Zevio (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La prima chiesa di Volon di Zevio, dedicata alla SS. Trinità, fu edificata negli ultimi anni del XV sec. dal conte Francesco Miniscalchi su un’area di sua proprietà. La chiesa attuale, dedicata alla SS. Trinità e alla Madonna del Rosario, fu costruita tra il 1929 ed il 1930. Il 14 giugno del 1942 fu smembrata da Zevio ed eretta in parrocchia autonoma. L’attuale configurazione dell’area presbiterale e l’erezione della torre campanaria risalgono al 1955. Esternamente l’edificio si presenta con... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La prima chiesa di Volon di Zevio, dedicata alla SS. Trinità, fu edificata negli ultimi anni del XV sec. dal conte Francesco Miniscalchi su un’area di sua proprietà. La chiesa attuale, dedicata alla SS. Trinità e alla Madonna del Rosario, fu costruita tra il 1929 ed il 1930. Il 14 giugno del 1942 fu smembrata da Zevio ed eretta in parrocchia autonoma. L’attuale configurazione dell’area presbiterale e l’erezione della torre campanaria risalgono al 1955. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna in stile neoromanico. Orientamento a sud-ovest. Torre campanaria situata a lato del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini e concluso con abside semicircolare; ai lati dell’arco trionfale due cappelline accolgono l’altare del Santissimo, a sinistra, e l’altare della Madonna, a destra. L’interno della chiesa è modulato nel suo sviluppo longitudinale da quattro ampie archeggiature impostate su paraste lisce; lungo le pareti si aprono strette monofore centinate con vetrate artistiche; la parete absidale è decorata con un mosaico raffigurante “Gesù Cristo risorto” (G. Celada, 1962). L’aula è coperta dalla sovrapposta struttura di copertura a capanna con travature e soffittatura a cassettoni a vista; il presbiterio è sovrastato da una volta a crociera; manto in coppi di laterizio. La pavimentazione della navata è realizzata in quadrotte di cemento con graniglia di marmi chiari; il presbiterio è pavimentato con lastre di pietra chiara.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, e presbiterio quadrangolare emergente, di ampiezza ridotta, rialzato di tre gradini, concluso con abside a sviluppo semicircolare; ai lati dell’arco trionfale due cappelline accolgono l’altare del Santissimo, a sinistra, e l’altare della Madonna, a destra. Sul lato sinistro del presbiterio si collocano il locale della sacrestia e la torre campanaria; sul lato opposto insiste l’edificio della casa canonica. L’ingresso principale, con bussola interna, si apre al centro della parete di facciata verso il modesto sagrato antistante; lungo entrambi i fianchi della navata è presente un’entrata laterale.

Facciata

Facciata a capanna in stile neo-romanico, edificata in mattoni di laterizio faccia a vista. Orientamento a sud-ovest. Al centro si apre il portale d’ingresso sormontato da una lunetta decorata. Sull’architrave si legge la seguente iscrizione: “LODE ALLA SS. TRINITA’”. Ai suoi lati sono aperte due strette monofore. Oltre il portale corre una cornice ad archetti pensili sulla quale si imposta una teoria di nove archeggiature. Più in alto un rosone, con cornice decorata a toro tortile, illumina l’interno dell’edificio. Lungo i sottogronda corre una decorazione ad archetti pensili e denti di sega.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in corsi alternati di blocchetti di calcestruzzo e filari regolari di mattoni pieni di laterizio; probabile presenza di elementi portanti in cemento armato; internamente quattro arconi trasversali in muratura controventati da catene metalliche sostengono la struttura di copertura della navata. I paramenti murari esterni sono privi di intonacatura; le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente interno dell’aula è coperto dalla sovrapposta struttura di copertura a capanna con travature e soffittatura a cassettoni a vista, ornati con decorazioni pittoriche. Il vano del presbiterio è sovrastato da una volta a crociera, intonacata e tinteggiata verso l’intradosso.

Coperture

Copertura a due falde con struttura portante composta da trave di colmo centrale e terzere longitudinali sostenute lungo la navata da quattro arconi traversali in muratura controventate con catene metalliche, con sovrapposta soffittatura lignea a cassettoni; manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e

XV sec. - XV sec. (origini e costruzione intero bene )

La prima chiesa di Volon di Zevio, dedicata alla SS. Trinità, fu edificata negli ultimi anni del XV sec. dal conte Franscesco Miniscalchi su un’area di sua proprietà.

1929 - 1930 (costruzione intero bene )

La chiesa attuale, dedicata alla SS. Trinità e alla Madonna del Rosario, fu edificata tra il 1929 ed il 1930.

1955 - 1955 (ampliamento e rinnovamento presbiterio )

Nel 1955 il presbiterio fu ampliato nelle forme attuali. Contestualmente fu realizzato e collocato il nuovo altare maggiore. Nello stesso anno fu innalzata la torre campanaria.

1955 - 1955 (consacrazione carattere generale )

Il nuovo edificio fu consacrato nel 1955 dal vescovo di Verona Giovanni Urbani (1955-1958).

1983 - 1998 (restauro intero bene )

Tra il 1983 ed il 1998 si registrano alcuni interventi sulla chiesa: sistemazione e rifacimento del tetto (1983), restauro del tetto (1994) e restauro del rosone in facciata (1998).

Mappa

Cimiteri a VERONA

Strada Provinciale 10 Tregnago (Vr)

Via Chiesa San Pietro In Cariano (Vr)

Via Ugo Foscolo Nogarole Rocca (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Chiesa 42 Albaredo D'adige

Via Villaraspa, 9 37055 Ronco All'adige