Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di Santo Stefano Protomartire

Chiesa di Santo Stefano Protomartire
S. Stefano Protomartire

VERONA
Via Chiesa, 8 - Stallavena, Grezzana (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di S. Stefano in Stallavena sorse verso la metà del XVIII sec. come cappella soggetta alla vicina parrocchiale di Alcenago, dalla quale si svincolò solo nel 1947 divenendo parrocchia autonoma. Quando nel 1971 venne edificata la nuova chiesa parrocchiale, la chiesa settecentesca divenne cappella ad essa soggetta. L’edificio si presenta oggi con facciata neoclassica rivolta ad occidente. Torre campanaria, situata sul fianco meridionale dell’edificio, all’altezza dell’arco trionfale... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di S. Stefano in Stallavena sorse verso la metà del XVIII sec. come cappella soggetta alla vicina parrocchiale di Alcenago, dalla quale si svincolò solo nel 1947 divenendo parrocchia autonoma. Quando nel 1971 venne edificata la nuova chiesa parrocchiale, la chiesa settecentesca divenne cappella ad essa soggetta. L’edificio si presenta oggi con facciata neoclassica rivolta ad occidente. Torre campanaria, situata sul fianco meridionale dell’edificio, all’altezza dell’arco trionfale del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, presbiterio rialzato di due gradini, di ampiezza ridotta rispetto la navata e concluso con l’abside a fondale piatto. La navata è coperta da una volta a botte a sesto leggermente rialzato con unghie laterali, tripartita da costolonature lisce trasversali, realizzata in canniccio intonacato; il vano del presbiterio è chiuso da una volta a crociera. Copertura a due falde con struttura portante a capriate lignee, manto in coppi di laterizio. La pavimentazione dell’aula è realizzata in seminato alla Veneziana; il piano rialzato del presbiterio è pavimentato con quadrotte alternate di marmo rosso Verona e marmo biancone, posate a corsi obliqui. La chiesa si presenta in buone condizioni di conservazione interne; i prospetti esterni evidenziano un diffuso stato di degrado.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare ad asse maggiore longitudinale, presbiterio a pianta rettangolare, rialzato di due gradini e di ampiezza ridotta rispetto la navata, concluso con l’abside a fondale piatto (attualmente utilizzata come sacrestia). Al centro dei fianchi longitudinali dell’aula si aprono due semi-cappelle laterali emergenti, una per lato e tra loro prospicienti, che accolgono l’altare di S. Luigi Gonzaga, sul lato meridionale, e l’altare della Madonna sul lato opposto; la cappellina settentrionale è preceduta da un vano di modeste dimensioni, originariamente utilizzato come battistero. Sul fianco settentrionale del presbiterio si colloca l’antica sacrestia, mentre sul lato opposto si eleva la torre campanaria, la cui porzione inferiore risulta inglobata nel complesso edilizio delle opere parrocchiali che insiste sul fianco meridionale della chiesa. Sul lato opposto della chiesa un corpo di fabbrica articolato su due livello ospita gli ambienti minori annessi alla chiesa. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata, preceduto da un’alta scalinata esterna; è presente un’entrata laterale, con vestibolo di ingresso, sul fianco settentrionale della navata.

Facciata

Facciata a capanna in stile neoclassico. Orientamento ad occidente. Una gradinata conduce al portale d’ingresso, protetto da un protiro poggiante su due colonnine. Al di sopra del protiro, una statua raffigurante il Santo patrono. Più in alto una finestra di forma rettangolare illumina l’interno dell’edificio. Termina il prospetto il timpano, al cui interno è aperto un oculo. Sul vertice sommitale, infissa in un supporto litico, campeggia una croce di ferro.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante in pietra, con prevalenza di conci di pietra calcarea legati con malta di calce; i paramenti esterni presentano un’intonacatura fortemente degradata, in buona parte mancante; le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da una controsoffittatura voltata a botte a sesto leggermente rialzato, tripartita da costolonature lisce trasversali; la campata centrale presenta unghie laterali. Il vano del presbiterio è chiuso da una volta a crociera. Le strutture voltate sono realizzate in canniccio collegato ad una centinatura lignea portante, intonacate e tinteggiate verso l’intradosso, ed arricchite con decorazioni a stucco e tempera.

Coperture

Copertura a due falde con struttura portante costituita da capriate lignee

XVIII sec. - XVIII sec. (origini e costruzione intero bene)

La chiesa di S. Stefano in Stallavena sorse intorno alla metà del XVIII sec. come cappella soggetta alla vicina chiesa parrocchiale di S. Clemente in Alcenago. Prima della sua costruzione, a Stallavena già esisteva una piccola chiesetta chiamata “Gesiola”, le cui origini sono sconosciute.

1938 - 1938 (innalzamento campanile)

L’innalzamento della torre campanaria risale al 1938. Ricorda l’evento una lapide posta sul fianco nord che recita: “TINAZZI AUGUSTO FECE ANNO 1938”.

1947/07/30 - 1947/07/30 (erezione in parrocchia carattere generale)

La chiesa di S. Stefano in Stallavena venne svincolata dalla parrocchia di S. Clemente in Alcenago ed eretta in parrocchia autonoma il 30 luglio del 1947.

1971 - 1971 (diviene sussidiaria carattere generale)

Con la costruzione e l’inaugurazione (1971) della nuova chiesa parrocchiale di Stallavena (situata a lato della vecchia e con essa comunicante), la chiesa settecentesca divenne sussidiaria.

2006 - 2008 (manutenzione straordinaria e restauro pitture intero bene)

Del 2006 è l’intervento di straordinaria manutenzione della chiesa di S. Stefano in Stallavena. Del 2008 l’intervento di restauro dei dipinti murali. Entrambe i progetti a cura dell’arch. Gianfranco Dalle Pezze.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Roe 1 Cerea (Vr)

Via Cimitero 1 San Bonifacio (Vr)

Strada Provinciale 10 Tregnago (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Roma 110 Grezzana

Via Lungadige Scrami 9 Roverchiara

Snc, Via Fontanelle Snc San Bonifacio