Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di San Rocco

Chiesa di San Rocco

VERONA
Piazza Don L. Zocca - Sprea, Badia Calavena (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
A nord - est di Badia Calavena, la piccola frazione di Sprea si trova a 900 m s.l.m., in posizione panoramica. Secondo la tradizione il primo edificio di culto venne edificato nel XIV sec. Originariamente intitolata a S. Antonio Abate, nel 1630, in occasione delle paste venne intitolata a S. Rocco. Pastoralmente ed amministrativamente dipendeva dall'abazia dei SS. Vito e Modesto di Badia Calavena. Riedificata nel 1692, venne ricostruita per una terza volta, nelle forme attuali, nel 1860. Del... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

A nord - est di Badia Calavena, la piccola frazione di Sprea si trova a 900 m s.l.m., in posizione panoramica. Secondo la tradizione il primo edificio di culto venne edificato nel XIV sec. Originariamente intitolata a S. Antonio Abate, nel 1630, in occasione delle paste venne intitolata a S. Rocco. Pastoralmente ed amministrativamente dipendeva dall'abazia dei SS. Vito e Modesto di Badia Calavena. Riedificata nel 1692, venne ricostruita per una terza volta, nelle forme attuali, nel 1860. Del 1951 è l'erezione in parrocchia. Esternamente si presenta in buone condizione, facciata a capanna neoclassica, intonacata color rosa tenue. Interno ad aula unica, movimentato da due semicappelle laterali, ben tenuto.

Pianta

Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse maggiore longitudinale e con le angolate interne raccordate da tratti di muratura curvilinea; presbiterio a pianta pressoché quadrata, rialzato di tre gradini e di larghezza ridotta rispetto l’aula, concluso da un’abside emergente a sviluppo semicircolare. Lungo i fianchi dell’aula, in posizione centrale, si aprono due semicappelle con struttura emergente, una su ciascun lato, ospitanti rispettivamente l’altare della Madonna, a sinistra, e l’altare di S. Rocco a destra, posti su un basamento rialzato di due gradini. Sul fianco occidentale del presbiterio si colloca l’antica sacrestia, ora utilizzata come aula minore, ospitata in un corpo di fabbrica indipendente; sul lato opposto un’aperta consente l’accesso alla nuova sacrestia. L’ingresso principale si apre al centro della facciata ed è dotato di bussola lignea interna. L’ingresso minore sul fianco occidentale dell’aula è attualmente inutilizzabile. La torre campanaria si eleva addossata, nella porzione inferiore, al fianco settentrionale della vecchia sacrestia. Sul lato orientale della chiesa si affianca l’antica casa canonica.

Facciata

Facciata neoclassica a capanna, rivolta a sud, compresa tra due coppie di lesene di ordine composito poggianti su due alti basamenti in pietra calcarea locale, e sulle quali si imposta una trabeazione a semplice modanatura ed il timpano triangolare con cornice a dentelli. Al centro del prospetto si apre il portale con cornice in pietra sormontato da un architrave modanato in aggetto sostenuto da due mensoline a voluta laterali. Un’apertura semicircolare si sovrappone all’ingresso.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante costituita da conci di pietra calcarea locale legati con malta di calce; blocchi di pietra squadrati sono utilizzati negli elementi angolari (lasciati a vista in facciata). Una doppia cerchiatura metallica estradossale interessa la struttura della semi-cappella occidentale. I paramenti esterni ed interni si presentano intonacati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da una volta a botte ribassata scandita in cinque campate da costolonature in aggetto; al centro della volta una crociera si raccorda lateralmente alle due volticciole a botte che si sovrappongono alle semi-cappelle laterali. Una volta a crociera si sovrappone al presbiterio, mentre l’abside è coperta da una semicalotta sferica con motivo decorativo a cassettoni. L’intera controsoffittatura è costituita da una struttura in canniccio intonacato, collegato ad una centinatura lignea portante.

Coperture

La struttura portante della copertura a due falde sovrapposta all’aula è costituita da un sistema di capriate lignee a schema statico semplice con monaco centrale; orditura secondaria di tipo tradizionale con arcarecci e correntini lignei; manto sottocoppo in tavelle di cotto; manto di copertura in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula e del presbiterio è realizzata in piastrelle di cemento con inerti colorati che disegnano, in ciascun settore, motivi geometrici policromi. Il vano absidale e gli ambienti della vecchia e nuova sacrestia sono pavimentati

XIV sec. - XIV sec. (origini e costruzione intero bene)

Secondo la tradizione il primo edificio di culto a Sprea venne edificato nel XIV sec. Originariamente dedicata a S. Antonio Abate, nel 1630, in occasione della peste manzoniana, venne intitolata a S. Rocco, protettore degli appestati. La chiesa di Sprea era soggetta all'abbazia dei SS. Vito e Modesto a Badia Calavena.

1692 - 1692 (costruzione intero bene)

Nel 1692 la vecchia chiesa venne smantellata e si costruì un nuovo edificio, più capiente.

1850 - 1850 (costruzione intero bene )

La chiesa nelle forme attuali è frutto della ricostruzione occorsa nel 1850.

1951/12/22 - 1951/12/22 (erezione in parrocchia carattere generale)

Sprea divenne parrocchia autonoma il 22 dicembre 1951.

1967 - 1967 (erezione campanile)

La nuova torre campanaria venne eretta nel 1967 in sostituzione di una più vecchia in precarie condizioni statiche.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via San Vito 30 (Vr)

Via Castello Lavagno (Vr)

Viale Dei Cipressi 1 Villafranca Di Verona (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Rosselli Carlo 12 Legnago

Via General Cantore 115 Caprino Veronese

Via Ospedale 10 Bovolone