Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di Tutti i Santi

Chiesa di Tutti i Santi

VERONA
Via Chiesa - Pontepossero, Sorgà (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di Pontepossero venne edificata dai canonici della Cattedrale di Verona su terreni di loro proprietà. Eretta in parrocchia prima del 1530, l’edificio venne riedificato nel 1737. Esternamente si presenta con facciata a capanna neoclassica rivolta ad oriente. L’interno è ad aula unica, movimentata da due cappelle laterali, terminante con presbiterio a pianta rettangolare ed abside a fondale piatto. Controsoffittatura voltata, copertura a doppia falda in coppi di laterizio.... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di Pontepossero venne edificata dai canonici della Cattedrale di Verona su terreni di loro proprietà. Eretta in parrocchia prima del 1530, l’edificio venne riedificato nel 1737. Esternamente si presenta con facciata a capanna neoclassica rivolta ad oriente. L’interno è ad aula unica, movimentata da due cappelle laterali, terminante con presbiterio a pianta rettangolare ed abside a fondale piatto. Controsoffittatura voltata, copertura a doppia falda in coppi di laterizio. Pavimentazione in quadrotte alternate in marmo rosso Verona e marmo bianco. Buone le condizioni di conservazione dell’edificio in seguito al recente restauro (2011).

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare a marcato sviluppo longitudinale, che si prolunga con il presbiterio, rialzato di un gradino e concluso dal coro a fondale piatto. Lungo i fianchi longitudinali dell’aula si aprono due semi-cappelle emergenti, una su ciascun lato e tra loro prospicienti, all’interno delle quali trovano sede l’altare della Vergine Addolorata, sul lato settentrionale, e l’altare della Madonna del Rosario sul lato opposto; in prossimità dell’ingresso, sul fianco settentrionale, si apre l’accesso all’antico battistero. Lungo il fianco meridionale della chiesa si svolgono una serie di ambienti di pertinenza, oltre ai locali della casa canonica, tra cui la cappella feriale, con facciata allineata al prospetto principale della parrocchiale, e la sacrestia in corrispondenza dell’abside. Il presbiterio si apre sul fianco settentrionale verso una cappellina ospitata in un corpo edilizio minore annesso alla chiesa; sullo stesso lato si eleva addossata la torre campanaria. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata ed è preceduto da una scalinata esterna; sul fianco meridionale della navata è presente un ingresso laterale.

Facciata

Facciata a capanna, neoclassica, rivolta ad oriente. Quattro paraste tuscaniche reggono la trabeazione ed incorniciano il portale rettangolare, sovrastato da una finestra, rettangolare anch’essa. L’architrave reca inciso il seguente testo: “IN HONOREM COELITUM UNIVERSORUM DEO AETERNO SACR.” . Il prospetto è concluso verticalmente dal timpano. Sul vertice sommitale è collocata la statua raffigurante un “Cristo benedicente” in pietra bianca.

Strutture di elevazione

Le strutture portanti di elevazione sono realizzate in muratura costituita da mattoni pieni di laterizio a tessitura regolare e legati con malta di calce. I paramenti esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente interno è coperto da una controsoffittatura piana in canniccio intonacato, collegato ad un’intelaiatura di travature lignee ed alla struttura portante di copertura, intervallata da costolonature trasversali. La superficie è interessata da una decorazione pittorica a tempera che riproduce immagini sacre e a contenuto biblico inserite in cornici polilobate ed ampie specchiature.

Coperture

La struttura portante delle copertura a due falde è costituita da sei capriate lignee a schema statico semplice con monaco centrale, a cui si sovrappone l’orditura secondaria composta da arcarecci e travetti, con manto sottocoppo in tavelle di laterizio; manto di copertura in coppi di cotto. Il settore di copertura sovrapposto al presbiterio presenta una linea di colmo a quota maggiore.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula è realizzata in quadrotte di marmo rosso Verona e marmo bianco della Lessinia, posate a corsi obliqui a formare un disegno a losanghe, con bordatura perimetrale in marmo rosso Verona; nella pavimentazione sono inserite lastre tombali in pietra calcarea. Il piano del presbiterio, rialzato con un gradino in marmo rosso Verona, è pavimentato con quadrotte alternate di marmo bianco della Lessinia e marmo rosso Verona, posate a corsi obliqui, di dimensioni inferiori rispetto a quelle impiega

XII sec. - XIII sec. (origini e costruzione intero bene)

Il territorio di Pontepossero anticamente apparteneva ai canonici della Cattedrale di Verona, i quali, in data imprecisata, furono gli artefici della costruzione di una prima cappella.

1530 ante - 1530 (erezione in parrocchia carattere generale)

La chiesa di Pontepossero viene chiamata per la prima volta “parrochialem ecclesiam” nel 1530, in occasione della visita pastorale del vescovo G.M. Giberti (1524-1543).

1677 - 1677 (collocazione antare maggiore)

Nel 1677 venne collocato il nuovo altare maggiore.

1737 - 1737 (costruzione intero bene )

La chiesa di Pontepossero venne riedificata e portata alle forme attuali nel 1737.

2002 - 2002 (restauro controsoffittatura, copertura, spazi sacri)

Del 2002 è l’intervento di restauro di controsoffittatura, copertura e spazi interni. Progetto a cura dell’arch. Claudio Tezza.

2011 - 2011 (restauro paramenti esterni)

Del 2011 è l’intervento di restauro del paramento esterno della chiesa. Progetto a cura dell’arch. Paolo Giacomelli.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Viale Dei Cipressi 1 Villafranca Di Verona (Vr)

Via Cantona Ronco All'adige (Vr)

Via Vo Povegliano Veronese (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Belfiore 2 Verona

Via Cimitero, 1 37132 Verona

Snc, Via Fontanelle Snc San Bonifacio