Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di San Pietro Apostolo

Chiesa di San Pietro Apostolo
S. Pietro Apostolo

VERONA
Piazza San Pietro - San Pietro in Valle, Gazzo Veronese (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di S. Pietro in Valle nacque come cappella edificata dai monaci benedettini di S. Zeno, i quali possedevano vasti appezzamenti in questa zona. Divenuta chiesa parrocchiale tra 1530 e 1532, dal 2012 è chiusa al pubblico a causa delle precarie condizioni statiche in cui versa. Esternamente si presenta con facciata a capanna rivolta ad occidente. Torre campanaria adiacente al lato settentrionale della chiesa, all’altezza dell’area presbiterale. L’interno è ad aula unica, movimentata da... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di S. Pietro in Valle nacque come cappella edificata dai monaci benedettini di S. Zeno, i quali possedevano vasti appezzamenti in questa zona. Divenuta chiesa parrocchiale tra 1530 e 1532, dal 2012 è chiusa al pubblico a causa delle precarie condizioni statiche in cui versa. Esternamente si presenta con facciata a capanna rivolta ad occidente. Torre campanaria adiacente al lato settentrionale della chiesa, all’altezza dell’area presbiterale. L’interno è ad aula unica, movimentata da quattro cappelle laterali. Presbiterio a pianta rettangolare. Abside a sviluppo poligonale. Controsoffittatura voltata, copertura a doppia falda in coppi. Pavimentazione in piastrelle squadrate in graniglia di cemento. Precarie le condizioni statiche dell’edificio.

Pianta

Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, presbiterio a pianta quadrangolare, rialzato di un gradino e di ampiezza ridotta rispetto la navata, concluso con l’abside emergente a sviluppo poligonale a cinque lati. Lungo i fianchi longitudinali dell’aula si aprono quattro semi-cappelle emergenti, due su ciascun lato e tra loro prospicienti, all’interno delle quali trovano sede gli altari laterali: gli altari di S. Cecilia e del S. Cuore, sul fianco settentrionale, gli altari di S. Giuseppe e di Maria Immacolata sul lato opposto. Ai lati del presbiterio si collocano due ambienti di servizio, di cui quello sul fianco meridionale adibito a sacrestia; sullo stesso lato si eleva la torre campanaria. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata verso l’ampio sagrato antistante; su entrambi i fianchi della navata è presente un ingresso laterale. A partire dal fianco settentrionale del presbiterio si sviluppa verso nord l’edificio dell’asilo parrocchiale.

Facciata

Facciata rinascimentale, a capanna, rivolta a settentrione. Due coppie di paraste tuscaniche poggianti su altrettante zoccolature reggono la trabeazione su cui poggia il timpano ed incorniciano il portale d’ingresso di forma rettangolare in pietra bianca. Sopra di esso una finestra a mezzaluna oggi murata.

Strutture di elevazione

Le strutture portanti di elevazione sono realizzate in muratura costituita da mattoni pieni di laterizio a tessitura regolare e legati con malta di calce. I paramenti esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati. Sono presenti contrafforti murari sui fianchi longitudinali della navata.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

La navata è coperta da una controsoffittatura voltata a botte lunettata e con teste di padiglione, con decorazione a tempera che disegna finte costolonature modanate. Il presbiterio è chiuso da una volta a botte decorata con un motivo a finti cassettoni; la medesima decorazione interessa anche il catino absidale a cinque spicchi sferici che chiude l’ambiente dell’abside. Le suddette strutture voltate sono realizzate in canniccio intonacato, collegato ad una centinatura lignea portante.

Coperture

La struttura portante delle copertura a due falde sovrapposta alla navata è costituita da un sistema di capriate lignee, a cui si sovrappone l’orditura secondaria composta da arcarecci e travetti, con manto sottocoppo in tavelle di laterizio o tavolame; manto di copertura in coppi di laterizio. Il corpo edilizio del presbiterio con abside è chiuso da una copertura a padiglione con struttura lignea portante e manto in coppi.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione della navata è realizzata in piastrelle quadrate di cemento con inerti colorati che disegno un motivo geometrico policromo (bianco, rosso e grigio) che si ripete estendendosi sull’intera superficie. Il piano rialzato del presbiterio è pavimentato in lastre di breccia rosata.

Prospetti interni

Lo spazio interno della chiesa è caratterizzato da una complessiva sobrietà ed armoniosità compositiva e decorativa; i prospetti sono regolati dal ritmo dell’ordine architettonico, scanditi da lesene

XII sec. - XII sec. (origini e costruzione intero bene)

La chiesa di S. Pietro in Valle sorse intorno al XII sec. per mano dei monaci benedettini dell’abazia cittadina di S. Zeno, i quali in questa zona possedevano vasti appezzamenti.

1530 - 1532 (erezione in parrocchia carattere generale)

Dai verbali delle visite pastorali del vescovo Giberti (1524-1543), si evince che la chiesa di S. Pietro in Valle, precedentemente cappella soggetta all’abazia di S. Zeno e alla vicina chiesa parrocchiale di S. Pietro in Monastero (Cesòn), venne eretta in parrocchia tra il 1530 ed il 1532. Contemporaneamente S. Pietro in monastero decadde a chiesa sussidiaria della neo-parrocchia di S. Pietro in Valle.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Corso San Lorenzo Pescantina (Vr)

Via Santa Toscana Zevio (Vr)

Via Cimitero 1 San Bonifacio (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Madonna Di Campagna 134 Verona

Via Due Porte 27 Pastrengo

Via Spaziani 5 Isola Della Scala