Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di San Luca Evangelista

Chiesa di San Luca Evangelista
S. Luca Evangelista

VERONA
Via Chiesa Canale - Canale di Rivoli, Rivoli Veronese (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa parrocchiale di S. Luca in Incanale fu edificata nel 1681. Prima di allora per scoli gli abitanti del luogo avevano utilizzato l’anticha chiesa di S: Zeno , documentata dal X sec. (della quale rimane oggi visibile il campaniletto forse anteriore al X sec.). Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta ad oriente. Torre campanaria addossata al fianco settentrionale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio quadrangolare... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa parrocchiale di S. Luca in Incanale fu edificata nel 1681. Prima di allora per scoli gli abitanti del luogo avevano utilizzato l’anticha chiesa di S: Zeno , documentata dal X sec. (della quale rimane oggi visibile il campaniletto forse anteriore al X sec.). Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta ad oriente. Torre campanaria addossata al fianco settentrionale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini concluso con abside semicircolare; lungo i fianchi dell’aula due semi-cappelle laterali di ridotta profondità accolgono l’altare di S. Giuseppe, sul lato destro, e l’altare della Madonna del Rosario, sul lato opposto. I prospetti interni, intonacati e tinteggiati, sono scanditi da lesene con capitello d’ordine tuscanico, su cui si imposta l’alta trabeazione sommitale con fregio decorato a triglifi. L’aula è coperta da una volta a botte scandita da costolonature trasversali, con decorazione a cassettoni; il presbiterio è sovrastato da una volta vela decorata con un dipinto raffigurante “Angeli in gloria e la colomba dello Spirito Santo”; sulla semi-calotta sferica del catino absidale è dipinta l’”Assunzione della Madonna”. Copertura a due falde con struttura lignea portante e manto in coppi di laterizio. La pavimentazione della navata è realizzata in lastre di granito grigio-rosato; in granito rosso quella del presbiterio.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, e presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini concluso con abside a sviluppo semicircolare. Lungo i fianchi dell’aula, in posizione centrale, si aprono due semi-cappelle laterali di ridotta profondità, una su ciascun lato e fra loro prospicienti, in cui trovano sede l’altare di S. Giuseppe, sul lato orientale (destro), e l’altare della Madonna del Rosario, sul lato opposto. Sul fianco occidentale del presbiterio si colloca il locale della sacrestia. L’ingresso principale si apre al centro della parete di facciata, preceduto da un atrio coperto esterno, a cui si sovrappone una loggia aperta verso l’aula. La torre campanaria si eleva addossata ed allineata al fianco orientale della facciata.

Facciata

Facciata a capanna rivolta a oriente. Rivestimento ad intonaco di colore grigio chiaro. Il semplice portale d’ingresso di forma rettangolare è preceduto e protetto da un corpo di fabbrica porticato accessibile tramite un’apertura a serliana. Più in alto, oltre la serliana, un’ampia finestra di forma semicircolare illumina l’interno dell’edificio. Chiude il prospetto il timpano schiacciato e lievemente aggettante.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante costituita in prevalenza da conci sbozzati di pietra calcarea locale legati con malta di calce. I paramenti murari esterni presentano un parziale rivestimento ad intonaco; le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da una volta a botte a tutto sesto, scandita da costolonature trasversali in aggetto, intonacata e tinteggiata verso l’intradosso, decorata con un motivo a cassettoni. Il vano del presbiterio è sovrastato da una volta vela decorata con un dipinto a tutto campo raffigurante “Angeli in gloria e la colomba dello Spirito Santo”; sulla semi-calotta sferica del catino absidale è dipinta l’”Assunzione della Madonna”.

Coperture

Copertura a due falde con presunta struttura portante composta da capriate lignee; orditura secondaria costituita da arcarecci e travetti con sovrapposte tavelle in cotto; manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula è realizzata in lastre di granito grigio-rosato. Il piano rialzato del presbiterio è pavimentato con lastre di granito rosso.

Prospetti interni

Lo spazio interno della chiesa, con impianto spaziale a mar

X sec. - X sec. (origini e costruzione intero bene)

La prima chiesa di Incanale, dedicata a S. Zeno, è documentata a partire dal X sec.

1539 - 1597 (erezione in parrocchia carattere generale)

Originariamente cappella soggetta alla pieve di S. Maria in Caprino, nel 1539 viene aggregata alla parrocchia di S. Vigilio in Brentino. Nel 1597 viene eretta in parrocchia.

1681 - 1681 (costruzione intero bene )

L’attuale chiesa parrocchiale di S. Luca in Incanale fu edificata ex novo oltre la cinta di mura del borgo, nel 1681. L’antica chiesa di S. Zeno, in cattive condizioni di conservazione fu progressivamente abbandonata (di essa oggi rimane visibile solo il bel campaniletto forse anteriore al X sec., l’arco trionfale del presbiterio, l’abside ed un muro laterale).

1833 - 1833 (collocazione altare maggiore )

Risale al 1833 la collocazione dell’altare maggiore.

1975 - 1975 (restauro intero bene )

Risale al 1975 un organico intervento di restauro dell’edificio

Mappa

Cimiteri a VERONA

Viale Del Silenzio Bovolone (Vr)

Via Ugo Foscolo Nogarole Rocca (Vr)

Via San Vito 30 (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Viale Rizzardi (Pedemonte Viale Ospedale) 1 Negrar

Via Xxv Aprile 99 Cerea

Via Olive' 32/C Verona