Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di Maria Immacolata

Chiesa di Maria Immacolata

VERONA
Via Duca Degli Abruzzi,3 - Pizzoletta, Villafranca di Verona (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di Maria Immacolata in Pizzoletta venne edificata ex novo tra 1952 e 1953. L’erezione in parrocchia risale al 6 luglio 1954. Nel 1964 fu completata la facciata. L’edificio fu rinnovato nelle forme attuali tra 1999 e 2000 e consacrato in data 7 dicembre 2003. Esternamente si presenta con facciata a capanna rivolta a settentrione. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio emergente a pianta quadrangolare. I prospetti interni sono ritmati lungo i fianchi... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di Maria Immacolata in Pizzoletta venne edificata ex novo tra 1952 e 1953. L’erezione in parrocchia risale al 6 luglio 1954. Nel 1964 fu completata la facciata. L’edificio fu rinnovato nelle forme attuali tra 1999 e 2000 e consacrato in data 7 dicembre 2003. Esternamente si presenta con facciata a capanna rivolta a settentrione. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio emergente a pianta quadrangolare. I prospetti interni sono ritmati lungo i fianchi dell’aula da una teoria di arcatelle cieche a tutto sesto; il presbiterio è introdotto da un portale rettangolare, con ai lati due nicchie con le statue di S. Giuseppe e del S. Cuore. L’ aula è coperta da una controsoffittatura piana in cartongesso a cassettoni; il vano del presbiterio è chiuso da una volta a botte in tavelline di laterizio, intonacata e tinteggiata. Copertura a due falde in latero-cemento controventata con tiranti in acciaio; manto in tegole di cemento. La pavimentazione è realizzata in seminato alla veneziana con scaglie di marmi policromi; la navata è attraversata da una fascia centrale in lastre di marmo rosa.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, presbiterio emergente a pianta quadrangolare con fondale piatto, rialzato di un gradino e di ampiezza di poco ridotta rispetto la navata. Oltre l’altare maggiore, una parete divisoria individua un vano adibito a sacrestia. Sul lato settentrionale del presbiterio si colloca una piccola cappella feriale, dalla quale avviene il collegamento con l’adiacente complesso edilizio ospitante la canonica e le opere parrocchiali. L’ingresso principale si apre al centro della parete di facciata verso il modesto sagrato antistante; è presente un’entrata laterale sul fianco settentrionale dell’aula.

Facciata

Facciata a capanna. Orientamento a settentrione. Quattro paraste in mattoni faccia a vista inquadrano centralmente il portale d’ingresso di forma rettangolare sovrastato da un oculo. Conclude il prospetto il timpano con cornice aggettante.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di pietrame misto composta da conci di pietra calcarea e mattoni pieni in laterizio legati con malta di calce. I paramenti murari esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente della aula è coperto da una controsoffittatura piana in cartongesso a cassettoni, intonacata e tinteggiata verso l’intradosso, collegata ad una struttura portante costituita da putrelle in acciaio. Il vano del presbiterio è chiuso da una volta a botte in tavelline di laterizio, anch’essa intonacata e tinteggiata all’intradosso.

Coperture

Copertura a due falde con struttura in latero-cemento, realizzata con travi di tipo “Varese” ed interposte tavelle in laterizio, controventata con tiranti in acciaio; manto in tegole di cemento.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione interna della chiesa è realizzata in seminato alla veneziana con scaglie di marmi policromi; la navata è attraversata lungo l’asse longitudinale da una fascia centrale in marmo rosa; dello stesso materiale è anche il gradino del presbiterio ed il basamento rialzato su cui è collocato l’altare.

Prospetti interni

L’ampio è luminoso ambiente interno della chiesa esibisce un linguaggio architettonico semplice ed essenziale. I prospetti, intonacati e tinteggiati, sono ritmati lungo i fianchi longitudinali dell’aula da una teoria di arcatelle cieche a tutto sesto; nelle lunette si aprono semplici finestrelle centinate con vetrate decorate. Il presbiterio è introdotto da un arco trionfale rettangolare; ai lati due nicchie accolgono le statue di S. Giuseppe del S. Cuore.

Prospetti esterni

I prospetti esterni, intonacati e tinteggiati, presentano uno sviluppo sobrio e regolare; nel settore superiore dei fianchi longitudinali si aprono una teoria di finestre cen

1952 - 1953 (origini e costruzione intero bene)

La chiesa di Maria Immacolata in Pizzoletta venne edificata dagli abitanti del paese tra il 1952 ed il 1953.

1954/07/06 - 1954/07/06 (erezione in parrocchia carattere generale)

Smembrata da S. Zeno in Mozzo, Grezzano e Villafranca, Pizzoletta fu eretta in parrocchia in data 6 luglio 1954. Decreto a firma del vescovo di Verona Girolamo Cardinale (1923-1954).

1964 - 1964 (completamento facciata )

La facciata della chiesa venne completata nel 1964.

1999 - 2000 (rinnovamento intero bene)

Tra 1999 e 2000 la chiesa di Maria Immacolata venne rinnovata nelle forme attuali. Internamente furono realizzati il soffitto a cassettoni della navata e quello a botte del presbiterio, fu creata una nuova sagrestia dietro all’altar maggiore, mentre la vecchia sagrestia fu trasformata in cappella feriale. Esternamente fu rinnovata la facciata nelle forme attuali.

2003/12/07 - 2003/12/07 (consacrazione carattere generale)

La chiesa di Maria Immacolata in Pizzoletta fu consacrata in data 7 dicembre 2003 dal vescovo di Verona Flavio Roberto Carraro (1998-2007).

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Cimitero 1 San Bonifacio (Vr)

Circonvallazione Aldo Moro Soave (Vr)

Via San Vito 30 (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Largo Posta 1 Vestenanova

Via Guglielmo Marconi, 16 37041 Albaredo D'adige

Via Degli Alpini 28 Minerbe