Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di Sant'Andrea Apostolo e Santa Sofia Vedova

Chiesa di Sant'Andrea Apostolo e Santa Sofia Vedova
S. Andrea Apostolo e S. Sofia Vedova

VERONA
Via della Libertà, 2 - Albaro, Ronco all'Adige (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa parrocchiale dei SS. Andrea e Sofia Vedova fu edificata tra il 1923 ed il 1951 in sostituzione della preesistente situata in località Albaro Vecchia. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a salienti in stile neo-romanico. Impianto planimetrico a tre navate separate da due file di pilastri alternati a colonne; profondo presbiterio a pianta rettangolare, rialzato di quattro gradini e articolato su tre livelli, concluso con abside semicircolare; le navate laterali terminano... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa parrocchiale dei SS. Andrea e Sofia Vedova fu edificata tra il 1923 ed il 1951 in sostituzione della preesistente situata in località Albaro Vecchia. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a salienti in stile neo-romanico. Impianto planimetrico a tre navate separate da due file di pilastri alternati a colonne; profondo presbiterio a pianta rettangolare, rialzato di quattro gradini e articolato su tre livelli, concluso con abside semicircolare; le navate laterali terminano con cappelline absidate in cui trovano sede l’altare di S. Giuseppe, a destra, ed il battistero, sul alto opposto. I prospetti interni sono scanditi da lesene con decorazione a finti corsi alternati in mattoni di laterizio e blocchi di pietra, ad imitazione della tessitura muraria a vista che contraddistingue le strutture di elevazione; le pareti del presbiterio sono intonacate e tinteggiate, segnate da semplici lesene; al centro del presbiterio è posto il monumentale ciborio a baldacchino in marmo. La navata centrale e le navate minori sono coperte dalla sovrapposta struttura di copertura con travature e capriate a vista, e con soffitto a due falde a cassettoni lungo la navata centrale; il presbiterio è coperto da una volta a botte; nel catino absidale è dipinto il “Cristo benedicente tra angeli”; manto di copertura in coppi di laterizio. La pavimentazione dell’aula è realizzata in lastre rettangolari di marmo chiaro di Botticino; il presbiterio, articolato su tre livelli, presenta il settore inferiore pavimentato in marmo travertino chiaro striato, in marmo rosso Verona quello intermedio, e con intarsi in marmi policromi il livello superiore.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico di tipo basilicale a tre navate separate da due file di pilastri alternati a colonne; l’asse maggiore longitudinale si prolunga con il profondo presbiterio a pianta rettangolare, rialzato di quattro gradini, articolato su tre livelli e concluso con abside semicircolare; le navate laterali terminano con cappelline absidate, rialzato di un gradino in cui trovano sede l’altare di S. Giuseppe, a conclusione della navata destra, ed il battistero, sul alto opposto. Sul lato sinistro del presbiterio si collocano la cappella feriale ed il locale della sacrestia. Lungo la parete di facciata sono presenti tre ingressi, di cui quello centrale maggiore, in corrispondenza di ciascuna navata; lungo entrambi i fianchi longitudinali è presente un’entrata laterale.

Facciata

Facciata a salienti, edificata in corsi alternati di pietra tenera e mattoni di laterizio Orientamento a sud-est. Al centro del corpo principale si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare sormontato da una lunetta decorata e protetto da un protiro poggiante su colonnine con capitelli pseudo-ionici. Oltre il portale un ampio rosone illumina l’interno dell’edificio. Nelle ali laterali sono aperte due porte laterali Lungo gli spioventi corre una decorazione ad archetti pensili e denti di sega.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante costituita da filari in blocchetti di calcestruzzo alternati a corsi regolari in mattoni pieni di laterizio legati con malta di calce; i setti murari longitudinali che definiscono l’invaso della navata maggiore sono sostenuti da arcate impostate alternativamente su pilastri in muratura e colonne monolitiche in marmo rosso Verona. Sono presenti travature di controventatura in cemento armato poste lungo il sette superiore delle pareti delle navate laterali. I paramenti murari esterni ed interni sono privi di intonacatura.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

La navata centrale e le navate minori sono coperte dalla sovrapposta struttura di copertura con travature e capriate a vista, e soffitto a cassettoni decorati lungo la navata centrale. Il presbiterio è coperto da una struttura voltata a botte, intonacata e tinteggiata, scandita da costolonature trasversali; nel catino absidale è dipinto

1923 - 1951 (origini e costruzione intero bene )

La chiesa parrocchiale dei SS. Andrea e Sofia Vedova fu edificata tra il 1923 ed il 1951 in sostituzione della preesistente situata in località Albaro Vecchia (parrocchia con rector nel 1490, oggi adibita ad altri usi).

1951/11/27 - 1951/11/27 (consacrazione carattere generale )

Il nuovo edificio fu consacrato in data 27 novembre 1951.

2011 - 2011 (restauro copertura )

Risale al 2011 l’intervento di manutenzione straordinaria del manto di copertura. Progetto a firma dell’arch. Annamaria Marconcini.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Castello Lavagno (Vr)

Via Corso San Lorenzo Pescantina (Vr)

Via Spiazzi Bosco Chiesanuova (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via A. Meucci 6 Caldiero

Via Xx Settembre, 1 B 37036 San Martino Buon Albergo

Via Raizzola Casaleone