Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di Sant'Angela Merici

Chiesa di Sant'Angela Merici
S. Angela Merici

VERONA
Ponte Florio - Montorio Veronese, Verona (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesetta dedicata a S. Angela Merici, in località Ponte Florio di Montorio, venne edificata a spese di da Angelina Zorzi Seyffert in memoria del fratello ing. Agostino Zorzi. L’edificio, sul finire del XX sec., venne donato dagli eredi alla parrocchia di Montorio. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta a meridione. Campanile a vela poggiante sulla falda di copertura est, all’altezza del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesetta dedicata a S. Angela Merici, in località Ponte Florio di Montorio, venne edificata a spese di da Angelina Zorzi Seyffert in memoria del fratello ing. Agostino Zorzi. L’edificio, sul finire del XX sec., venne donato dagli eredi alla parrocchia di Montorio. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta a meridione. Campanile a vela poggiante sulla falda di copertura est, all’altezza del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, presbiterio quadrangolare rialzato di due gradini e concluso con abside a sviluppo poligonale a tre lati. Le strutture portanti di elevazione sono realizzate in muratura mista costituita da conci squadrati di pietra calcarea tenera e mattoni pieni di laterizio legati con malta di calce; la facciata presenta un paramento in mattoni pieni di laterizio. L’aula è coperta da una controsoffittatura piana lignea a semplice cassettonatura sostenuta da travature trasversali; il vano del presbiterio è sovrastato da una volta a crociera a sesto acuto, separata con una costolonatura trasversale dal catino absidale a tre vele ogivali. Copertura a due falde con struttura lignea portante, orditura secondaria di tipo tradizionale e manto in coppi di laterizio. I prospetti interni sono intonacati e tinteggiati, percorsi da un fregio con decorazioni vegetali a tempera. Discrete le condizioni di conservazione dell’edificio.

Pianta

Oratorio di modeste dimensioni con impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, presbiterio quadrangolare rialzato di due gradini, di ampiezza ridotta e concluso con abside a sviluppo poligonale a tre lati. Sul fianco destro del presbiterio si colloca la sacrestia, sul lato opposto una piccola aula laterale per i fedeli. L’ingresso principale si apre al centro della parete di facciata, preceduto da una breve scalinata esterna; sono presenti due ingressi laterali in corrispondenza dell’auletta minore.

Facciata

Facciata a capanna rivolta a meridione, edificata in mattoni di laterizio faccia a vista. Al centro si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare in pietra gallina sovrastato da una lunetta a sesto acuto dello stesso materiale, decorata internamente con un affresco raffigurante la Santa patrona. Sopra il portale un rosone a sei petali intrecciati illumina l’interno dell’edificio. Più in alto i sottogronda dei due spioventi sono ingentiliti da una decorazione ad archetti acuti pensili. Sul vertice sommitale campeggia una tozza croce litica, sui vertici laterali pinnacoletti in muratura terminanti con piramide in pietra.

Strutture di elevazione

Le strutture portanti di elevazione sono realizzate in muratura mista costituita da conci squadrati di pietra calcarea tenera e mattoni pieni di laterizio legati con malta di calce, con tessitura regolare; la facciata presenta un paramento in mattoni pieni di laterizio.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da una controsoffittatura piana lignea a semplice cassettonatura, sostenuta da travature trasversali poggianti su mensoloni in legno a barbacane in corrispondenza degli innesti nelle pareti d’ambito. Il vano del presbiterio è sovrastato da una volta a crociera a sesto acuto, separata con una costolonatura trasversale dal catino absidale a tre vele ogivali; le volte sono realizzate in canniccio intonacato, collegato ad una centinatura lignea portante, tinteggiate verso l’intradosso e decorate con cornici e finte costolonature policrome impostate su peducci pensili in pietra.

Coperture

Copertura a due falde con presunta struttura portante costituita da capriate lignee (ovvero con trave di colmo centrale e falsi puntoni laterali in corrispondenza del presbiterio); orditura secondaria composta da arcarecci e travetti; manto di copertura in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula è realizzata in piastrelle quadrate di cemento

1904 - 1904 (origini e costruzione intero bene)

La chiesetta dedicata a S. Angela Merici venne eretta nel 1904 da Angelina Zorzi Seyffert in memoria del fratello ing. Agostino Zorzi.

1904 - 1904 (passaggio di proprietà carattere generale)

Nel corso del XX sec. la cappella di S. Angela Merici passò di proprietà dalla famiglia Zorzi alla famiglia Paronzini, la quale nel 1977 la donò alla parrocchia di Montorio.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Raizzola 10 Casaleone (Vr)

Via Santa Toscana Zevio (Vr)

Via Spiazzi Bosco Chiesanuova (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Strà, 108 37030 Colognola Ai Colli

Via Predicale 49 Cologna Veneta

Via Monti Lessini 31 Cerro Veronese