Chiese in Provincia di Verona - città di : Oratorio di San Pietro

Oratorio di San Pietro
S. Pietro

VERONA
Erbezzo (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesetta di S. Pietro Apostolo in contrada Staffor venne edificata dagli abitanti del luogo tra 1788 e 1801 come cappella della chiesa parrocchiale dei SS. Filippo e Giacomo Apostoli in Erbezzo. Oggi l’edificio si presenta con facciata a capanna. Orientamento a ponente. Torre campanaria adiacente il fianco settentrionale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con presbiterio quadrangolare a fondale piatto rialzato di due gradini. L’aula è coperta da una volta a... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesetta di S. Pietro Apostolo in contrada Staffor venne edificata dagli abitanti del luogo tra 1788 e 1801 come cappella della chiesa parrocchiale dei SS. Filippo e Giacomo Apostoli in Erbezzo. Oggi l’edificio si presenta con facciata a capanna. Orientamento a ponente. Torre campanaria adiacente il fianco settentrionale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con presbiterio quadrangolare a fondale piatto rialzato di due gradini. L’aula è coperta da una volta a botte con unghie laterali; il vano del presbiterio è sovrastato da una volta a crociera. Copertura a due falde con travature lignee portanti e manto in lastre di pietra calcarea della Lessinia. La pavimentazione dell’aula e del presbiterio è realizzata in lastroni rettangolari di pietra calcarea bianco-rosata. I prospetti interni sono ritmati da semplici lesene in rosso ammonitico su cui si imposta una cornice modanata con fregio decorato; il presbiterio è introdotto da un ampio arco trionfale con contorni in marmo rosso. Buone le condizioni di conservazione dell’edificio.

Pianta

Oratorio di modeste dimensioni con impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, presbiterio quadrangolare a fondale piatto, rialzato di due gradini e di ampiezza ridotta rispetto la navata. Sul lato settentrionale del presbiterio si addossa la torre campanaria, sul lato opposto si colloca il corpo edilizio che ospita la sacrestia (in parte adibita ad aula minore per i fedeli), che si prolunga lungo il fianco dell’aula collegandosi ad un piccolo atrio esterno porticato. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata ed è raggiungibile superando una breve scalinata esterna; sul lato meridionale dell’aula è presente un’entrata laterale, a cui si accede dal suddetto atrio porticato esterno.

Facciata

Facciata a capanna rivolta ad occidente. Al centro, preceduto da una scala a quattro gradini, si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare. Sopra di esso è aperta una finestra, anch’essa di forma rettangolare.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante composta da conci di pietra calcarea e lastame a spacco, legati con malta di calce; l’ammorsatura delle pareti in corrispondenza delle angolate è rinforzata da blocchi di pietra squadrati lasciati a vista. E’ presente un tirante metallico traversale che collega le pareti d’ambito della navata, a circa metà del suo sviluppo longitudinale, all’altezza delle reni della volta di copertura. I paramenti esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da volta a botte con unghie laterali, suddivisa in due campate da una costolonatura liscia trasversale, realizzata in canniccio collegato ad una centinatura lignea portante. Il vano del presbiterio è chiuso da una volta a crociera. Entrambe le volte sono intonacate e tinteggiate verso l’intradosso, decorate con semplici riquadrature a tempera e cornici a stucco.

Coperture

Copertura a due falde con presunta struttura portante costituita da capriate lignee (ovvero con trave di colmo centrale e falsi puntoni laterali in corrispondenza del presbiterio); orditura secondaria di tipo tradizionale; manto in lastre rettangolari di pietra calcarea della Lessinia.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula e del presbiterio è realizzata in lastroni rettangolari di pietra calcarea bianco-rosata della Lessinia.

Prospetti interni

Il modesto e raccolto spazio interno dell’Oratorio, dalla linee sobrie ad armoniche, presenta i prospetti interni dell’aula ritmati da semplici lesene in rosso ammonitico su cui si imposta una cornice modanata con sottostante fregio decorato che si svolge cingendo l’intero perimetro interno. Il presbiterio è introdotto da un ampio arco trionfale con contorni in marmo rosso. Al cento della parete absidale si colloca la

1788 - 1801 (origini e costruzione intero bene)

La chiesetta di S. Pietro Apostolo, soggetta alla chiesa parrocchiale di Erbezzo, venne eretta tra 1788 e 1801 dagli abitanti della contrada Staffor nel luogo in cui sin dal 1694 esisteva un capitello, anch’esso dedicato a S. Pietro, ora collocato all’esterno dell’edificio.

1832 - 1832 (costruzione sagrestia )

La costruzione della sagrestia risale al 1832.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Viale Della Pace Buttapietra (Vr)

Via Santa Toscana Zevio (Vr)

Via Roe 1 Cerea (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Rodigina Nord, 52 37045 Legnago

Via Chiesa 42 Albaredo D'adige

Via Chiesa 2 Sant'ambrogio Di Valpolicella