Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa dei Santi Benigno e Caro

Chiesa dei Santi Benigno e Caro
Chiesa di San Benigno e San Caro

VERONA
Piazza Giarola, 3 - Cassone, Malcesine (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa parrocchiale dei SS. Benigno e Caro in Cassone fu edificata tra il 1750 ed il 1760. Prima di allora, per alcuni secoli, la comunità di fedeli aveva utilizzato la vicina chiesetta dei SS. Benigno e Caro, eretta in parrocchia in data 24 febbraio 1567. Esternamente l’edificio si presenta con facciata di gusto barocco rivolta a nord-ovest. Torre campanaria addossata al fianco meridionale del presbiterio. Impianto spaziale centrale ad unica aula a pianta ottagonale allungata lungo l’asse... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa parrocchiale dei SS. Benigno e Caro in Cassone fu edificata tra il 1750 ed il 1760. Prima di allora, per alcuni secoli, la comunità di fedeli aveva utilizzato la vicina chiesetta dei SS. Benigno e Caro, eretta in parrocchia in data 24 febbraio 1567. Esternamente l’edificio si presenta con facciata di gusto barocco rivolta a nord-ovest. Torre campanaria addossata al fianco meridionale del presbiterio. Impianto spaziale centrale ad unica aula a pianta ottagonale allungata lungo l’asse longitudinale, con presbiterio quadrangolare a fondale piatto, rialzato di due gradini; lungo i fianchi dell’aula due cappelle laterali accolgono l’altare della Madonna del Carmine, sul lato settentrionale, e l’altare dei SS. Benigno e Caro, sul lato opposto. I prospetti interni presentano in corrispondenza delle angolate lesene piegate a libro con capitelli compositi, a sostegno dell’alta trabeazione sommitale; quattro archeggiature a tutto sesto con contorni modanati si aprono verso il presbiterio, le due cappelle laterali con altare ed il vestibolo d’ingresso. La navata è coperta da una cupola a pianta ottagonale, suddivisa in otto vele; al centro sono dipinti i SS. Benigno e Caro in gloria, e nelle vele laterali i quattro Dottori della Chiesa; la volta a vela del presbiterio è decorata con il dipinto raffigurante i santi patroni e, nei pennacchi laterali, i quattro Evangelisti. Il volume principale dell’aula presenta un copertura a pianta ottagonale; copertura a due falde a chiusura del presbiterio; manto in coppi di laterizio.

Pianta

La chiesa presenta un impianto spaziale centrale ad unica aula a pianta ottagonale allungata lungo l’asse longitudinale, che si prolunga con il presbiterio quadrangolare a fondale piatto, rialzato di due gradini e protetto da balaustra. Lungo i fianchi dell’aula si aprono due cappelle laterali emergenti con altari laterali, una su ciascun lato e fra loro prospicienti, ospitanti l’altare della Madonna del Carmine, sul lato settentrionale, e l’altare dei SS. Benigno e Caro, sul lato opposto. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parte di facciata verso l’ampio sagrato antistante. La sacrestia, adibita anche a cappella feriale, si colloca sul fianco meridionale del presbiterio; sullo stesso lato si addossa la torre campanaria.

Facciata

Facciata di gusto barocco. Orientamento a nord-ovest. Al centro, inquadrato da due coppie di paraste con capitelli corinzi, si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare, sormontato da una modanatura decorata con un motivo a conchiglia. Oltre il portale una finestra illumina l’interno dell’edificio; ai suoi lati sono due nicchie ospitano le statue dei Santi patroni. Chiude il prospetto il frontone curvilineo con timpano recante la seguente iscrizione: “DOUMS DEI ET PORTA COELI”.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante composta da conci di pietra calcarea bianca e rosso ammonitico legati con malta di calce. E’ presente un tirante metallico di controventatura in corrispondenza dell’arco trionfale e dell’arco del vestibolo d’ingresso. I paramenti murari esterni presentano un rivestimento ad intonaco; le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

La navata è coperta da un’ampia cupola a pianta ottagonale, suddivisa in otto vele, elegantemente decorata con motivi ornamentali a tempera e con dipinti murali raffiguranti, al centro, i “SS. Benigno e Caro in gloria”, e nelle vele laterali i quattro “Dottori della Chiesa”. Un’ampia volta a vela sovrasta l’ambiente del presbiterio; cornici polilobate con rilievi in stucco riquadrano, in sommità, il dipinto raffigurante i santi patroni e, nei pennacchi laterali, i quattro Evangelisti. Le strutture voltate sono realizzate in canniccio intonacato collegato ad un sistema di centinature lignee portanti.

Coperture

Il volume principale dell’aula presenta un copertura a pianta ottago

1750 - 1760 (origini e costruzione intero bene )

La chiesa parrocchiale dei SS. Benigno e Caro in Cassone fu edificata tra il 1750 ed il 1760. Prima di allora, per alcuni secoli, la comunità di fedeli aveva utilizzato la vicina chiesetta dei SS. Benigno e Caro (oggi oratorio), eretta in parrocchia in data 24 febbraio 1567.

1760 - 1760 (trasferimento della sede parrocchiale carattere generale )

Nel 1760 la sede parrocchiale fu trasferita dalla vecchia chiesetta alla nuova parrocchiale.

1764/10/07 - 1764/10/07 (consacrazione carattere generale)

Il nuovo edificio fu consacrato in data 7 ottobre 1764.

1895 - 1895 (soprelevazione campanile )

Nel 1895 il campanile fu elevato alla quota attuale con la costruzione della cella campanaria.

2003 - 2003 (restauro campanile )

Risale al 2003 l’intervento di rifacimento della copertura e delle scale interne del campanile.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Viale Del Silenzio Bovolone (Vr)

Via San Vito 30 (Vr)

Via Casello Sorga' (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via A. Meucci 6 Caldiero

Via Rodigina Nord, 52 37045 Legnago