Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di Sant'Antonio di Padova

Chiesa di Sant'Antonio di Padova
S. Antoni di Padova

VERONA
Via Caldierino - Caldierino, Caldiero (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
L’oratorio di S. Antonio Abate in Caldierino sorse tra 1693 e 1696 come oratorio pubblico soggetto alla chiesa parrocchiale di S. Pietro in Caldiero. Nel 1889 la frazione di Caldierino, e con essa la chiesetta di S. Antonio Abate, vennero smembrate dalla parrocchia di Caldiero ed aggregate alla confinante parrocchia di S. Lorenzo in Rota. Più tardi, vista la preponderanza degli abitanti di Caldierino, la parrocchia cambiò denominazione in parrocchia di S. Lorenzo in Caldierino. Sul finire del... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

L’oratorio di S. Antonio Abate in Caldierino sorse tra 1693 e 1696 come oratorio pubblico soggetto alla chiesa parrocchiale di S. Pietro in Caldiero. Nel 1889 la frazione di Caldierino, e con essa la chiesetta di S. Antonio Abate, vennero smembrate dalla parrocchia di Caldiero ed aggregate alla confinante parrocchia di S. Lorenzo in Rota. Più tardi, vista la preponderanza degli abitanti di Caldierino, la parrocchia cambiò denominazione in parrocchia di S. Lorenzo in Caldierino. Sul finire del XIX sec. l’edificio venne ampliato con la costruzione delle due cappelle laterali, con l’ampliamento del presbiterio ed una generale soprelevazione. Risale al 2004 un intervento di restauro sulla copertura e sulle strutture murarie interne. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna a doppio fronte. Orientamento ad occidente. Torre campanaria addossata al fianco settentrionale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con transetto centrale, presbiterio quadrangolare rialzato di due gradini protetto su tre lati da balaustre e concluso con abside a sviluppo semicircolare. L’ampia volta a botte unghiata che copre la navata, la crociera del presbiterio ed il catino absidale sono realizzati in canniccio intonacato, semplicemente intonacato e tinteggiato verso l’intradosso. La pavimentazione è realizzata in quadrotte di marmo rosso Verona e pietra calcarea bianca. I prospetti, intonacati e tinteggiati, sono ritmati da lesene ioniche che inquadrano arcate cieche e che sostengono un’alta trabeazione modanata che si sviluppa lungo l’intero perimetro. Copertura a due falde con travature lignee portanti e manto in coppi di laterizio.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare ad asse maggiore longitudinale, presbiterio a pianta quadrangolare rialzato di due gradini, di ampiezza di poco ridotta rispetto la navata e protetto su tre lati da balaustre, concluso con abside a sviluppo semicircolare. Al centro dei fianchi longitudinali dell’aula si aprono due ampie cappelle absidate emergenti, una per lato e tra loro prospicienti, che accolgono l’altare di S. Antonio, sul lato settentrionale, e l’altare della Madonna sul lato opposto; tali ambienti si configurano volumetricamente come i bracci di uno pseudo-transetto. Il presbiterio si apre lateralmente verso due vani a pianta rettangolare, da cui avviene il collegamento con l’ambiente della sacrestia, sul fianco meridionale, e con la torre campanaria, sul lato opposto. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata verso un modesto sagrato antistante; sullo stesso lato sono presenti due ulteriori ingressi in corrispondenza dei corpi edilizi minori che si sviluppano su entrambi i fianchi della chiesa.

Facciata

Facciata a capanna con doppio fronte, frutto di una generale soprelevazione occorsa sul finire del XIX sec. Al centro, inquadrato tra due coppie di paraste con capitelli ionici, si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare soprastato da timpano semicircolare tetto a mensolette. Il prospetto è chiuso verticalmente dal timpano con cornice lievemente aggettante.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante costituita da pietrame misto legato con malta di calce e con tessitura disomogenea. I paramenti murari sono intonacati e tinteggiati, ad eccezione della parete meridionale esterna che presenta un semplice rivestimento a rinzaffo che lascia in parte a vista la muratura sottostante.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da un’ampia volta a botte unghiata a sesto lievemente rialzato; il presbiterio è sovrastato da una semplice crociera mentre il vano absidale è chiuso da una semi-calotta sferica. Le strutture voltate sono realizzate in canniccio collegato ad una centinatura lignea portante, intonacate e tinteggiate verso l’intradosso.

Coperture

Copertura a due falde (a padigl

1693 - 1696 (origini e costruzione intero bene)

La chiesa di S. Antonio Abate in Caldierino venne edificata tra 1693 e 1696 come oratorio pubblico. L’edificio, al confine con la parrocchia di S. Lorenzo in Rota era soggetto alla parrocchiale di S. Pietro in Caldiero.

XIX sec. - XIX sec. (ampliamento intero bene)

Nel terzo quarto del XIX sec. la chiesa di S. Antonio venne ampliata con la costruzione di due cappelle laterali a mo’ di transetto, l’allungamento del presbiterio in direzione dell’abside e la soprelevazione generale estesa fino alla facciata.

1830 - 1831 (restauro intero bene)

Risale al biennio 1830-1831 un primo intervento di restauro dell’edificio.

1889/06/22 - 1889/06/22 (Caldierino passa alla parrocchia di Rota carattere generale)

Il 22 giugno del 1889, con decreto del vescovo di Verona Luigi di Canossa (1861-1900), la frazione di Caldierino con l’oratorio di S. Antonio Abate vennero smembrate dalla parrocchia di S. Pietro in Caldiero ed aggregate alla parrocchia di S. Lorenzo in Rota, oggi chiamata parrocchia di S. Lorenzo in Caldierino.

2004 - 2004 (restauro intero bene )

Nel 2004 l’edificio ha beneficiato di un intervento di restauro della copertura e di risanamento delle strutture murarie interne. Progetto a cura dell’arch. Luciano Raineri.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Mazzini Valeggio Sul Mincio (Vr)

Via Corso San Lorenzo Pescantina (Vr)

Via Montespada Sona (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Tunisi, 15 Verona

Via Lungadige Scrami 9 Roverchiara

Via Consolini 99 Costermano