Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di San Giovanni Battista

Chiesa di San Giovanni Battista
S. Giovanni Battista

VERONA
Contrada Pian di Castagnè - Castagnè, Mezzane di Sotto (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
L'oratorio di Pian di Castagnè fu edificato nel 1684 da Giovanni Battista Gardoni (forse in sostituzione di un preesistente). Nella verbale di visita pastorale del vescovo di Verona Giovanni Francesco Barbarigo (1697-1714), in loco nel giugno dell'anno 1700, l'edificio, risulta dedicato ai SS. Gaetano e Giovanni Battista e soggetto alla parrocchia di Trezzolano. Nel 1828 risulta di proprietà della famiglia Zamboni. Nel 1941 ne divenne proprietaria la famiglia Rubele, che nel 2006 lo donò alla... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

L'oratorio di Pian di Castagnè fu edificato nel 1684 da Giovanni Battista Gardoni (forse in sostituzione di un preesistente). Nella verbale di visita pastorale del vescovo di Verona Giovanni Francesco Barbarigo (1697-1714), in loco nel giugno dell'anno 1700, l'edificio, risulta dedicato ai SS. Gaetano e Giovanni Battista e soggetto alla parrocchia di Trezzolano. Nel 1828 risulta di proprietà della famiglia Zamboni. Nel 1941 ne divenne proprietaria la famiglia Rubele, che nel 2006 lo donò alla parrocchia di Castagnè. Esternamente l'edificio si presenta con facciata a capanna rivolta a meridione. Torre campanaria addossata al fianco settentrionale della sagrestia. Impianto planimetrico ad L, definito da un ambiente di ingresso a pianta quadrangolare, che si dilata verso una cappellina sul fianco occidentale, e si prolunga con una navatella a pianta rettangolare conclusa con il presbiterio rialzato di un gradino. Le pareti interne, intonacate e tinteggiate, sono decorate con semplici elementi modanati e coronate da una sottile cornice che segna l’imposta delle strutture voltate; alla parete absidale è appeso un pregevole crocifisso ligneo del XVIII sec. L’aula è coperta da una semplice volta a botte a tutto sesto. Copertura a due falde con struttura lignea portante e manto in coppi di laterizio. La pavimentazione della navata è realizzata in piastrelle quadrate di cemento policrome; il presbiterio è pavimentato in pianelle di cotto.

Pianta

Oratorio di modeste dimensioni con impianto planimetrico ad L, definito da un ambiente di ingresso a pianta quadrangolare, che si dilata verso una cappellina sul fianco occidentale, e si prolunga sul lato settentrionale con una navatella a pianta rettangolare conclusa con il presbiterio rialzato di un gradino; sul lato sinistro della navata insiste un ambiente adibito a sacrestia, accessibile dalla suddetta cappellina; l’ingresso principale si apre al centro della parete di facciata. La torre campanaria si eleva addossata al lato settentrionale della sacrestia. L’Oratorio si attesta in corrispondenza dell’estremità meridionale di un complesso edilizio di cui in passato che ne costituiva una pertinenza.

Facciata

Facciata a capanna. Orientamento a meridione. Al centro si apre il portale d'ingresso di forma rettangolare. Più in alto, all'interno di una nicchia, è custodita una statuetta raffigurante il santo patrono. Chiude il prospetto un timpano spezzato.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante si pietrame misto costituito da conci di pietra calcarea della Lessinia e tufo legati con malta di calce; sul lato occidentale della chiesa è presente un contrafforte murario “a scarpa”; è presente un tirante metallico trasversale collocato a circa metà dello sviluppo longitudinale della navata. I paramenti murari esterni presentano un rivestimento ad intonacato (solo in parte tinteggiato); le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

I tre volumi che compongono l’invaso interno dell’Oratorio sono coperti rispettivamente da una volta e crociera, in corrispondenza dell’ambiente di ingresso, da una breve volta a botte unghiata, a chiusura della cappellina laterale, ed una volta a botte a sesto ribassato che copre la navatella con il presbiterio; le strutture voltate sono intonacate e tinteggiate verso l’intradosso.

Coperture

Copertura a due falde con travature lignee portanti, orditura secondaria di tipo tradizionale e manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula è realizzata in piastrelle quadrate di cemento policrome (bianche, rosse e nere), disposte a colori alterni e posate a corsi obliqui. Il piano del presbiterio, rialzato con un gradino in marmo rosso Verona, è pavimentato in pianelle di cotto. Anche l’ambiente della sacrestia presenta una pavimentazione in pianelle di cotto.

Prospetti interni

Il piccolo e modesto ambiente interno

1684 - 1684 (origini carattere generale )

L'oratorio di Pian di Castagnè fu edificato nel 1684 da Giovanni Battista Gardoni, forse in sostituzione di un preesistente. Nella verbale di visita pastorale del vescovo di Verona Giovanni Francesco Barbarigo (1697-1714), in loco nel giugno dell'anno 1700, l'edificio, risulta dedicato ai SS. Gaetano e Giovanni Battista e soggetto alla parrocchia di Trezzolano.

1828 - 2006 (passaggi di proprietà carattere generale )

Nel 1828 l'oratorio di S. Giovanni risulta di proprietà della famiglia Zamboni. Nel 1941 ne divenne proprietaria la famiglia Rubele, che nel 2006 lo donò alla parrocchia di Castagnè.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Chiesa San Pietro In Cariano (Vr)

Piazzale Fenil Novo San Martino Buon Albergo (Vr)

Via Ugo Foscolo Nogarole Rocca (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Chiesa 42 Albaredo D'adige

Via Messedaglia 144 Villafranca Di Verona

Via Gardesana 126 Torri Del Benaco