Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di San Francesco d'Assisi

Chiesa di San Francesco d'Assisi
S. Francesco d'Assisi

VERONA
San Francesco, Roverè Veronese (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa dedicata ai SS. Francesco, Rocco e Bellino venne edificata dagli abitanti della zona come cappella soggetta alla parrocchiale di Roverè nel 1639. Edificata nelle forme attuali tra 1880 e 1882 venne eretta in rettoria nel 1909, in parrocchia nel 1941 e consacrata nel 1945. Attualmente l’edificio si presenta esternamente con facciata a capanna rivolta a meridione. Torre campanaria adiacente al fianco occidentale della chiesa. La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa dedicata ai SS. Francesco, Rocco e Bellino venne edificata dagli abitanti della zona come cappella soggetta alla parrocchiale di Roverè nel 1639. Edificata nelle forme attuali tra 1880 e 1882 venne eretta in rettoria nel 1909, in parrocchia nel 1941 e consacrata nel 1945. Attualmente l’edificio si presenta esternamente con facciata a capanna rivolta a meridione. Torre campanaria adiacente al fianco occidentale della chiesa. La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con quattro semi-cappelle laterali, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini concluso con abside a fondale piatto (a sviluppo semicircolare verso l’esterno). Lo spazio interno, i cui prospetti sono ritmati da lesene ioniche su cui si imposta una trabeazione modanata e decorata, è coperto a livello dell’aula da una volta a botte in canniccio intonacato, scandita da costolature lisce trasversali; il presbiterio è sovrastato da una cupola ribassata su pennacchi sferici, decorata con un affresco raffigurante S. Francesco. La pavimentazione dell’aula è in lastre di pietra calcarea bianca e rosso ammonitico; il piano del presbiterio è caratterizzato da un disegno pavimentale geometrico in marmi policromi. Copertura a due falde con struttura lignea portante e manto in lastre di pietra della Lessinia. Buone le condizioni di conservazione.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare ad asse maggiore longitudinale, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini, di ampiezza ridotta rispetto la navata e chiuso da una parete piana (esternamente a sviluppo semicircolare). Lungo i fianchi dell’aula si aprono quattro semi-cappelle, due su ciascun lato e fra loro prospicienti, di cui tre con altare: sul lato orientale, l’altare della Beata Vergine di Lourdes e l’altare della Vergine con il Bambino Gesù (e con S. Antonio di Padova e S. Valentino), sul lato opposto, nel vano prossimo al presbiterio, l’altare della Madonna Addolorata (o del Crocifisso); un’apertura lungo la parete occidentale, prossima all’ingresso della chiesa, introduce alla cappellina del battistero. Sul fianco orientale del presbiterio si colloca la sacrestia, mentre lungo la navata si sviluppa la cappella feriale; entrambi gli ambienti sono accessibili dall’aula. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata, preceduto da una breve scalinata esterna; è presente un’entrata laterale sul fianco occidentale della navata. La torre campanaria si eleva addossata al lato occidentale del presbiterio; sul lato orientale della navata insiste il complesso delle opere parrocchiali.

Facciata

Facciata a capanna in stile neoclassico. Orientamento a meridione. Al centro si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare, sormontato da una mensoletta protettiva, al di sopra della quale un’iscrizione ricorda la costruzione della chiesa attuale. Più in alto una grande finestra semicircolare illumina l’interno dell’edificio. Ai lati del portale sono aperte due monofore allungate a tutto sesto. Sul vertice sommitale, infissa in un supporto litico, campeggia una croce in ferro. Sui vertici laterali due pinnacoletti.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante costituita da blocchi squadrati di pietra calcarea della Lessinia legati con malta di calce. I paramenti esterni (ad eccezione della parete absidale) ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da una controsoffittatura voltata a botte scandita in cinque campate da costolonature lisce trasversali; le due campate maggiori intermedie presentano unghie laterali. Il vano del presbiterio è sovrastato da una cupola ribassata su pennacchi sferici. Le strutture voltate sono realizzate in canniccio collegato ad una centinatura lignea portante, intonacate e tinteggiate verso l’intradosso. La cupola del presbiterio è decorata

1639 - 1639 (origini e costruzione intero bene)

La chiesa di S. Francesco venne edificata nel 1639 dagli abitanti della contrada. Tale edificio originario era cappella soggetta alla parrocchiale di S. Nicolò in Roverè.

1880 - 1883 (costruzione intero bene)

L’edificio attuale venne edificato, sul luogo della precedente cappella, tra 1880 e 1882 con il concorso di tutta la popolazione. Nel 1883, per ricordare l’evento e la dedicazione della chiesa ai SS. Francesco, Rocco e Bellino, venne murata in facciata una lapide recante il seguente testo: “D.O.M. IN HONOREM VIRGINIS PERDOLENTIS S. FRANSCISCI ASSISINATIS AC SS. ROCHI ET BELLINI CONCORS VICINITATIS OPERA INTRA BIENNIUM A FUNDAMENTIS EREXIT ET DEDICAVIT MDCCCLXXXIII”.

1895 - 1895 (erezione campanile)

Come ricordato da un’iscrizione posta sul basamento, la torre campanaria venne edificata nel 1895. Il testo recita: “L’ANNO 1895 DAI ABITANTI / DI S. FRANCESCO FABBRICATO / GIUBILO AI PRESENTI / RICORDO AI FUTURI”. Una specchiature di forma quadrangolare sul lato sud ospita un orologio recante la data 1787. E’ probabile che il manufatto provenga dalla torre campanaria della chiesa precedente o da un altro edificio e che sia stato qui riutilizzato.

1909 - 1909 (erezione in rettoria carattere generale)

Nel 1909 la chiesa di S. Francesco, fino ad allora cappella della parrocchiale di Roverè, venne eretta in rettoria. Allo stesso anno risale la collocazione del fonte battesimale.

1941/06/14 - 1941/06/14 (erezione in parrocchia carattere generale)

L’erezione in parrocchia risale al 14 giugno del 1941. Decreto a firma del vescovo mons. Girolamo Cardinale (1923-1954).

1945/08/23 - 1945/08/23 (consacrazione carattere generale)

La consacrazione dell’edificio risale al 23 agosto 1945, ad opera del vescovo mons. Girolamo Cardinale (1923-1954).

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Baesse 36 Costermano (Vr)

Via Castello Lavagno (Vr)

Viale Dei Cipressi 1 Villafranca Di Verona (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Corso Mazzini 119 Bussolengo

Via Vittorio Veneto 114 Casaleone

Via Xxv Aprile 31 San Giovanni Lupatoto