Chiese in Provincia di Verona - città di : Oratorio di Maria Addolorata

Oratorio di Maria Addolorata
Chiesa del Capitello

VERONA
Vangadizza, Legnago (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
L’oratorio dell’Addolorata, conosciuto anche come chiesetta del Capitello fu edificato nel 1628 dalla popolazione locale. Nel 1885 l’edificio fu ricostruito nelle forme attuali e dedicato all’Addolorata e a S. Pietro. Esternamente l’edificio si presenta con semplice facciata a capanna rivolta a settentrione. Torre campanaria addossata al fianco occidentale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni, e presbiterio quadrangolare emergente rialzato di un... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

L’oratorio dell’Addolorata, conosciuto anche come chiesetta del Capitello fu edificato nel 1628 dalla popolazione locale. Nel 1885 l’edificio fu ricostruito nelle forme attuali e dedicato all’Addolorata e a S. Pietro. Esternamente l’edificio si presenta con semplice facciata a capanna rivolta a settentrione. Torre campanaria addossata al fianco occidentale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni, e presbiterio quadrangolare emergente rialzato di un gradino. Le pareti interne, intonacate e tinteggiate, sono coronate da una cornice decorata a tempera; l’altare in marmi policromi è addossato alla parte di fondo del presbiterio, ed è sovrastato da una nicchia ospitante la statua lignea dell’Addolorata, inserita in una cornice architettonica dipinta. Aula e presbiterio sono coperti da una controsoffittatura a doghe lignee con decorazioni a tempera. Copertura a due falde con struttura lignea portante e manto in coppi di laterizio. La pavimentazione è realizzata in quadrotte di cemento con graniglia di marmi policromi.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni con asse maggiore longitudinale, e presbiterio quadrangolare emergente rialzato di un gradino, di ampiezza ridotta e con fondale piatto; sul fianco destro del presbiterio si apre l’ingresso al locale della sacrestia; sullo stesso lato si affianca il campanile. L’ingresso principale, con bussola interna, si apre al centro della parete di facciata verso il piccolo sagrato antistante.

Facciata

Facciata a capanna. Orientamento a settentrione. Rivestimento ad intonaco di colore giallo-ocra. Al centro si apre il portale d’ingresso a tutto sesto. Più in alto una finestra quadrilobata illumina l’interno dell’edificio. Lungo i sottogronda corre una decorazione ad archetti pensili archiacuti.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione, con paramento murario intonacato e tinteggiato sia esternamente che internamente, sono realizzate presumibilmente in muratura portante costituita da mattoni pieni di laterizio legati con malta di calce e con tessitura regolare.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

Aula e presbiterio sono coperti da una controsoffittatura piana realizzata con doghe in legno, tinteggiata verso l’intradosso e decorata con motivi ornamentali policromi a tempera inseriti all’interno di medaglioni circolari.

Coperture

Copertura a due falde, con testata a padiglione in corrispondenza del presbiterio, con presunta struttura portante costituita da una trave di colmo centrale e falsi puntoni laterali; orditura secondaria composta da travetti con sovrapposte tavelle in cotto; manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula è realizzata in quadrotte con impasto cementizio e scaglie di marmi policromi, disposte a formare un disegno geometrico a scacchiera con riquadri policromi alternati (bianco, rosso e nero). Il piano del presbiterio, rialzato con un gradino in pietra bianca, è pavimentato con piastrelle quadrate di cemento con graniglia di marmi chiari.

Prospetti interni

Il piccolo e modesto ambiente interno della chiesa, dalle linee semplici e regolari, presenta le pareti intonacate e tinteggiate, coronate una cornice decorata a tempera e percorse da una zoccolatura con decorazione pittorica che simula un rivestimento in lastre di marmo; alle pareti laterali del presbiterio sono poste due lapidi commemorative; l’altare in marmi policromi è addossato alla parte di fondo del presbiterio ed è sovrastato da una nicchia ospitante la statua lignea dell’Addolorata, inserita in una decorazione pittorica che riproduce un apparato marmoreo stilizzato con due coppie di colonnine a sostegno di un fastigio modanato. Due finestrature centinate si aprono lungo i fianchi dell’aula, due finestrelle semicircolari ai lati del presbiterio; un piccolo rosone quadrilobato si sovrappone all’ingresso.

Prospetti es

1628 - 1628 (origini e costruzione intero bene)

L’oratorio della Addolorata, conosciuto anche come chiesetta del Capitello fu edificato nel 1628 dalla popolazione locale. Nel 1885 l’edificio fu ricostruito nelle forme attuali e dedicato all’Addolorata e a S. Pietro.

2002 - 2002 (restauro copertura )

Risale al 2002 l’intervento di restauro della copertura della chiesa. Progetto a firma dell’arch. Ambrosi Grappelli.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Mazzini Valeggio Sul Mincio (Vr)

Via Cimitero 1 San Bonifacio (Vr)

Via Montespada Sona (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Mantova 21 Peschiera Del Garda

Via Ca' Rosse 18 San Giovanni Ilarione

Via Marconi G. 24 Negrar