Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa di Santa Maria Valverde

Chiesa di Santa Maria Valverde
Chiesa di Santa Maria della Valverde S. Maria Valverde

VERONA
Marano di Valpolicella (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
Il Santuario di Santa Maria di Valverde, è situato a 537 m s.l.m., sul monte Castelon, nel comune di Marano di Valpolicella. Già all'epoca dei romani si ha notizia di un castrum, che la tradizione vuole essere stato costruito dal console Gaio Mario dopo la vittoria sui Cimbri. Il castello venne poi utilizzato dai vari invasori (Longobardi, Franchi) e dalle signorie locali fino al 1325, anno in cui venne fatto abbattere dagli Scaligeri (1325). E’ probabile che la prima fase costruttiva della... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Il Santuario di Santa Maria di Valverde, è situato a 537 m s.l.m., sul monte Castelon, nel comune di Marano di Valpolicella. Già all'epoca dei romani si ha notizia di un castrum, che la tradizione vuole essere stato costruito dal console Gaio Mario dopo la vittoria sui Cimbri. Il castello venne poi utilizzato dai vari invasori (Longobardi, Franchi) e dalle signorie locali fino al 1325, anno in cui venne fatto abbattere dagli Scaligeri (1325). E’ probabile che la prima fase costruttiva della chiesa sia attribuibile a questo periodo (XIV sec.). L'attuale chiesa risale al 1682, come riportato da una iscrizione posta sopra l'altare maggiore. All'interno è conservata e venerata una statua lignea della Madonna con le mani giunte e il bambino adagiato sulle ginocchia, datata 1516. Da allora la statua viene portata in processione attorno al monte il 25 aprile, festa di S. Marco, per benedire i campi e le vigne circostanti (rogationes).

Pianta

Impianto planimetrico a tre navate, di cui la centrale maggiore delle laterali, separate tra loro da due file di due colonne a sezione circolare; l’invaso dell’aula presenta uno sviluppo complessivo pressoché quadrato. Ciascuna delle due navate laterali ospita nella parete di fondo un altare minore, alloggiato in parte in un ridotto sfondamento della muratura. Il presbiterio, rialzato di due gradini nella porzione anteriore, presenta una pianta rettangolare e mantiene la medesima larghezza della navata centrale; il settore maggiore occupato dalla sede del celebrante e dall’altare maggiore è posto ad una quota rialzata di un ulteriore gradino. Due aperture ai lati dell’altare maggiore consentono l’ingresso nell’ambiente del coro che segue uno sviluppo emergente trilobato con abside centrale maggiore. Il presbiterio è posto in comunicazione, su entrambi in lati, con due aule minori a pianta rettangolare; l’auletta settentrionale è a sua volta comunicante con la torre campanaria addossata alla parete nord dell’aula, mentre da quella meridionale è possibile raggiungere la sacrestia e gli ambienti della casa canonica. L’ingresso all’aula si apre al centro della parete di facciata; è presente un ingresso laterale lungo il fianco meridionale (navata destra).

Facciata

Facciata a salienti, rivolta ad occidente. Intonacatura color grigio-sabbia. Al centro si apre il portale rettangolare con piediritti in pietra gallina ed architrave in pietra calcarea bianca della Lessinia, sormontato da una lunetta, all’interno della quale è inserita una croce in tufo. Ai lati sono aperte due finestre di piccole dimensioni di forma quadrata. Sul vertice sommitale campeggia una croce in ferro.

Strutture di elevazione

Le strutture portanti verticali sono realizzate in muratura costituita in prevalenza da conci di pietra calcarea locale a geometria irregolare legati con malta di calce, e con probabile struttura della sezione muraria a sacco. Presenza di puntuali elementi in laterizio. Le strutture angolari sono realizzate con conci di pietra squadrati e di dimensioni maggiori. All’interno della chiesa quattro colonne in tufo separano le navate, e fungono da elemento di sostegno dei setti murari sovrapposti e della struttura di copertura dell’aula.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

La navata centrale e le due laterali sono coperte da una controsoffittatura piana in canniccio intonacato e decorato con un motivo a cassettoni ottagonali, collegato ad una listellatura di sostegno. L’ambiente del presbiterio è chiuso da una volta a botte in muratura intersecata da due lunette sul fianco meridionale. Il vano absidale e le due aulette laterali sono coperte da una controsoffittatura piana in canniccio intonacato.

Coperture

La struttura portante della copertura a due falde della navata centrale è costituita da tre capriate lignee a schema statico semplice con monaco centrale e saette di controventatura. In corrispondenza della navate laterali la struttura di copertura ad unica falda è realizzata con

XIII sec. - XIII sec. (origini e costruzione intero bene )

La chiesetta di Santa Maria di Valverde, è situata a 580 m s.l.m., sul monte Castelon, nel comune di Marano di Valpolicella. Già in epoca romana la sommità del monte, dominante sulla Valgatara e sulla vallata di Fumane, era strategicamente occupata da un castrum, che la tradizione vuole essere stato costruito dal console Gaio Mario, dopo la vittoria sui Cimbri. Poco più a valle sorgeva anche un tempio, dedicato alla dea Minerva, recentemente oggetto di studio. Verso i primi anni del Trecento, le preesistenze romane vennero abbattute dagli Scaligeri ed è probabile che la prima fase costruttiva della chiesa sia attribuibile a questo periodo.

1516 - 1516 post (santuario mariano carattere generale )

Nel corso del XVI sec. la chiesa di S. Maria divenne un santuario di devozione mariana molto frequentato, soprattutto grazie alla venerazione per l’antica statua lignea raffigurante la Vergine con Bambino conservata al suo interno, recante sulla parte posteriore del piedistallo la scritta: "Questa Madonna ha fatto fare la compagnia de Santa Maria de Valverde de Castelo da Maran de MDXVI". Già dal 1516 dunque, S. Maria era molto conosciuta e meta dai pellegrini della zona.

1682 - 1682 (ampliamento intero bene )

Nel 1682 l’edificio venne ampliato fino a raggiungere le dimensioni attuali.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Viale Del Silenzio Bovolone (Vr)

Strada Provinciale 10 Tregnago (Vr)

Via Casello Sorga' (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Mameli 134/C Verona

Via Croce Rossa 12 Oppeano

Via Gardesana 126 Torri Del Benaco