Chiese in Provincia di Verona - città di : Oratorio di San Girolamo

Oratorio di San Girolamo
S. Girolamo

VERONA
Contrada Pontoncello - San Giovanni Lupatoto (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: oratorio
L’oratorio di S. Girolamo venne edificato nel 1618 dalla famiglia nobile dei Bevilacqua Lazise. Oggi come allora la chiesetta è situata all’interno dei confini della parrocchiale di S. Giovanni Lupatoto. Stretto tra due case adiacenti, l’ingresso è situato a metà della navata orientale. L’interno è ad aula unica, senza abside. Copertura a doppia falda in coppi sorretta da cariate lignee a vista. Pavimentazione in piastrelle quadrate di cemento. Buone le condizioni di conservazione... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

L’oratorio di S. Girolamo venne edificato nel 1618 dalla famiglia nobile dei Bevilacqua Lazise. Oggi come allora la chiesetta è situata all’interno dei confini della parrocchiale di S. Giovanni Lupatoto. Stretto tra due case adiacenti, l’ingresso è situato a metà della navata orientale. L’interno è ad aula unica, senza abside. Copertura a doppia falda in coppi sorretta da cariate lignee a vista. Pavimentazione in piastrelle quadrate di cemento. Buone le condizioni di conservazione dell’edificio.

Pianta

Oratorio di modeste dimensioni ad unica aula rettangolare, con presbiterio a pianta quadrangolare rialzato di un gradino. Oltre la parete di fondo del presbiterio si colloca il piccolo ambiente della sacrestia, con cui è posto il collegamento diretto mediante due aperture che fiancheggiano l’altare maggiore. L’edificio si trova inserito in un complesso edilizio, compreso tra due immobili che si addossano ai fianchi trasversali; l’ingresso principale, con bussola lignea interna, avviene pertanto sul prospetto orientale, in corrispondenza della navata; sullo stesso lato è presente anche l’accesso diretto alla sacrestia.

Facciata

Non esiste una vera e propria facciata. L’ingresso all’edificio è costituito da un portale di forma rettangolare aperto a metà del muro perimetrale est della navata.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di tipo misto, costituita da ciottoli di fiume a corsi orizzontali legati con malta di calce, alternati a filari di orizzontamento in mattoni pieni di laterizio. E’ presente un tirante metallico trasversale in corrispondenza dell’arco trionfale. I paramenti esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto dalla struttura lignea di copertura con travature e capriate a vista. Il vano del presbiterio è chiuso da una volte a botte in muratura, intonacata e decorata all’intradosso con un motivo a cassettoni.

Coperture

Copertura a due falde con struttura portante, in corrispondenza dell’aula, costituita da tre capriate lignee a schema statico semplice con monaco centrale, poggianti su mensole in pietra in corrispondenza degli incastri nelle murature; l’orditura secondaria è realizzata con arcarecci e travetti, su cui è posato il manto sottocoppo in tavelle di laterizio. In corrispondenza del presbiterio si ipotizza una semplice orditura di arcarecci e travetti. Manto di copertura in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula e del presbiterio è realizzata in piastrelle di cemento bianche con elementi decorativi policromi (nero e giallo).

Prospetti interni

Il modesto ambiente interno è caratterizzato da una complessiva sobrietà spaziale e compositiva. La pareti sono intonacate e tinteggiate, coronate in corrispondenza dell’aula da un fregio decorato a tempera. Il presbiterio è introdotto da un ‘ampio arco trionfale a tutto sesto con mensola a voluta in chiave; i prospetti laterali sono conclusi da una cornice a semplice modanatura che segna l’imposta della volta; nella parete di fondo del presbiterio si inserisce la pala d’altare raffigurante “La Visione di San Girolamo”.

Prospetti esterni

I prospetti esterni, intonacati e tinteggiati, presentano una geometria semplice e regolare, sono caratterizzati sul fianco orientale dall’elegante portale timpanato in tufo modanato, e sul lato opposto dalle aperture con semplici contorni in pietra bianca che illuminano lo spazio interno.

Campanile

Campaniletto a vela situato sulla copertura della casa adiacente al fianco meridionale della chiesetta di S. Girolamo.

1618 - 1618 (origini e costruzione intero bene)

La chiesa di S. Girolamo venne edificata nel 1618. Situata all’interno dei confini della parrocchiale di S. Giovanni Lupatoto, sorgeva su un fondo appartenente ai nobili Lodovico e Benedetto Bevilacqua Lazise, i quali godevano del diritto di juspatronato.

XVIII sec. - XVIII sec. (rifacimento altare)

Verso la fine del XVIII sec, si provvide al rifacimento dell’altare che portò alla situazione attuale.

1716 ante - 1716 (passaggio di proprietà carattere generale)

Dalla visita pastorale del vescovo Marco Gradenigo (1714-1725) si evince che la chiesetta di S. Girolamo è stata venduta dai nobili Bevilacqua Lazise al sig. Contarini.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Viale Dei Cipressi 1 Villafranca Di Verona (Vr)

Via Dei Cipressi 1 Malcesine (Vr)

Via Raizzola 10 Casaleone (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Dell' Artigianato 6 Vigasio

Via Trento 1 Casaleone

Via A. Meucci 6 Caldiero