Chiese in Provincia di Verona - città di : Oratorio di San Massimo Vescovo

Oratorio di San Massimo Vescovo
S. Massimo Vescovo

VERONA
Verona (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: oratorio
Tra il 1786 ed il 1792 venne edificata l’attuale chiesa parrocchiale. Al termine dei lavori, la vecchia chiesa, edificata nel 1520 e adiacente al fianco meridionale della nuova, venne convertita in oratorio. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta ad occidente. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni con presbiterio rialzato di un gradino concluso da un’abside emergente quadrangolare. Lo spazio interno è coperto dalla sovrapposta... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Tra il 1786 ed il 1792 venne edificata l’attuale chiesa parrocchiale. Al termine dei lavori, la vecchia chiesa, edificata nel 1520 e adiacente al fianco meridionale della nuova, venne convertita in oratorio. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta ad occidente. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni con presbiterio rialzato di un gradino concluso da un’abside emergente quadrangolare. Lo spazio interno è coperto dalla sovrapposta struttura di copertura a due falde con capriate a vista e manto in coppi di laterizio; il presbiterio è chiuso da una semplice volta a botte. La pavimentazione è realizzata in lastre di pietra calcarea bianca, rosso Verona e nembro rosato. Lungo la parete meridionale dell’aula si conserva un affresco eseguito dal 1557 da Giovan Battista del Moro, raffigurante la “Madonna con il Bambino ed i Santi Rocco e Sebastiano”. Buone le condizioni di conservazione dell’edificio.

Pianta

Tra 1786 e 1792 venne edificata l’attuale chiesa parrocchiale. Al termine dei lavori, la vecchia chiesa, edificata nel 1520 e adiacente al fianco meridionale della nuova, venne convertita in oratorio. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta ad occidente. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni con presbiterio rialzato di un gradino concluso da un’abside emergente quadrangolare. Lo spazio interno è coperto dalla sovrapposta struttura di copertura a due falde con capriate a vista e manto in coppi di laterizio; il presbiterio è chiuso da una semplice volta a botte. La pavimentazione è realizzata in lastre di pietra calcarea bianca, rosso Verona e nembro rosato. Lungo la parete meridionale dell’aula si conserva un affresco eseguito dal 1557 da Giovan Battista del Moro, raffigurante la “Madonna con il Bambino ed i Santi Rocco e Sebastiano”; l’altare maggiore barocco in marmi policromi è ornato con la pala raffigurante la “Madonna con il Bambino tra Santi”, opera del pittore Santo Creara (1600-1630 circa). Buone le condizioni di conservazione dell’edificio.

Facciata

Facciata a capanna, in stile romanico. Orientamento ad occidente. Al centro, inquadrato tra due finestre allungate di forma rettangolare, si apre il portale d’ingresso postumo, di gusto neoclassico. Sull’architrave dello stesso è incisa la seguente iscrizione: “QUESTO ORATORIO ERETTO NEL 1520 PER DUE SECOLI E MEZZO CHIESA PARROCCHIALE VENNE RESTAURATO NEL 1898 CON LE OFFERTE DEI FEDELI”. Più in altro, sopra il portale, un oculo illumina l’interno dell’edificio. Lungo i sottogronda dei due spioventi corre una cornice a dentelli in laterizio.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di pietrame misto legato con malta di calce, composto da conci di pietra calcarea, tufo, ciottoli di fiume e mattoni in laterizio. I paramenti murari esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

La navata interna è coperta dalla sovrapposta struttura di copertura a capanna con travature e capriate lignee a vista. Il vano absidale è chiuso da una volta a botte, intonacata e tinteggiata verso l’intradosso.

Coperture

Copertura a due falde con struttura portante costituita da cinque capriate lignee a schema statico semplice con monaco centrale, poggianti su mensole in pietra in corrispondenza degli innesti nelle murature; orditura secondaria composta da arcarecci e correntini con sovrapposte tavelle in cotto; manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula è realizzata in lastroni rettangolari di marmo rosso Verona e nembro rosato. Il piano rialzato del presbiterio è pavimentato con lastre quadrate di pietra calcarea bianca; il vano absidale presenta una pavimentazione in lastre di nembro rosato.

Prospetti interni

Lo spazio interno della chiesa, dalle linee sobrie ed austere, presenta i prospetti interni intonacati e tint

1520 - 1792 (origini e costruzione intero bene)

Tra 1786 e 1792 venne edificata l’attuale chiesa parrocchiale. Al termine dei lavori, la vecchia chiesa, edificata nel 1520 e adiacente al fianco meridionale della nuova, venne convertita in oratorio.

1898 - 1898 (restauro intero bene)

Come ricorda il testo inciso sull’archjitrave del portale d’ingresso, l’edificio venne restaurato nel 1898 con le offerte dei fedeli.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Arzaron Villa Bartolomea (Vr)

Via Spiazzi Bosco Chiesanuova (Vr)

Via Ugo Foscolo Nogarole Rocca (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Viale Rizzardi (Pedemonte Viale Ospedale) 1 Negrar

Via Trento 1 Casaleone

Via Lazzaretto 93 Monteforte D'alpone