Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa dei Santi Zenone e Urbano

Chiesa dei Santi Zenone e Urbano

VERONA
Via Centro, 2 - Vestenavecchia, Vestenanova (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
Il paese di Vestenavecchia è situato nell'est veronese, in Valdalpone (alta Val d'Illasi), a 500 m/slm ca. La prima chiesa dedicata ai SS. Zenone e Urbano venne edificata in forme tardoromaniche nella seconda metà del XV sec. in posizione diversa rispetto all'attuale parrocchiale, ai piedi del monte Fratta. Consacrata nel 1494, nel 1525 venne eretta in rettoria. Come per gli altri paese della Valdalpone, il XIX fu un secolo di forte incremento demografico, connesso all'attività di estrazione... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Il paese di Vestenavecchia è situato nell'est veronese, in Valdalpone (alta Val d'Illasi), a 500 m/slm ca. La prima chiesa dedicata ai SS. Zenone e Urbano venne edificata in forme tardoromaniche nella seconda metà del XV sec. in posizione diversa rispetto all'attuale parrocchiale, ai piedi del monte Fratta. Consacrata nel 1494, nel 1525 venne eretta in rettoria. Come per gli altri paese della Valdalpone, il XIX fu un secolo di forte incremento demografico, connesso all'attività di estrazione del marmo. Si rese pertanto necessario ingrandire le chiese che ormai risultavano di dimesioni insufficienti. Anche a Vestenavecchia si decise di erigere una chiesa più moderna e capiente. La vecchia chiesa dei SS. Zenone e Urbano venne demolita e con i materiali di recupero fu costruita in posizione più elevata l'attuale parrocchiale, in stile neoclassico. I lavori, cominciati nel 1863, terminarono l'anno successivo. Risultò un edificio ad aula unica, con quattro altari laterali. Abside emergente a sviluppo semicircolare. Copertura a doppia falda in coppi di laterizio. La facciata esterna, rivolta a sud-ovest, è caratterizzata dalla scansione di quattro semicolonne di ordine corinzio. Buone le condizioni di conservazione. Torre campanaria posizionata di fronte al lato occidentale della chiesa.

Pianta

Impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare con asse maggiore longitudinale; presbiterio a pianta quadrata, di larghezza ridotta rispetto l’aula, rialzato di cinque gradini e protetto da balaustra; abside emergente a sviluppo semicircolare. Lungo i fianchi dell’aula si aprono quattro semi-cappelle laterali emergenti, due per lato, ospitati altrettanti altari minori collocati su un piano rialzato di un gradino: gli altari di S. Antonio e della Madonna sul fianco occidentale, gli altari di S. Giuseppe e del S. Cuore sul lato opposto. Sul lato destro del presbiterio si colloca la cappella feriale, in comunicazione con il vano absidale, ed accessibile sia dall’aula che dall’esterno con il passaggio da un vestibolo di ingresso. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, è preceduto all’esterno da una scalinata a sette gradini; su entrambi i fianchi dell’aula è presente un ingresso laterale. La torre campanaria si eleva in posizione isolata sul lato occidentale della chiesa.

Facciata

Facciata a capanna, pseudotetrastila, rivolta a sud-ovest. Due coppie di colonne di ordine corinzio incorniciano il bel portale in pietra locale sormontato da un timpano a sua volta sorretto da due mensolette modanate. Ai lati del portale, inserite tra le coppie di semicolonne, due nicchie ospitano le statue dei santi patroni. Il timpano, decorato con una cornice a denti di sega, presenta nel mezzo un piccolo rosone litico. Sul vertice sommitale campeggia una croce ferrea, mentre su quelli laterali due urnette.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di pietrame legato con malta di calce, con prevalenza di conci di pietra calcarea; gli elementi angolari, lasciati a vista, sono realizzati con blocchi squadrati di pietra calcarea. Sono presenti tiranti metallici trasversali per il collegamento delle strutture murarie.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da un’ariosa ed imponente volta a botte a profilo ribassato, con teste di padiglione ed ampie unghie laterali, illuminata dalle finestrature sommitali; al centro della volta una cornice a stucco inquadra un affresco rappresentante San Simone Stock mentre riceve dalla Madonna gli scapolari, alla presenza dei SS. Zenone e Urbano. Al presbiterio si sovrappone una cupola ribassata impostata su quattro pennacchi sferici, riccamente decorata con dipinti e stucchi, in cui sono raffigurati la Trinità circondata da Angeli e dagli Evangelisti. Il vano absidale è chiuso da una semicalotta sferica interamente decorata da una valva di conchiglia a stucco. La struttura voltata è realizzata in canniccio intonacat

1450 - 1494 (origini e costruzione intero bene)

La prima chiesa dedicata ai SS. Zenone e Urbano venne costruita nella seconda metà del XV sec., in posizione diversa rispetto all'attuale parrocchiale, ai piedi del monte Fratta.

1494/07/24 - 1494/07/24 (consacrazione carattere generale)

L'edificio venne consacrato in data 24 luglio 1494.

1525 - 1525 (rettoria carattere generale)

Nel 1525 le venne conferito lo "status" di Rettoria.

1863 - 1864 (demolizione e ricostruzione intero bene)

Come per gli altri paesi della Valdalpone, l'Ottocento fu un secolo di forte incremento demografico. Si rese pertanto necessario ingrandire le chiese che risultavano di dimensioni insufficienti per contenere tutti i fedeli. Anche a Vestenavecchia si decise di edificare un tempio più moderno e più capiente. La vecchia chiesa dei SS. Zenone e Urbano situata ai piedi del monticello venne demolita e con i materiali di recupero venne edificata in posizione più elevata la chiesa attuale, in stile neoclassico. I lavori di costruzione presero inzio il 1863 e terminarono l'anno successivo. Risultò un edificio ad aula unica, movimentata da quattro altari laterali, dedicati a S. Antonio, S. Giuseppe, alla Vergine e al Sacro Cuore.

1911 - 1915 (erezione campanile)

Come ricorda una lapide infissa alla base del fusto, la torre campanaria venne innalzata tra il 1911 ed il 1915.

1974 - 1974 (manutenzione copertura)

Del 1974 è un intervento di manutenzione della copertura della chiesa dei SS. Zenone e Urbano.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via San Vito 30 (Vr)

Via Cimitero 1 San Bonifacio (Vr)

Via San Martino Lazise (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Ca' Rosse 18 San Giovanni Ilarione