Chiese in Provincia di Verona - città di : Chiesa della Natività di Maria Santissima

Chiesa della Natività di Maria Santissima
Chiesa di Natività di Maria Santissima Natività di Maria Ss.ma

VERONA
Mazzantica, Oppeano (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La prima notizia inerente S. Maria in Mazzagatta (poi Mazzantica) proviene da un documento del 26 agosto 1135. Nel 1526 è chiesa parrocchiale, retta da un cavaliere gerosilitano. Fu ampliata tra la fine del XVIII ed i primi anni del XIX con la costruzione di due cappelle laterali. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta a occidente. Torre campanaria addossata al fianco settentrionale del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La prima notizia inerente S. Maria in Mazzagatta (poi Mazzantica) proviene da un documento del 26 agosto 1135. Nel 1526 è chiesa parrocchiale, retta da un cavaliere gerosilitano. Fu ampliata tra la fine del XVIII ed i primi anni del XIX con la costruzione di due cappelle laterali. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta a occidente. Torre campanaria addossata al fianco settentrionale del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio quadrangolare emergente concluso con il coro a fondale piatto; lungo i fianchi dell’aula due cappelle laterali accolgono l’altare della Madonna del Rosario, sul lato settentrionale, e l’altare di S. Carlo Borromeo, sul lato opposto. Le pareti interne sono ornate con pregevoli opere pittoriche e conservano decorazioni ad affresco, tra cui, al centro della parete absidale, l’affresco raffigurante la “Natività di Maria”, opera di Felice Brusasorzi. L’aula è coperta dalla sovrapposta struttura di copertura a capanna con travature e capriate a vista; il vano del presbiterio è sovrastato da una volta a botte decorata con motivi vegetali. La pavimentazione della navata è realizzata in quadrotte di marmo rosso Verona e nembro rosato; il piano del presbiterio è pavimento in quadrotte di nembro giallo, marmo rosso Verona e marmo biancone.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, e presbiterio quadrangolare emergente, di ampiezza ridotta e articolato su due livelli, concluso con il coro a fondale piatto. Lungo i fianchi dell’aula, in posizione prossima al presbiterio, si aprono due cappelle laterali emergenti, una su ciascun lato e fra loro prospicienti, che accolgono l’altare della Madonna del Rosario, sul lato settentrionale, e l’altare di S. Carlo Borromeo, sul lato opposto. Sul fianco meridionale del presbiterio si colloca il locale della sacrestia; sul lato opposto si addossa la torre campanaria. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata; è presente un’entrata laterale lungo il fianco settentrionale dell’aula.

Facciata

Facciata a capanna. Orientamento ad occidente. Rivestimento ad intonaco di colore beige. Due paraste angolari in mattoni di laterizio faccia a vista inquadrano centralmente il portale d’ingresso in nembro rosato, con stipiti lavorati a toro tortile e denti di sega. Lo sormonta un timpano curvilineo spezzato. Più in alto un’ampia finestra cruciforme illumina l’interno dell’edificio. Lungo i sottogronda corre una decorazione a mensole e denti di sega in cotto.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di pietrame misto legato con malta di calce, composta da corsi in mattoni pieni di laterizio e ciottoli listati a spina di pesce, alternati a filari di orizzontamento in laterizio; sono presenti conci di tufo; la struttura edilizia del presbiterio è interamente edificata in mattoni pieni di laterizio a corsi regolari. I paramenti murari esterni presentano un parziale rivestimento ad intonaco; le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto dalla sovrapposta struttura lignea di copertura con travature e capriate a vista, ed assito con decorazione a cassettoni policromi ed elementi ornamentali a tempera. Il vano del presbiterio è sovrastato da una volta a botte in canniccio intonacato, decorata a tempera con motivi vegetali.

Coperture

Copertura a due falde con struttura portante costituita lungo la navata da sei capriate lignee a schema statico semplice con monaco centrale e saette di controventatura (ovvero con trave di colmo centrale e falsi puntoni laterali o terzere longitudinali in corrispondenza del presbiterio), poggianti su mensole lignee a barbacane in corrispondenza dell’innesto nelle murature; orditura secondaria composta da arcarecci e travetti con sovrapposto

1135/08/26 - 1135/08/26 (origini carattere generale )

La prima notizia inerente S. Maria in Mazzagatta (poi Mazzantica) proviene da un documento del 26 agosto 1135 con il quale il vescovo di Verona Bernardo (1119-1135) concedeva alla chiesa il diritto di riscossione della decima e l’amministrazione del battesimo.

XVI sec. - XVI sec. (decorazione ad affresco interno)

Nei primi anni del XVI sec. l’interno della chiesa fu impreziosito da decorazioni ad affresco. Tra queste sono giunte fino a noi un “S. Rocco”, una “Madonna in trono con Bambino” e una “Madonna in piedi con Bambino” affiancata da un’altra figura femminile identificabile con “Santa Liberata da Como”.

1526 ante - 1526 (erezione in parrocchia carattere generale)

Nel 1526, anno della prima visita pastorale del vescovo Gian Matteo Ginerti (1524-1543) la chiesa di S. Maria è parrocchia. Rettore è tale Florinus de Zampetris, cavaliere gerosolimitano.

1797 - 1817 (ampliamento intero bene )

Tra il 1791 ed il 1817 furono aperte le due cappelle laterali ospitanti gli altari di S. Carlo Borromeo e della Madonna del Rosario.

1953 - 1953 (restauro intero bene )

Nel 1953 il tetto a travature nude fu completamente rifatto ad opera della Soprintendenza ai Monumenti.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Montespada Sona (Vr)

Via Cantona Ronco All'adige (Vr)

Via San Vito 30 (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Casette 26 Legnago

V/Le Caduti Senza Croce N.1 (Traversa Via Torbido) Verona

Strada Campazzi Di Mezzo 9/11 Bardolino