Chiese in Provincia di Verona - città di Cerea: Chiesa di San Zeno in Santa Maria Assunta

Chiesa di San Zeno in Santa Maria Assunta
S. Zeno in S. Maria Assunta

VERONA / CEREA
Via Canonica, 4 - Cerea (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di S. Maria in Cerea fu edificata nel XII sec. come cappella soggetta alla pieve di S. Zeno in Cerea. Nel corso del XV sec. la sede plebana fu trasferita dalla chiesa di S. Zeno presso la più centrale chiesa di S. Maria “pro commoditate hominum”. Il 17 gennaio del 1717 la chiesa di S. Maria crollò (eccetto il campanile). Fu riedificata nelle forme attuali tra il 1730 ed il 1750. La consacrazione risale all’11 agosto del 1750. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di S. Maria in Cerea fu edificata nel XII sec. come cappella soggetta alla pieve di S. Zeno in Cerea. Nel corso del XV sec. la sede plebana fu trasferita dalla chiesa di S. Zeno presso la più centrale chiesa di S. Maria “pro commoditate hominum”. Il 17 gennaio del 1717 la chiesa di S. Maria crollò (eccetto il campanile). Fu riedificata nelle forme attuali tra il 1730 ed il 1750. La consacrazione risale all’11 agosto del 1750. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna di gusto barocco. Orientamento ad occidente. Torre campanaria addossata al fianco orientale del teatro parrocchiale. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini concluso con il coro a fondale piatto; lungo i fianchi dell’aula sei semi-cappelle laterali accolgono gli altari di S. Lucia, della Beata Vergine dello Spasimo e delle Quarantore, sul lato settentrionale, e gli altari di S. Rocco, della Madonna del Rosario e del Corpus Domini, sul lato opposto. I prospetti interni, scanditi da snelle lesene, singole o a fasci polistili, a sostegno della cornice sommitale, sono decorati a tempera con motivi decorativi e figurativi, realizzati del decoratore Casimiro Salvelli (1920); al centro della parete di fondo dell’abside è posta la pala raffigurante la “Madonna immacolata e S. Zeno”. La navata è coperta da un’ampia volta a botte ribassata, con lunettoni laterali, scandita da costolonature; il presbiterio è sovrastato da una volta a crociera; le strutture voltate sono caratterizzate da un apparato decorativo a tutto campo. Copertura a due falde con struttura lignea portante e manto in coppi di laterizio. La pavimentazione è caratterizzata da un disegno pavimentale a motivi cruciformi realizzati con intarsi in marmi policromi.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, e presbiterio emergente a pianta rettangolare, rialzato di tre gradini e di ampiezza ridotta, concluso con il coro a fondale piatto. Lungo i fianchi dell’aula si aprono sei semi-cappelle laterali, tre su ciascun lato e fra loro prospicienti, di cui quelle prossime al presbiterio corrispondono ai bracci laterali di uno pseudo-transetto di ridotta profondità, in cui trovano sede gli altari di S. Lucia, della Beata Vergine dello Spasimo e delle Quarantore, sul lato settentrionale, e gli altari di S. Rocco, della Madonna del Rosario e del Corpus Domini, sul lato opposto. Lungo il fianco meridionale del presbiterio si colloca l’ampio locale del sacrestia; sul lato opposto insiste l’edificio ospitante il teatro parrocchiale, sul cui fianco orientale si attesta la torre campanaria. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata, verso l’ampio sagrato antistante; lungo entrambi i fianchi dell’aula è presente un’entrata laterale.

Facciata

Facciata a capanna di gusto barocco. Orientamento ad occidente. Rivestimento ad intonaco di color panna e giallo tenue. Due coppie di paraste poggianti su alte zoccolature la tripartiscono. AL centro si apre il portale d’ingresso timpanato oltre il quale è collocato un orologio di forma circolare. Ai suoi lati, due nicchie ospitano le statue di S. Zeno e di S. Maria. Chiude il prospetto il timpano aggettante coronato da un fastigio con croce in ferro su supporto litico e da due pinnacoli.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante in mattoni pieni di laterizio legati con malta di calce e con tessitura regolare. I paramenti murari esterni si presentano con tessitura a vista; le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

La navata è coperta da un’ampia volta a botte ribassata, con lunettoni laterali, scandita da costolonature trasversali in lieve aggetto. Il presbiterio è sovrastato da una volta a crociera. Le strutture voltate, realizzate in canniccio intonacato colle

XII sec. - XII sec. (origini e costruzione intero bene)

La chiesa di S. Maria in Cerea fu edificata nel XII sec. come cappella soggetta alla pieve di S. Zeno in Cerea.

XV sec. - XV sec. (trasferimento della sede plebana carattere generale )

Nel corso del XV sec. la sede plebana fu trasferita dalla chiesa di S. Zeno presso la più centrale chiesa di S. Maria “pro commoditate hominum”. Lo si evince dalla visita pastorale di Matteo, vescovo di Tripoli e luogotenente del vescovo di Verona Ermolao Barbaro (1453-1471), in loco l’11 ottobre del 1460.

1717 - 1750 (ricostruzione intero bene )

Il 17 gennaio del 1717 la chiesa di S. Maria crollò (eccetto il campanile). Fu riedificata nelle forme attuali tra il 1730 ed il 1750.

1750/08/11 - 1750/08/11 (consacrazione carattere generale)

Il nuovo edificio fu consacrato in data 11 agosto 1750.

1785 - 1786 (pavimentazione presbiterio e coro )

Risale al biennio 1785-1786 la pavimentazione del presbiterio e del coro.

1879 - 1882 (rinnovamento interno )

L’interno della chiesa, originariamente caratterizzato da una decorazione di gusto neoclassico a fasci di lesene di ordine corinzio, fu completamente rinnovata nelle forme attuali tra il 1879 ed il 1882, su progetto dell’arch. don Angelo Gottardi.

2013 - 2014 (restauro intero bene )

Tra il 2005 e il 2014 si registrano alcuni interventi sulla chiesa: restauro della chiesa e del campanile (2005) e di restauro e consolidamento statico della copertura e della volta sopra la navata (2013-2014).

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Roe 1 Cerea (Vr)

Via Santa Toscana Zevio (Vr)

Via Casello Sorga' (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Xxv Aprile 8 Cerea

Via Xxv Aprile 99 Cerea