Chiese in Provincia di Verona - città di Costermano: Chiesa di Sant'Antonio Abate

Chiesa di Sant'Antonio Abate
S. Antonio Abate

VERONA / COSTERMANO
Piazza Monsignor De Massari, 19 - Costermano (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
Ignote le origini della chiesa di S. Antonio Abate. Originariamente cappella soggetta alla pieve di S. Maria in Garda venne eretta in parrocchia tra il 1485 ed il 1497. La chiesa attuale venne edificata nel 1850. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta a sud-ovest. Torre campanaria addossata e parzialmente inglobata nel fianco occidentale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini concluso con... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

Ignote le origini della chiesa di S. Antonio Abate. Originariamente cappella soggetta alla pieve di S. Maria in Garda venne eretta in parrocchia tra il 1485 ed il 1497. La chiesa attuale venne edificata nel 1850. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta a sud-ovest. Torre campanaria addossata e parzialmente inglobata nel fianco occidentale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini concluso con abside semicircolare; lungo i fianchi della navata, in posizione mediana, due cappelle accolgono l’altare della Madonna del Rosario, sul lato meridionale, e l’altare di S. Antonio Abate, sul lato opposto. I prospetti interni sono ritmati da lesene con fusto decorato con motivi ornamentali vegetali, sulle quali si imposta la trabeazione sommitale con fregio decorato a triglifi; le cappelle laterali sono introdotte da un’elegante struttura a serliana; la decorazione delle pareti è arricchita da decori ornamentali a tempera, pitture murali e opere pittoriche. Aula e presbiterio sono coperti da volte a botte scandite da costolonature trasversali e decorate con cornici e motivi ornamentali floreali. Copertura a due falde con strutture lignee portanti e manto in coppi di laterizio. La pavimentazione della navata è realizzata con lastre di marmo biancone e marmo rosso Verona; il piano del presbiterio è pavimentato con lastre rettangolari di marmo chiaro di Botticino.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare a marcato sviluppo longitudinale, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini e di ampiezza ridotta, concluso con abside a sviluppo semicircolare. Lungo i fianchi longitudinali della navata, in posizione mediana, si aprono due cappelle emergenti ospitanti rispettivamente l’altare della Madonna del Rosario, sul lato meridionale, e l’altare di S. Antonio Abate, sul lato opposto; due vani emergenti absidati si collocano in corrispondenza delle estremità di entrambi i lati maggiori dell’aula. Sul fianco settentrionale del presbiterio si colloca la cappella feriale, mentre sul lato opposto si affiancano gli ambienti dell’antica sacrestia; sul lato meridionale del presbiterio si addossa la torre campanaria; l’ambiente ospitante l’attuale sacrestia è ubicato oltre la parete absidale. Lungo la parete di controfacciata insiste il soppalco ligneo della cantoria. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata verso il modesto sagrato antistante; è presente un’entrata laterale sul fianco meridionale della navata.

Facciata

Facciata a capanna in stile neoclassico. Orientamento a sud-ovest. Due coppie di lesene binate inquadrano centralmente il portale d’ingresso di forma rettangolare e reggono la trabeazione su cui si imposta il timpano aggettante. Sopra il portale è aperta una lunetta con affresco raffigurante il Santo patrono.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante in pietrame misto, composta da conci di pietra calcarea, ciottoli e mattoni pieni in laterizio legati con malta di calce. E’ presente un tirante metallico di controventatura in corrispondenza dell’arcone centrale della volta del presbiterio. I paramenti murari esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

Aula e presbiterio sono coperti da controsoffittature voltate a botte (con unghie laterali lungo la navata), scandite da costolonature trasversali e decorate con cornici e motivi ornamentali floreali dipinti a tempera. Le strutture voltate sono realizzate in canniccio collegato ad un sistema di centinature lignee portanti.

Coperture

Copertura a due falde con struttura portante costituita da capriate lignee (ovvero con trave di colmo centrale e falsi puntoni laterali o terzere longitudinali in corrispondenza del presbiterio); orditura secondaria di tipo tradizionale composta arcarecci e

1497 ante - 1497 (erezione in parrocchia carattere generale)

Ignote le origini della chiesa di S. Antonio Abate. Originariamente cappella soggetta alla pieve di S. Maria in Garda fu eretta in parrocchia autonoma nel 1497 (anche se da una convenzione tra Comune ed il parroco, tale Zuane de Montagna, sembrerebbe essere parrocchia già nel 1485).

1850 - 1850 (costruzione intero bene)

La chiesa di S. Antonio Abate venne edificata nelle forme attuali nel 1850.

1904 - 1904 (costruzione oratori )

Risale al 1904 la costruzione dell’oratorio posto a sud-est del presbiterio. L’evento è ricordato da una targa il cui testo recita: “ questo oratorio fu eretto dalle fondamenta l’anno del Signore 1904”.

2008 - 2008 (tinteggiatura esterno)

Risale al 2008 l’intervento di tinteggiatura delle facciate esterne della chiesa. Progetto a cura dell’arch. Alessandro Manfredi

2013 - 2013 (costruzione rampa accesso disabili)

Risale al 2013 la costruzione delle due rampe accesso disabili collocate all’esterno del’ingresso principale. Progetto a cura dell’arch. Marco Verzè.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Baesse 36 Costermano (Vr)

Via Dei Cipressi 1 Malcesine (Vr)

Viale Del Silenzio Bovolone (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Consolini 99 Costermano

Via Carlo Alberto, 22 37057 San Giovanni Lupatoto