Chiese in Provincia di Verona - città di San Mauro Di Saline: Chiesa di San Mauro Vescovo Veronese

Chiesa di San Mauro Vescovo Veronese
S. Mauro Vescovo Veronese

VERONA / SAN MAURO DI SALINE
Via Parrocchia, 10 - San Mauro di Saline (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di S. Mauro Vescovo, intitolata a S. Mauro, ventottesimo vescovo di Verona (dal 615 al 622) è parrocchia prima del 1460. Ampliata in direzione dell’abside nel 1785, venne ricostruita nella forme attuali nel 1835. Oggi l’edificio si presenta con facciata a capanna in stile neoclassico. Orientamento ad occidente. Torre campanaria adiacente e parzialmente inglobata nel fianco settentrionale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con quattro semi-cappelle... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di S. Mauro Vescovo, intitolata a S. Mauro, ventottesimo vescovo di Verona (dal 615 al 622) è parrocchia prima del 1460. Ampliata in direzione dell’abside nel 1785, venne ricostruita nella forme attuali nel 1835. Oggi l’edificio si presenta con facciata a capanna in stile neoclassico. Orientamento ad occidente. Torre campanaria adiacente e parzialmente inglobata nel fianco settentrionale della chiesa. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con quattro semi-cappelle laterali, presbiterio a pianta quadrangolare rialzato di tre gradini e concluso con il coro a fondale piatto. L’aula è coperta da una volta a botte con decorazione pittorica a cielo stellato ritmata da finte costolonature trasversali; il presbiterio è sovrastato da una cupola ribassata su pennacchi sferici ornata con dipinti realizzati dal pittore Rocco Pittaco. La pavimentazione è realizzata in marmi policromi locali. I prospetti interni sono ritmati da lesene ioniche su cui si imposta un’alta trabeazione modanata con fregio iscritto che si sviluppa cingendo l’intero perimetro interno. Copertura a due falde struttura lignea portante e manto in coppi di laterizio. Discrete le condizioni di conservazione dell’edificio.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, presbiterio a pianta quadrangolare, rialzato di tre gradini e di ampiezza ridotta rispetto la navata, concluso con il coro a fondale piatto. Lungo i fianchi dell’aula si aprono quattro semi-cappelle emergenti, due su ciascun lato e fra loro prospicienti, in cui sono collocati gli altari laterali: l’altare di S. Giuseppe e l’altare del Crocifisso, sul lato meridionale, l’altare di S. Mauro e l’altare della Madonna, sul lato opposto; a questi due ultimi ambienti si interpone la torre campanaria, che si eleva in addossamento al fianco settentrionale della chiesa, in cui risulta in minima parte inglobata; a questa si contrappone sul lato opposto il vestibolo dell’ingresso laterale. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata. Sul fianco meridionale del presbiterio si collocano la sacrestia e la cappella feriale; sul lato settentrionale insiste un modesto corpo edilizio ospitante la centrale termica.

Facciata

Facciata a capanna in stile neoclassico. Orientamento a ponente. Due coppie di paraste di ordine ionico poggianti su alte zoccolature, reggono la trabeazione ed incorniciano il portale d’ingresso rettangolare in pietra calcarea della Lessinia, sovrastato da mensoletta protettiva. Sopra il portale, una epigrafe murata ricorda i lavori ottocenteschi di rinnovamento . Più in alto una finestra semicircolare illumina l’interno dell’edificio. Chiude verticalmente il prospetto il timpano.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante in pietrame misto, con prevalenza di conci di pietra calcarea della Lessinia e lastame a spacco legati con malta di calce. I paramenti esterni presentano un semplice rivestimento con intonaco cementizio; le pareti interne sono intonacate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente dell’aula è coperto da una controsoffittatura voltata a botte con quattro unghie laterali (due su ciascun lato), caratterizzata da una decorazione pittorica a cielo stellato e ritmata in cinque campate da finte costolonature trasversali. Il presbiterio è sovrastato da una cupola ribassata su pennacchi sferici, decorata con dipinti realizzati dal pittore Rocco Pittaco raffiguranti la Gloria della SS. Trinità e i quattro Evangelisti. Una stretta volta a botte con unghie laterali copre il vano absidale. Le strutture voltate sono realizzate in canniccio intonacato collegato ad una centinatura lignea portante, tinteggiate e decorate all’intradosso.

Coperture

Copertura a due falde con presunta struttura portante costituita da capriate lignee; orditura secondaria di tipo tradizionale composta da arcarecc

1460 ante - 1460 (origini e costruzione intero bene)

La chiesa di S. Mauro in Saline è documentata dal 1460. In tale data era già chiesa parrocchiale. Si ipotizza che la fondazione risalga al XIV sec.

1785 - 1785 (ampliamento intero bene)

Nel 1785 L’edificio originario venne ampliato in direzione del presbiterio. L’evento è ricordato da una lapide murata nella parte esterna dell’abside, il cui testo recita: “CON ELEMOESINE DELLE / COM. DI SALINE TAVERNOLE / E COLONNELLI DI CORNO PER / NIGO GARZON S. BORTOLA / MIO E PORCARA FU / FABBRICATO L’ANNO / MDCCLXXXV LI II AG / COMINCIATO”.

1835 - 1835 (ricostruzione intero bene)

Nel 1835 l’edificio venne in parte demolito e ricostruito nelle forme attuali. L’attuale faccia fu edificata in tale occasione. L’evento è ricordato con una lapide murata sopra l’ingresso della chiesa, il cui testo recita: “D.O.M. IN HONOR D. MAURI EP. / INCOLAE DE SALINIS / TABERNULIS CORNU PERNICO / PORCARIA S. BARTHOLOMAEO / ET GARZONIO / AERE CONLATO CONCORDES / E FUNDAMENTIS FIERI CURAV. / AN. MDCCCXXXV. “

1860 - 1869 (decorazione ad affresco cupola del presbiterio)

Risale al periodo compreso tra 1860 e 1869 la decorazione ad affresco della cupola del presbiterio raffigurante “la Gloria della SS. Trinità ed i 4 evangelisti”, opera del pittore Rocco Pittaco (Udine 1822 – 1898).

XX sec. - XX sec. (decorazione ad affresco pareti dell'aula e del presbiterio)

Le pareti dell’aula e del presbiterio vennero decorate ad affresco nella prima metà del XX sec.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Piazzale Fenil Novo San Martino Buon Albergo (Vr)

Viale Dei Cipressi 1 Villafranca Di Verona (Vr)

Via Roe 1 Cerea (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Circonvallazione Sud 28 Valeggio Sul Mincio

Via Madonna Di Campagna 134 Verona

Via Angelo Messedaglia 115 37069 Villafranca Di Verona