Chiese in Provincia di Verona - città di San Giovanni Lupatoto: Chiesa di San Giovanni Battista in Nativitate

Chiesa di San Giovanni Battista in Nativitate
S. Giovanni Battista in Nativitate

VERONA / SAN GIOVANNI LUPATOTO
Via Roma, 5 - San Giovanni Lupatoto (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa originaria di S. Giovanni Lupatoto risale al XIII sec. L'attuale parrocchiale venne edificata tra 1765 e 1773 ed ampliata tra 1910 e 1912. Oggi l'edificio si presenta con facciata rivolta a sud ovest, caratterizzata dalla scansione delle quattro paraste di ordine ionico gigante. L'impianto planimetrico è a croce latina, definita da un’unica navata longitudinale con cappelle laterali, transetto con bracci di marcata profondità, presbiterio a pianta quadrangolare, abside a sviluppo... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa originaria di S. Giovanni Lupatoto risale al XIII sec. L'attuale parrocchiale venne edificata tra 1765 e 1773 ed ampliata tra 1910 e 1912. Oggi l'edificio si presenta con facciata rivolta a sud ovest, caratterizzata dalla scansione delle quattro paraste di ordine ionico gigante. L'impianto planimetrico è a croce latina, definita da un’unica navata longitudinale con cappelle laterali, transetto con bracci di marcata profondità, presbiterio a pianta quadrangolare, abside a sviluppo semicircolare. Controsoffittatura voltata. Copertura a doppia falda in coppi. Pavimentazione in quadrotte alternate di marmo rosso Verona e marmo biancone. Buone le condizioni di conservazione dell'edificio. La cupola fu decorata ad affresco il secolo scorso dal pittore Agostino Pegrassi.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico a croce latina, definita da un’unica navata longitudinale con cappelle laterali, transetto con bracci di marcata ampiezza e profondità, presbiterio a pianta quadrangolare concluso dall’abside emergente a sviluppo semicircolare, ed il cui piano rialzato di due gradini si prolunga fino ad occupare parte della crociera. Lungo i fianchi longitudinali della navata si aprono sei semi-cappelle laterali, tre per lato, ospitanti altrettanti altari minori: gli altari di S. Francesco, di S. Rocco e della Beata Vergine, sul lato occidentale, gli altari di S. Rita, dell’Immacolata e del S. Cuore sul lato opposto; tali ambienti sono ricavati all’interno dello spessore murario, ed eccezione delle due cappelle prossime alla crociera, che concludono due corti bracci laterali emergenti, elementi del transetto dell’antica fabbrica settecentesca. Anche i bracci laterali dell’attuale transetto sono interessati dalla presenza di semi-cappelle laterali con altare, collocate in posizione centrale lungo le pareti longitudinali: sul fianco meridionale del braccio sinistro del transetto si colloca l’altare di S. Antonio, sul lato opposto l’altare di S. Giuseppe; lungo la parete meridionale del braccio destro del transetto si trova l’altare di S. Luigi, e sul lato opposto l’altare di S. Giovanni Battista. L’ingresso principale della chiesa, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata ed è preceduto da una breve scalinata esterna; sono presenti due entrate laterali, anch’esse dotate di bussola d’ingresso, in corrispondenza del prospetto principale dei bracci del transetto. La torre campanaria si eleva in corrispondenza dell’angolata tra la navata ed il braccio sinistro del transetto; sul fianco occidentale della navata si colloca l’antico Oratorio, ora adibito a cappella feriale, mentre sul lato opposto insiste il corpo edilizio dell’antica casa canonica.

Facciata

Facciata neoclassica rivolta a sud-ovest. Geometricamente quadrata, essa è caratterizzata dal portale d'ingresso rettangolare sovrastato da timpano, incorniciato da quattro paraste di ordine ionico gigante. Ai lati del portale, tra parasta e parasta, all'interno di due nicchie sono inserite le statue dei SS. Giovanni Battista e Zeno. Il prospetto è concluso verticalmente da un attico sul quale campeggiano quattro statue di santi.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzare in muratura portante di tipo misto legata con malta di calce. Sono presenti contrafforti murari lungo i fianchi longitudinali della navata. I paramenti esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

La navata ed i bracci laterali del transetto sono coperti da una controsoffittatura voltata a sezione semiellittica, in cui si alternano tratti a botte semplice e volte a botte lunettata, tra loro separate da sottili costolonature trasversali a stucco; il presbiterio è chiuso superiormente da un’ampia crociera; il coro è coperto da una semicalotta ellissoidale; la struttura delle volte è realizzata in canniccio intonacato collegato ad una centinatura lignea portante, a sua volta vincolata alla str

XIII sec. - XIII sec. (origini e costruzione intero bene )

La chiesa primitiva di S. Giovanni Lupatoto pare risalire al XIII sec. Originariamente era cappella della pieve di Zevio.

1458 ante - 1458 (erezione in parrocchia carattere generale)

Nel 1458 la chiesa di S. Giovanni figura come parrocchia autonoma. Comincia nel XV sec. la dipendenza dalla pieve di Villafranca, dipendenza che ebbe compimento nel 1553.

1765 - 1773 (costruzione intero bene )

Tra 1765 e 1773 venne costruita la nuova chiesa parrocchiale, di dimensioni maggiori rispetto alla precedente. Risultò un edificio con facciata neoclassica a capanna, pianta a croce latina, con un'aula sviluppata longitudinalmente intersecata da un transetto costituito da due profonde cappelle. In questo periodo venne soprelevato il campanile.

1775 - 1775 (consacrazione carattere generale)

Nel 1775 il nuovo edificio di culto venne consacrato dal vescovo di Verona Giovanni Morosini (1772-1789).

1832 - 1832 (ampliamento abside)

Nel 1832 l'abside venne ampliata in profondità.

1910 - 1912 (ampliamento intero bene )

Tra 1910 e 1912 l'edificio venne ampliato. Fu edificata la nuova cupola a crociera centrale a copertura del presbiterio. Da questo si diramavano i due nuovi profondi bracci, ottenendo così una pianta a croce. In tale occasione venne anche rinnovata la facciata che assunse le forme attuali.

1911 - 1911 (decorazione ad affresco interno )

La decorazione pittorica interna venne realizzata nel 1911 dal pittore Renzo Canella.

1954 - 1954 (decorazione ad affresco pennacchi della cupola)

La decorazione pittorica dei pennacchi della cupola, raffiguranti i quattro evangelisti venne realizzata nel 1954 dal pittore Agostino Pegrassi.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Roe 1 Cerea (Vr)

Via Corso San Lorenzo Pescantina (Vr)

Via Dei Cipressi 1 Malcesine (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Carlo Alberto 22 San Giovanni Lupatoto

Via Xxv Aprile 31 San Giovanni Lupatoto

Via Carlo Alberto, 22 37057 San Giovanni Lupatoto