Chiese in Provincia di Verona - città di Sommacampagna: Chiesa della Madonna della Salute

Chiesa della Madonna della Salute

VERONA / SOMMACAMPAGNA
Via Chiesolina - Sommacampagna (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa della Beata Vergine della Salute venne edificata a lato della propria villa dal nobile veneziano Benedetto Valier. Oggi è cappella soggetta alla parrocchia di Sommacampagna. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta ad oriente. Torre campanaria addossata al fianco meridionale del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni con altare maggiore addossato alla parete di fondo. Le pareti interne sono ritmate da una teoria... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa della Beata Vergine della Salute venne edificata a lato della propria villa dal nobile veneziano Benedetto Valier. Oggi è cappella soggetta alla parrocchia di Sommacampagna. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a capanna rivolta ad oriente. Torre campanaria addossata al fianco meridionale del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni con altare maggiore addossato alla parete di fondo. Le pareti interne sono ritmate da una teoria di lesene ioniche con fusto scanalato, sulle quali si imposta la trabeazione modanata che si sviluppa cingendo l’invaso dell’aula. Copertura a due falde con struttura portante costituita da capriate lignee a vista; manto in coppi di laterizio. La pavimentazione dell’aula è realizzata in seminato alla veneziana con impasto chiaro e scaglie di marmi policromi; al centro una lastra sepolcrale in pietra bianca.

Pianta

Oratorio di modeste dimensioni con impianto planimetrico ad unica aula rettangolare ad asse maggiore longitudinale; l’altare maggiore si addossa centralmente alla parete di fondo; sul lato settentrionale della chiesa si affianca un piccolo volume edilizio che ospita la sacrestia, accessibile dall’interno della chiesa. L’ingresso principale, con bussola interna, si apre al centro della parete di facciata verso il sagrato antistante.

Facciata

Facciata a capanna rivolta ad est. Al centro, inquadrato da due paraste di ordine ionico si aprono il portale d’ingresso di forma rettangolare e due finestre, di foram rettangolare anch’esse. Oltre il portale è murata una lapide il cui testo recita: “LODATO SIA GESU’ / LODATA SIA MARIA / DELLA SALUTE / MDCCCXVI”. Sopra la lapide una finestra di forma semicircolare illumina l’interno dell’edificio. Conclude verticalmente il prospetto il timpano sporgente.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di pietrame misto, composta da conci di pietra calcarea, tufo, ciottoli e mattoni pieni in laterizio legati con malta di calce. I paramenti murari esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ambiente interno della chiesa è chiuso dalla sovrapposta copertura a due falde con travature e capriate a vista.

Coperture

Copertura a due falde con struttura portante costituita da due capriate lignee a schema statico semplice con monaco centrale; orditura secondaria composta da arcarecci e travetti; manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione dell’aula è realizzata in seminato alla veneziana con impasto chiaro e scaglie di marmi policromi; al centro una lastra sepolcrale in pietra calcarea bianca con iscrizioni.

Prospetti interni

L’ambiente interno della chiesa, dalle linee armoniche ed equilibrate, presenta le pareti interne ritmate da una teoria di lesene ioniche con fusto scanalato nella metà superiore, sulle quali si imposta l’alta trabeazione modanata che si sviluppa cingendo l’invaso dell’aula; le campate centrali dei prospetti laterali sono interessate da una finestratura rettangolare con imbotte strombato; due finestrature di dimensioni più piccole si aprono ai lati del portale di ingresso; le pareti sono intonacate e tinteggiate.

Prospetti esterni

I prospetti esterni, intonacati e tinteggiati, presentano uno sviluppo semplice e regolare; su entrambi i fianchi longitudinali, in posizione mediana, si apre una finestratura rettangolare con cornice in tufo modanata.

Campanile

Torre campanaria addossata al fianco meridionale del presbiterio. Basamento a pianta quadrangolare, fusto slanciato. Cella campanaria doppia. Quella inferiore, ad edicola, è caratterizzata da un’apertura a tutto sesto per ciascun lato. Quella superiore, rastremata, presenta altrettante aperture, delimitate lateralmente da quattro colonne con capitelli corinzi. Copertura a piramide.

1816 - 1816 (origini e costruzione intero bene )

La chiesa della Beata Vergine della Salute venne edificata nel 1816, a lato della propria villa, dal nobile veneziano Benedetto Venier.

1853 - 1861 (cambio di proprietà carattere generale)

Durante l’episcopato del vescovo Benedetto Riccabona (1853-1861) la chiesa della Beata Vergine della Salute venne ceduta dai conti Venier alla Mensa Vescovile.

1904 - 1904 (posa pavimento)

La posa dell’attuale pavimentazione, in seminato alla veneziana, risale al 1904.

1909 - 1909 (restauro interno)

L’edificio venne integralmente restaurato nel 1909.

1987 - 1987 (cambio di proprietà carattere generale)

In seguito all’abolizione della “Mensa Vescovile” la chiesa della Madonna della Salute nel 1987 divenne proprietà della parrocchia di Sommacampagna.

1988 - 1988 (restauro intero bene)

La parrocchia di Sommacampagna, nuova proprietaria, provvide immediatamente al restauro della chiesa, che venne inaugurata nel 1988.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Raizzola 10 Casaleone (Vr)

Via Cavalieri Di Vittorio Veneto Negrar (Vr)

Viale Dei Cipressi 1 Villafranca Di Verona (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Carrari 62 Sommacampagna

Via Ca' Rosse 18 San Giovanni Ilarione

Via Villaraspa, 9 37055 Ronco All'adige