Chiese in Provincia di Verona - città di Verona Città: Chiesa dei Santi Apostoli

Chiesa dei Santi Apostoli

VERONA / VERONA città
Vicololo Dietro Santi Apostoli, 2 - Verona (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La pieve dei SS. Apostoli sorge in antica area sepolcrale (a lato della Via Postumia o Via dei Sepolcri). Fu edificata in epoca paleocristiana, probabilmente nel V sec. La prima attestazione proviene da una composizione in versi conosciuta come "Ritmo Pipiniano" o "Versus de Verona" (VIII sec.). Nel XII sec. fu riedificata in forme romaniche e consacrata nel 1194 dal vescovo di Verona Adelardo II. Nel corso dei secoli subì numerose modifiche (soprelevazione dell'aula, riduzione della navata... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La pieve dei SS. Apostoli sorge in antica area sepolcrale (a lato della Via Postumia o Via dei Sepolcri). Fu edificata in epoca paleocristiana, probabilmente nel V sec. La prima attestazione proviene da una composizione in versi conosciuta come "Ritmo Pipiniano" o "Versus de Verona" (VIII sec.). Nel XII sec. fu riedificata in forme romaniche e consacrata nel 1194 dal vescovo di Verona Adelardo II. Nel corso dei secoli subì numerose modifiche (soprelevazione dell'aula, riduzione della navata ad aula unica, apertura di quattro cappelle laterali). Esternamente si presenta con facciata a capanna rivolta ad occidente. Torre campanaria addossata al fianco orientale della cappella laterale di S. Maria. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare, con presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini concluso con abside a sviluppo semicircolare; lungo i fianchi dell’aula si collocano l’altare del Crocifisso (cappella Canossa) e la cappella di S. Maria Assunta, sul lato sinistro, l’altare della Sacra Famiglia e la cappella di S. Anna, sul lato opposto; ai lati dell’arco trionfale si aprono due cappelline absidate con altare. I prospetti interni sono scanditi da lesene con capitelli d’ordine corinzio semplificato, a sostegno della trabeazione sommitale; le cappelle laterali sono introdotte da archeggiature inquadrate dall’ordine; l’arco trionfale del presbiterio, impostato su lesene a candelabra, è decorato dall’affresco raffigurante “Cristo e gli Apostoli” di Agostino Pegrassi (1900-1957); al centro della parete absidale è posta la pala della “Pentecoste”, opera del 1719 del pittore veneziano Simone Brentana (1656-1742). L’aula è coperta da una volta semiellittica con decorazione a finto cassettonato e con lunette laterali; anche la volta a botte che sovrasta il presbiterio ed il catino absidale presentano una decorazione e cassettoni. Copertura a due falde con capriate e travature lignee portanti e manto in coppi di laterizio. La pavimentazione della navata è realizzata in quadrotte alternate in marmo rosso Verona e marmo biancone, posate a corsi diagonali; il piano del presbiterio è caratterizzato da un motivo geometrico con intarsi in marmi policromi.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare con asse maggiore longitudinale, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini e di ampiezza ridotta, concluso con abside a sviluppo semicircolare. Lungo i fianchi dell’aula si aprono quattro vani laterali emergenti, due su ciascun lato e fra loro prospicienti, in cui trovano sede l’altare del Crocifisso (cappella Canossa) e la cappella di S. Maria Assunta, sul lato settentrionale, l’altare della Sacra Famiglia e la cappella di S. Anna, sul lato opposto; i due ambienti maggiori prossimi al presbiterio esibiscono una propria identità spaziale ed architettonica. Ai lati dell’arco trionfale si aprono due cappelline absidate con altare, corrispondenti alle absidi delle navate minori dell’antica chiesa romanica. Sul fianco settentrionale del presbiterio si colloca il locale della sacrestia. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, si apre al centro della parete di facciata; è presente un’entrata laterale lungo il fianco settentrionale dell’aula. Il campanile si eleva isolato sul lato sinistro della chiesa, in parte adiacente alla struttura edilizia della cappella dell’Assunta. Sul lato orientale della chiesa insiste l’antico sacello delle SS. Teuteria e Tosca.

Facciata

Facciata a capanna. Orientamento ad occidente. Si leggono chiaramente le soprelevazioni e le modifiche subite dall'edificio nel corso dei secoli. I contrafforti ricordano l'antica suddivisione interna a tre navate, mentre le due mensole con decorazioni a girali indicano la presenza di un protiro oggi scomparso. La tessitura muraria a corsi alternati di cotto e tufo coincide con la facciata di epoca romanica. La superfice superiore intonacata ricorda la soprelevazione avvenuta nel XVI sec. Al centro si apre il por

V sec. - VIII sec. (costruzione intero bene )

La pieve dei SS. Apostoli sorge in antica area sepolcrale (a lato della Via Postumia o Via dei Sepolcri). Fu edificata in epoca paleocristiana, probabilmente nel V sec. La prima attestazione proviene da una composizione in versi conosciuta come "Ritmo Pipiniano" o "Versus de Verona" (VIII sec.).

XII sec. - XII sec. (costruzione intero bene )

Nella prima metà del XII sec. la chiesa dei SS. Apostoli fu riedificata in forme romaniche.

1194/03/20 - 1194/03/20 (consacrazione carattere generale)

Il nuovo edificio fu consacrato il 20 marzo del 1194 dal vescovo di Verona Adelardo II (1188-1214).

XVI sec. - XVI sec. (soprelevazione e rinnovamento intero bene )

Nel XVI sec. l'aula fu soprelevata e l'interno fu ridotto ad un'unica navata.

XVII sec. - XVII sec. (rinnovamento interno )

Tra XVI e XVII sec. l'interno fu rinnovato con la costruzione di quattro cappelle laterali ospitanti altrettanti altari (S. Maria Assunta, SS. Anna, Giuseppe e Carlo, Sacra Famiglia e cappella Canossa).

1700 - 1700 (consacrazione carattere generale )

Nel 1700 l'edificio fu riconsacrato.

1903 - 1904 (restauro intero bene )

Tra 1903 e 1904 l'edificio fu integralmente restaurato.

1945 - 1955 (restauro intero bene )

Tra 1945 e 1955 si procedette alla riparazione dei danni provocati all'edificio dai bombardamenti bellici (restauro della facciata, murature esterne, volta e abside).

1984 - 1984 (restauro intero bene )

Nel 1984 si registrano alcuni interventi di manutenzione.

2009 - 2012 (restauro intero bene )

Risale al triennio 2009-2012 un intervento di restauro della copertura, di pulitura delle superfici interne ed il restauro di alcune superfici decorate esterne.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Montespada Sona (Vr)

Via Cimitero 1 San Bonifacio (Vr)

Via Cavalieri Di Vittorio Veneto Negrar (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Belfiore 2 Verona

Via Belvedere 35 Verona

Via Cimitero, 1 37132 Verona