Chiese in Provincia di Verona - città di Verona Città: Chiesa di San Pancrazio e Santa Caterina Vergine e Martire

Chiesa di San Pancrazio e Santa Caterina Vergine e Martire
S. Pancrazio e S. Caterina Vergine e Martire

VERONA / VERONA città
Via P. Sarpi, 19/a - Verona (VR) VERONA città
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La parrocchia di S. Pancrazio e S. Caterina Vergine e Martire venne creata nel 1935. La chiesa parrocchiale venne distrutta da un bombardamento aereo nel 1944. La costruzione della chiesa attuale avvenne tra 1951 e 1953. Esternamente l’edificio sii presenta con facciata preceduta da pronao monumentale. Orientamento ad occidente. Campanile a tripla vela collocato al di sopra della falda di copertura nord. Impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare con due altari laterali,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La parrocchia di S. Pancrazio e S. Caterina Vergine e Martire venne creata nel 1935. La chiesa parrocchiale venne distrutta da un bombardamento aereo nel 1944. La costruzione della chiesa attuale avvenne tra 1951 e 1953. Esternamente l’edificio sii presenta con facciata preceduta da pronao monumentale. Orientamento ad occidente. Campanile a tripla vela collocato al di sopra della falda di copertura nord. Impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare con due altari laterali, presbiterio quadrangolare rialzato di tre gradini e concluso con abside semicircolare. I prospetti interni dell’aula, intonacati e tinteggiati, sono scanditi da snelle lesene lineari; una decorazione a finto graticcio cassettonato caratterizza le pareti del presbiterio; nella parete absidale sono dipinti i Santi Patroni attorniati da Angeli. La pavimentazione della navata è realizzata in lastre di marmo rosso Verona e pietra bianca; in marmo botticino quella del presbiterio. L’aula è coperta da una semplice controsoffittatura lignea; un’ampia volta a botte con decorazione a cassettoni sovrasta il presbiterio. Copertura a due falde con manto in coppi. Buone le condizioni di conservazione dell’edificio.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica ampia aula rettangolare ad asse maggiore longitudinale, con presbiterio a pianta quadrangolare, rialzato di tre gradini e di ampiezza ridotta rispetto la navata, concluso da un’abside a sviluppo semicircolare. Lungo i fianchi dell’aula si dispongono due altari laterali: l’altare della Madonna sul lato meridionale e l’altare del S. Cuore sul lato opposto. Sul fianco settentrionale del presbiterio si collocano la sacrestia e la cappella feriale, da cui avviene il collegamento con l’adiacente casa canonica. L’ingresso principale, con bussola lignea interna, è preceduto da un pronao porticato esterno, raggiungibile dal piazzale antistante risalendo una breve scalinata; su entrambi i fianchi dell’aula è presente un’entrata laterale.

Facciata

Facciata rivolta ad occidente. La precede da un pronao monumentale a tre arcate a tutto sesto. Tre i portali d’ingresso, uno principale e due laterali. Al di sopra del portale centrale un oculo illumina l’interno dell’edificio. Su timpano e architrave corre l’iscrizione: “D.O.M / SS. PANCRATIO ET CATHARINAE”

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate con presunta struttura portante costituita da elementi in cemento armato e pareti di tamponamento in laterizio. I paramenti murari esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’ampia navata interna è coperta da una controsoffittatura con settore centrale longitudinale voltato a botte ribassata ed ali laterali piane, rivestita con una listellatura in legno, collegata ad una struttura portante costituita da una centina lignea ovvero da intelaiatura in profilati metallici. Il presbiterio è coperto da una volta a botte decorata verso l’intradosso con un disegno a graticcio. La semi-calotta sferica dell’abside è decorata con un dipinto raffigurante i Santi Patroni attorniati da una teoria di angeli.

Coperture

Copertura a due falde (a padiglione in corrispondenza dell’abside) con presunta struttura portante in latero-cemento e manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione del pronao esterno e della navata è realizzata in lastre rettangolari di marmo rosso ammonitico e pietra bianca calcarea. Il piano rialzato del presbiterio è pavimentato in piastrelle di marmo botticino con bordatura perimetrale in marmo nero-verdastro venato.

Prospetti interni

L’ampio ed arioso ambiente interno della chiesa è caratterizzato da un linguaggio architettonico essenziale e lineare. I prospetti, intonacati e tinteggiati, sono scanditi lungo i fianchi dell’aula da snelle lesene con basi e capitelli semplificati; una decorazione a finto graticcio cassettonato caratterizza le pareti del presbiterio; nella

1936/12/15 - 1936/12/15 (erezione in parrocchia carattere generale)

Smembrata dal territorio della parrocchia dei SS. Nazaro e Celso in Verona, la creazione della parrocchia di S. Pancrazio e S. Caterina Vergine e Martire risale al 15 dicembre 1936.

1944 - 1953 (distruzione e ricostruzione intero bene)

La vecchia chiesa parrochiale di S. Pancrazio venne distrutta nel 1944 da un bombardamento aereo durante la II Guerra Mondiale. L’edificio attuale venne edificato tra 1951 e 1953.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Corso San Lorenzo Pescantina (Vr)

Via Cimitero 1 San Bonifacio (Vr)

Via San Martino Lazise (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Mameli, 134/C Verona Città

Via Noris 1 Verona Città

Via Tunisi 15 Verona Città