Chiese in Provincia di Verona - città di Villa Bartolomea: Chiesa del Santo Rosario

Chiesa del Santo Rosario
Chiesa del Salus Infirmorum S. Rosario

VERONA / VILLA BARTOLOMEA
Via Stazione - Villa Bartolomea (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa della Madonna della Salute, cappella soggetta alla parrocchia di San Bartolomeo in Villa Bartolomea, fu costruita nel 1920, rinnovata nel 1947 e restaurata nel 1974 e 2013. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a salienti rivolta a occidente. Campanile addossato al fianco orientale del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni, con un piccolo altare rialzato su un basamento in pietra. Le pareti interne, intonacate e tinteggiate,... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa della Madonna della Salute, cappella soggetta alla parrocchia di San Bartolomeo in Villa Bartolomea, fu costruita nel 1920, rinnovata nel 1947 e restaurata nel 1974 e 2013. Esternamente l’edificio si presenta con facciata a salienti rivolta a occidente. Campanile addossato al fianco orientale del presbiterio. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni, con un piccolo altare rialzato su un basamento in pietra. Le pareti interne, intonacate e tinteggiate, sono percorse nel settore superiore da una sottile cornice, oltre la quale, lungo i fianchi laterali, si aprono due finestrelle circolari con traforo modanato. L’aula è coperta da una controsoffittatura piana in canniccio intonacato. Copertura a due falde con struttura lignea portante e manto in coppi di laterizio. La pavimentazione è realizzata in lastre di pietra calcarea bianco-rosata.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni, con un piccolo altare rialzato su un basamento in pietra. L’ingresso principale si apre al centro della parete di facciata.

Facciata

Facciata a salienti. Orientamento ad occidente. Rivestimento ad intonaco di colore bianco. Al centro si apre il portale d’ingresso di forma rettangolare. Sull’architrave dello stesso si legge la seguente iscrizione: “SALUS INFIRMORUM”. Più in alto un rosone illumina l’interno dell’edificio.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante costituita da mattoni pieni di laterizio legati con malta di calce e con tessitura regolare. I paramenti murari esterni ed interni sono intonacati e tinteggiati.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’aula è coperta da una controsoffittatura piana in canniccio, intonacata e tinteggiata.

Coperture

Copertura a due falde con presunta struttura portante composta da una trave di colmo centrale e travetti in pendenza con sovrapposte tavelle in cotto; manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La pavimentazione è realizzata in lastre di pietra calcarea bianco-rosata.

Prospetti interni

Il piccolo e modesto ambiente interno della chiesa, dalle linee semplici e regolari, presenta le pareti intonacate e tinteggiate, percorse nel settore superiore da una sottile cornice, oltre la quale, su entrambi i fianchi longitudinali, sono presenti due finestrelle circolari con traforo modanato in pietra. Nella parete di controfacciata sono poste alcune lapidi con iscrizioni commemorative, a ricordo dell’edificazione della chiesa e degli interventi di ristrutturazione succedutisi negli anni. Lungo le pareti interne sono appese alcune opere pittoriche.

Prospetti esterni

I prospetti esterni, intonacati e tinteggiati, sono percorsi nel settore superiore dei fianchi longitudinali da una sottile cornice modanata; nel registro superiore si aprono due piccole finestre circolari con traforo modanato in pietra.

Campanile

Campanile addossata al fianco orientale del presbiterio. Basamento a pianta quadrangolare. Fusto snello, interamente rivestito di intonaco di colore bianco. Cella campanaria ad edicola caratterizzata dall’apertura di una piccola monofora a tutto sesto per ciascuno dei quattro lati. Copertura conica.

1920 - 1920 (origini e costruzione intero bene)

La chiesetta di Fondovilla, dedicata alla Madonna della Salute (Salus Infirmorum) fu edificata nel 1920 come cappella soggetta alla parrocchia di Villa Bartolomea.

1947 - 1947 (ricostruzione intero bene)

In seguito a i danni subiti nel corso della II Guerra Mondiale l’edificio fu totalmente rinnovato. Fu inoltre collocato un nuovo altare offerto dai coniugi Rosa e Pietro Ferrarini.

1974 - 1974 (restauro intero bene )

Nel 1974 la chiesetta fu rinnovata con il rifacimento della copertura, la tinteggiatura interna, la posa dell’attuale pavimentazione ed il restauro del piccolo campanile.

2013 - 2013 (restauro tetto ed esterno)

Risale al 2013 l’intervento di restauro della copertura e di intonacatura esterna.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Arzaron Villa Bartolomea (Vr)

Via Mazzini Valeggio Sul Mincio (Vr)

Viale Dei Cipressi 1 Villafranca Di Verona (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via I Maggio 20 Villa Bartolomea

Via Monti Lessini 31 Cerro Veronese

Via Madonna Di Campagna 134 Verona