Chiese in Provincia di Verona - città di Boschi Sant'anna: Chiesa di Santa Giustina

Chiesa di Santa Giustina
S. Giustina

VERONA / BOSCHI SANT'ANNA
Contrada Oni - Boschi Sant'Anna (VR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Verona
Tipologia: chiesa
La chiesa di S. Giustina fu edificata nel 1920 in sostituzione di un preesistente edificio di culto, eretto dai padovani, successi agli Scaligeri dopo la battaglia di Castagnaro del 1387. Esternamente l'edificio si presenta con facciata rivolta a meridione. Campanile a vela posto sulla falda di copertura orientale. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni, con presbiterio rialzato di un gradino concluso con abside a sviluppo poligonale a tre lati. I prospetti... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di S. Giustina fu edificata nel 1920 in sostituzione di un preesistente edificio di culto, eretto dai padovani, successi agli Scaligeri dopo la battaglia di Castagnaro del 1387. Esternamente l'edificio si presenta con facciata rivolta a meridione. Campanile a vela posto sulla falda di copertura orientale. Impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni, con presbiterio rialzato di un gradino concluso con abside a sviluppo poligonale a tre lati. I prospetti interni, intonacati e tinteggiati, sono coronati da una cornice a semplice modanatura che cinge in sommità l’invaso della navata; il presbiterio è introdotto da un arco trionfale a tre fornici ad arco leggermente ribassato; al centro della parete absidale una nicchia accoglie la statua di S. Giustina. L’aula è coperta da una controsoffittatura piana ornata con decorazioni pittoriche a tempera; il presbiterio è sovrastato da una volta a vela. Copertura a due falde in latero-cemento con manto in coppi di laterizio. L’aula è pavimentata in piastrelle di cemento con graniglia di marmi bianchi, rossi e neri disposte a scacchiera; il presbiterio presenta una pavimentazione in quadrotte di granito rosa.

Pianta

La chiesa presenta un impianto planimetrico ad unica aula rettangolare di modeste dimensioni, con presbiterio rialzato di un gradino concluso con abside a sviluppo poligonale a tre lati. Sul lato sinistro del presbiterio si colloca il locale della sacrestia. L’ingresso principale si apre al centro della parete di facciata; è presente un’entrata laterale lungo il fianco occidentale dell’aula.

Facciata

Facciata rivolta a meridione. Rivestimento ad intonaco di colore arancio tenue. Al centro si apre il portale d'ingresso di forma rettangolare. Oltre il portale un oculo con croce nel mezzo illumina l'interno dell'edificio.

Strutture di elevazione

Le strutture di elevazione sono realizzate in muratura portante di mattoni pieni in laterizio legati con malta di calce e con tessitura regolare. I paramenti murari esterni (ad eccezione della facciata) sono privi di intonacatura; le pareti interne sono intonacate e tinteggiate.

Strutture di orizzontamento e/o voltate

L’aula è coperta da una controsoffittatura piana in latero-cemento, intonacata e tinteggiata, ornata con decorazioni pittoriche a tempera. Il presbiterio è sovrastato da una volta a vela.

Coperture

Copertura a due falde con presunta struttura portante in latero-cemento; manto in coppi di laterizio.

Pavimenti e pavimentazioni

La navata è pavimentata in piastrelle di cemento con graniglia di marmi bianchi, rossi e neri disposte a scacchiera. Il piano rialzato del presbiterio presenta una pavimentazione in quadrotte di granito rosa.

Prospetti interni

L’interno della chiesa, dalle linee sobrie ed essenziali, presenta le pareti interne intonacate e tinteggiate, concluse in sommità da una cornice a semplice modanatura che cinge l’invaso dell’aula; il presbiterio è introdotto da un arco trionfale a tre fornici ad arco leggermente ribassato; al centro della parete absidale una nicchia accoglie la statua di S. Giustina; lateralmente si aprono due finestrature centinate; lungo il settore sommitale dei fianchi della navata due finestre rettangolari illuminano lo spazio interno.

Prospetti esterni

I prospetti esterni presentano uno sviluppo geometrico sobrio e regolare; i fianchi longitudinali dell’aula, con paramento murario in laterizio a vista, sono scanditi da semplici paraste; la parete absidale a sviluppo poligonale presenta un rivestimento ad intonaco.

Campanile

Campanile a vela posto sulla falda di copertura orientale.

1920 - 1920 (origini e costruzione intero bene )

La chiesa di S. Giustina fu edificata nel 1920 in sostituzione di un preesistente edificio di culto, eretto dai padovani, successi agli Scaligeri dopo la battaglia di Castagnaro del 1387.

1922 - 1922 (aggregata a Boschi S. Marco carattere generale)

La chiesa di S. Giustina, originariamente cappella soggetta a Boschi S. Anna, nel 1922 fu aggregata alla parrocchia di Boschi S. Marco.

Mappa

Cimiteri a VERONA

Via Baesse 36 Costermano (Vr)

Via Cantona Ronco All'adige (Vr)

Via Santa Toscana Zevio (Vr)

Onoranze funebri a VERONA

Via Lungadige Scrami 9 Roverchiara

Via Luigi Prina 56 Villafranca Di Verona

Snc, Piazzale Del Cimitero Snc Verona