Chiese in Provincia di Cremona - città di : Chiesa di San Bernardo Abate

Chiesa di San Bernardo Abate
Chiesa parrocchiale di San Bernardo Abate S. Bernardo Abate

CREMONA
Via Maggiore, 45 - Villacampagna, Soncino (CR)
Culto: Cattolico
Diocesi: Cremona
Tipologia: chiesa
La chiesa parrocchiale di Villacampagna, frazione del comune di Soncino, è stata realizzata a partire dal 1905. Si presenta con una facciata caratterizzata da mattoni a vista ed un portale in pietra chiara. All'interno presenta una navata centrale con cappelle laterali che termina nell'area del presbiterio. La decorazione parietale è stata realizzata nel 1925. Fondazioni Le fondazioni dell'abside hanno spessore di cm 95 mentre quelle della navata centrale risultano di cm 85; infine le... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa parrocchiale di Villacampagna, frazione del comune di Soncino, è stata realizzata a partire dal 1905. Si presenta con una facciata caratterizzata da mattoni a vista ed un portale in pietra chiara. All'interno presenta una navata centrale con cappelle laterali che termina nell'area del presbiterio. La decorazione parietale è stata realizzata nel 1925.

Fondazioni

Le fondazioni dell'abside hanno spessore di cm 95 mentre quelle della navata centrale risultano di cm 85; infine le dimensioni delle fondazioni delle cappelle laterali sono di cm 60

Struttura

La muratura portante dell'abside (che ha dimensioni in larghezza mt. 8,00, ed in altezza alla base della volta di mt. 8,50, ha una altezza al centro della volta di mt. 12,50) ha uno spessore fino alle finestre laterali di cm 75 per poi restringersi a cm 60. E' sormontata da una semicupola a catino, avente raggio di mt. 3,60, suddivisa in spicchi da cordoni che si dipartono da sottili colonnine radiali. Il presbiterio è caratterizzato da muratura dello spessore di cm 60 ed è sormontato da una volta a botte. La struttura portante della navata centrale (di larghezza mt. 8,00 e altezza massima mt. 12,85) è realizzata in muratura dello spessore di cm 60, che si sviluppa per un'altezza di mt. 12,30. L'invaso è sormontato da un sistema di volte a crociera divise da archi a tutto sesto, aventi spessore di cm 30 alla base e di cm 15 nella parte centrale. La struttura portante delle cappelle e delle nicchie laterali (di altezza minima mt. 4,50 e massima mt. 7,00), parete esterna, è realizzata in muratura dello spessore di cm 45.

Coperture

La struttura portante della copertura dell'abside è costituita da travi principali in legno, sormontate da un sistema formato da lastre mono-strato ondulate a base di fibre organiche bitumate, resinate e colorate nella massa, facenti funzioni di sottocoppo e poggianti su impalcato in legno che sostengono un doppio manto di coppi di laterizio recuperati. La struttura portante della copertura della navata centrale è costituita da travi principali in legno, sormontate da assito poggiante su travetti in legno e soprastante manto impermeabile bitumato; il manto di copertura è costituito da tegole marsigliesi recuperate. La struttura portante della copertura delle cappelle laterali è costituita da travi principali in legno, sormontate da lastre ondulate di fibrocemento naturale e doppio strato di manto di coppi in cotto poggianti su listoni ripartitori in legno.

Pavimenti e pavimentazioni

Il pavimento della navata centrale è costituita da marmette in cemento bicolore (nere e color sabbia) quadrate posate a rombo mentre il pavimento del presbiterio e dell'abside è costituito da marmette esagonali in cemento a tre colori (nere, color sabbia e cotto).

Elementi decorativi

L’apparato decorativo interno, in cui prevalgono i cieli blu stellati delle volte delimitati da greche policrome che seguono l’andamento di costoloni ed arcate, venne realizzato dal professore milanese Mario Albertella, nel 1925. Sulla volta del presbiterio sono raffigurati cherubini nel cielo stellato, che fanno da cornice a un grande medaglione zenitale nel quale è raffigurata la croce. La facciata principale dell’edificio, di chiara ispirazione romano – gotico lombardo, ha una conformazione improntata sulla semplicità e sulla purezza, ottenuta mediante l’accostamento di pochi elementi decorativi: sulla superficie di mattoni a vista spicca infatti unicamente la pietra chiara che delinea il portale strombato, nel cui arco a sesto acuto, è racchiuso un dipinto raffigurante il Cristo, così come il rosone centrale ed il coronamento in sommità.

1905 - 1905 (inizio lavori intero bene)

Secondo i documenti reperiti in archivio parrocchiale, i lavori della chiesa iniziano nel 1905. Gli elaborati grafici del progetto risalgono all'anno precedente.

1928 - 1928 (inizio lavori facciata)

I lavori di realizzazione della facciata risalgono al 1928

2012 - 2013 (restauro intero bene)

Il restauro conservativo delle coperture della chiesa è stato realizzato tra il 2012 ed il 2013 grazie ai contributi CEi 8 per mille.

Mappa

Cimiteri a CREMONA

Viale Monsignor Luigi Dossena Campagnola Cremasca (Cr)

Via Redezza Ostiano (Cr)

Via G D'andria Chieve (Cr)