• Home
  •  > Notizie
  •  > Terrorismo nero: uno dei momenti più bui per l’Italia

Terrorismo nero: uno dei momenti più bui per l’Italia

La strage di piazza della Loggia avvenne il 28 maggio 1974. Un ordigno, nascosto in un cestino, causò la morte di 8 persone. È uno degli attentati di estrema destra nei famosi "anni di piombo": preceduto da quello di piazza Fontana a Milano nel 1969 (17 morti) e seguito da quelli del treno Italicus dell'agosto 1974 (12 morti) e alla stazione di Bologna del 1980 (85 morti). Fu riconosciuta colpevole dell'attentato una cellula del disciolto Ordine Nuovo: tra indagini, processi e appelli le sentenze definitive arrivarono solo nel 2015 con l'ergastolo per Maurizio Tramonte e Carlo Maria Maggi.

Pubblicato su Gazzetta di Mantova