• Home
  •  > Notizie
  •  > Motociclismo in lutto, è morto Dean Berta Vinales. Lacrime nel box per Vanni Lorenzini

Motociclismo in lutto, è morto Dean Berta Vinales. Lacrime nel box per Vanni Lorenzini

Il pilota spagnolo, cugino del Maverick della MotoGp, aveva solo 15 anni. Sotto shock il team dove opera il tecnico di Pegognaga

JEREZ DE LA FRONTERA (Spagna). Un lutto enorme scuote il mondo delle due ruote. Il weekend della Superbike in Spagna si trasforma in tragedia: è morto Dean Berta Vinales. Il giovane pilota si è spento dopo il trasporto nell’ospedale di Siviglia. L’annuncio ufficiale degli organizzatori del campionato mondiale di Superbike è arrivato via social. «Siamo profondamente rattristati di segnalare la perdita di Dean Berta Vinales. La famiglia del Mondiale Superbike invia amore alla sua famiglia, ai suoi cari e alla sua squadra. La tua personalità, entusiasmo e impegno ci mancheranno enormemente. Mancherai a tutto il mondo delle corse motociclistiche, Dean. Corri in pace». Secondo le ricostruzioni dei corridori (non c’è al momento un filmato dell’incidente) il giovanissimo spagnolo (nato il 20 aprile 2006, aveva 15 anni) sarebbe caduto  in una curva e successivamente travolto da altri concorrenti.

Un lutto pesantissimo, con le gare che sono state immediatamente bloccate e rinviate. Un lutto che tocca anche la provincia di Mantova. Dean Berta infatti correva nel Vinales Racing Team, squadra gestita dal padre del campione di MotoGp (Berta era cugino proprio di Maverick che quest’anno corre in Aprilia). E proprio in questo team opera Vanni Lorenzini, espertissimo preparatore e meccanico da anni all’interno del circus dei grandi motori. Per lui, come per il resto dei componenti del team, un dolore enorme. 

Pubblicato su Gazzetta di Mantova