• Home
  •  > Notizie
  •  > Lutto nel calcio dilettantistico: si è spento Roberto Negrin

Lutto nel calcio dilettantistico: si è spento Roberto Negrin

Portiere talentuoso e poi stimato preparatore tanto da avviare una scuola per estremi difensori. Ha lottato fin quando ha potuto contro una malattia che non gli ha lasciato scampo

RIVALTA. Il mondo del calcio dilettantistico mantovano è in lacrime: si è spento all’età di 55 anni Roberto Negrin. Per tutti “Negro”, è stato un apprezzato portiere. Ha difeso per anni la porta del Castellucchio, arrivando anche a giocare in categorie prestigiose. Appesi i guanti al chiudo, Negrin è diventato preparatore dei portieri e ha collaborato con tante realtà della provincia. Dal Castellucchio stesso al Suzzara passando anche per la Governolese. Negli ultimi anni ha anche collaborato attivamente con La Cantera, società che lo ha valorizzato sfruttando le sue doti comunicative con i più piccoli. Con i giovani ha sempre avuto un feeling speciale, tanto da aprire una sorta di scuola per estremi difensori. Ha lottato contro una malattia che alla lunga non gli ha lasciato scampo. Tantissime società della provincia hanno espresso il loro dolore per la perdita di una persona sempre disponibile e dalle innate qualità umane. Lascia la moglie Daniela e la figlia Aurora (giocatrice del Casalmartino, Promozione femminile). I funerali si svolgeranno sabato 4 dicembre alle 9.45 partendo dalla casa funeraria Fiorin di Castellucchio e proseguendo per la chiesa e il cimitero di Rivalta. 

Pubblicato su Gazzetta di Mantova