• Home
  •  > Notizie
  •  > Tragedia in montagna, è morto anche il secondo escursionista mantovano

Tragedia in montagna, è morto anche il secondo escursionista mantovano

Luciano Lusenti, 70 anni, volontario Aido, era in coma irreversibile: i suoi organi saranno donati

CASTIGLIONE. La notizia era attesa, ma la circostanza non l’ha resa meno dolorosa: è morto anche Luciano Lusenti, il 70enne rimasto ferito il 22 gennaio in val di Breguzzo, in Trentino, coinvolto anche lui nella caduta in cui aveva perso la vita la compagna di escursione Adriana Dagostini.

Troppo gravi i traumi riportati da Lusenti nel volo di decine di metri giù dal sentiero di Malga Lodranega, sulle Alpi Giudicarie: l’uomo era in coma irreversibile.

Parrucchiere in pensione, Lusenti era presidente della sezione Aido di Castiglione: alcuni anni fa, dopo un incidente, gli era stato trapiantato il fegato di un donatore e, da allora, si era dedicato alle attività di divulgazione e alle campagne di sensibilizzazione.

Secondo le sue volontà, confermate dalla moglie Alida, gli organi di Lusenti saranno donati.

Pubblicato su Gazzetta di Mantova