• Home
  •  > Notizie
  •  > Apocalisse in India, il ministro delle ferrovie: “Problemi con la segnaletica, individuati responsabili e cause”. Trecento vittime, novecento feriti

Apocalisse in India, il ministro delle ferrovie: “Problemi con la segnaletica, individuati responsabili e cause”. Trecento vittime, novecento feriti

L’incidente è avvenuto sabato a circa 200 chilometri da Bhubaneswar, la capitale dello stato di Odisha. Il Coromandel Express, che viaggiava a una velocità di circa 130 chilometri all'ora si è scontrato con un treno merci fermo, facendolo deragliare

Il deragliamento di un treno nell'India orientale che ha ucciso più di 300 persone e ne ha ferite altre centinaia sarebbe stato causato da «un errore umano nel sistema di segnalazione elettronica che ha portato un treno a cambiare erroneamente binario». È quanto emerge da un rapporto investigativo preliminare, citato dal quotidiano Times of India, in base al quale uno sbaglio nella segnaletica ha causato la collisione tra i tre treni nello Stato orientale dell'Orissa provocando quasi 300 morti e 900 feriti. Una conferma arriva anche dalle parole del ministro delle Ferrovie, Ashwini Vaishnaw, il quale ha affermato che sono stati indentificati i responsabili e le cause dell'incidente, facendo riferimento ad un sistema di segnali elettronici senza tuttavia fornire ulteriori dettagli. «Abbiamo individuato la causa dell'incidente e le persone responsabili – ha detto Vaishnaw - Ma non è appropriato fornire dettagli prima del rapporto finale dell'indagine».

Il bilancio è di quasi trecento vittime e 900 feriti. Questo è il quarto incidente più grave nella storia indiana. «Una carneficina, un'apocalisse di lamiere»: i soccorritori della Protezione Civile inviati alla stazione ferroviaria di Bahanaga, dove è avvenuta la tragedia, dal governo dell'Odisha e da quello di Delhi, hanno descritto così lo scenario in cui, in una lotta contro il tempo, hanno lavorato per salvare i duemila passeggeri coinvolti nello scontro. Tra sangue, grida d'aiuto, nel buio che complicava le ricerche, con le sirene delle ambulanze che correvano incessantemente verso i tre ospedali del distretto, hanno fatto di tutto per estrarre dall'ammasso delle diciassette carrozze accartocciate a zigzag prima i sopravvissuti, poi i morti, seguendo le indicazioni precise del governo. Il premier indiano, Narendra Modi, ha promesso "punizioni severe" per i responsabili del disastro.

L'agenzia di stampa Press Trust of India ha riferito che le indagini preliminari hanno rivelato che al Coromandel Express era stato dato un segnale per entrare nella linea principale, ma il segnale è stato poi tolto. Il treno è entrato in un'altra linea, nota come loop line, e si è schiantato contro un treno merci parcheggiato lì, ha detto PTI.

Quindici corpi sono stati recuperati sabato sera e gli sforzi sono proseguiti durante la notte, quando sono state utilizzate gru pesanti per rimuovere una motrice che si era posata sopra un vagone ferroviario. Nessun corpo è stato trovato nella motrice e il lavoro è stato completato domenica mattina, ha dichiarato Sudhanshu Sarangi, direttore generale dei servizi antincendio e di emergenza dell'Odisha.

Dieci o dodici carrozze di un treno sono deragliate e i detriti di alcune carrozze sono caduti su un binario vicino. I detriti sono stati colpiti da un altro treno passeggeri proveniente dalla direzione opposta, facendo deragliare fino a tre carrozze del secondo treno, ha dichiarato Amitabh Sharma, portavoce del Ministero delle Ferrovie.

Pubblicato su Gazzetta di Mantova