• Home
  •  > Notizie
  •  > Precipita con l’ultraleggero partito da Roverbella, muore pilota di 78 anni

Precipita con l’ultraleggero partito da Roverbella, muore pilota di 78 anni

L’allarme è scattato ieri sera alle 21, quando il pensionato, esperto pilota, sarebbe dovuto rientrare al campo volo. Lo hanno ritrovato questa mattina dei cacciatori nelle campagne di Isola della Scala

Partito con l’ultraleggero dal campo di volo di Roverbella sabato pomeriggio, alle 18, non ha più fatto ritorno. Claudio Aurenghi, 78 anni di Isola della Scala, è precipitato proprio sorvolando i dintorni del paese di residenza. A ritrovare i rottami del velivolo, domenica mattina, in una campo poco distante da una corte agricola, sono stati alcuni cacciatori.

Aurenghi, pensionato e ben conosciuto in zona per la sua professione di riparatore di frigoriferi e altri elettrodomestici, era un pilota esperto e tra le ipotesi più accreditate sulle cause dell’incidente c’è quella che abbia perso il controllo in seguito a un malore. Ma le indagini sono ancora in corso da parte dei carabinieri e dell’Ente nazionale sicurezza volo.

L’allarme è scattato sabato sera alle 21, quando era previsto il rientro dell’aereo al campo volo di Roverbella. Subito sono scattate le ricerche, ma soltanto la mattina dopo il velivolo è stato ritrovato. Per il pilota non c’era purtroppo più nulla da fare. La salma è stata trasportata all’ospedale Borgo Trento di Verona dove verrà sottoposta ad autopsia,.

Pubblicato su Gazzetta di Mantova