• Home
  •  > Notizie
  •  > Mentì al processo di Sancho Patteggia un anno e 11 mesi

Mentì al processo di Sancho Patteggia un anno e 11 mesi

MOTTEGGIANA. Paolo Carra, 27 anni, uno dei testimoni chiave del processo contro Raffaele Galdini, imputato dell’omicidio volontario di Vittore Tirelli, detto Sancho, è finito a processo per falsa...

MOTTEGGIANA. Paolo Carra, 27 anni, uno dei testimoni chiave del processo contro Raffaele Galdini, imputato dell’omicidio volontario di Vittore Tirelli, detto Sancho, è finito a processo per falsa testimonianza.

Quando, all'epoca dei fatti, il 21 febbraio 2013, era stato interrogato aveva smentito in aula quanto dichiarato in precedenza ai carabinieri, e cioè che Galdini un giorno era arrivato al bar di Sailetto vantandosi dei soldi rubati a Sancho e buttando le banconote sul tavolino. Dichiarazioni confermate anche dalla figlia della vittima avvicinata da Carra, in riva al Po, il giorno dopo la morte. Nel corso dell’udienza invece, sotto il fuoco di fila delle domande del procuratore capo Antonino Condorelli, Carra ha cambiato versione. «Galdini mi ha semplicemente offerto da bere, pagando con una banconota da cinquanta euro, sostenendo che si trattava di parte del suo salario di operaio edile precedentemente riscosso».

Come si vede una versione completamente diversa dalla prima che ha indotto Condoreli a rinviare gli atti in procura. Ieri mattina Carra è comparso davanti al giudice Gianfranco Villani per rispondere di quella falsa testimonianza e ha patteggia un anno e undici mesi. (go)

Pubblicato su Gazzetta di Mantova