• Home
  •  > Notizie
  •  > Il premio alle lettere al direttore più belle

Il premio alle lettere al direttore più belle

Questa mattina alle 10.30 nella sede di piazza Mozzarelli sarà ospite Patrizia Moretti, mamma di Federico Aldrovandi. Il premio ai lettori sarà proprio il libro scritto dalla madre del ragazzo ucciso a Ferrara durante un controllo di polizia

MANTOVA. Questa mattina alle 10.30, nella sala convegni della Gazzetta di Mantova, si svolgerà la consegna dei premi alle lettere al direttore più belle. Un’iniziativa nata lo scorso anno che viene riproposta con le stesse modalità. Sono sei le lettere scelte dalla direzione del quotidiano su argomenti diversi: la disoccupazione, il progetto Esselunga, la scuola, la prima guerra mondiale, la solidarietà. Anche in questa occasione il premio è un libro: “Una sola stella nel firmamento”, la storia di Federico Aldrovandi, scritto da Patrizia Moretti con Francesca Avon.

La madre del ragazzo ucciso a Ferrara durante un controllo di polizia sarà l’ospite della cerimonia e verrà intervistata dal direttore della Gazzetta, Paolo Boldrini. In questi anni ha dovuto superare molte prove: il primo referto di morte per overdose, la lotta per rompere il muro di indifferenza della gente, la battaglia per smascherare il tentativo di occultare le prove da parte delle istituzioni. Poi, grazie all’apertura di un blog, con il suo coraggio è riuscita a svegliare le coscienze, a far riaprire le indagini e a far condannare i quattro agenti. Domani mattina sarà anche ricordata Enrica Traldi, premiata l’anno scorso, che denunciò in una lettera pubblicata in prima pagina le difficoltà per curare il tumore che la stava distruggendo e avere i permessi dal datore di lavoro per la chemioterapia. Enrica Traldi è morta, ma la sua storia non sarà dimenticata. L’incontro in Gazzetta è aperto a tutti.

Pubblicato su Gazzetta di Mantova