• Home
  •  > Notizie
  •  > Ostiglia in lutto per due ex medici

Ostiglia in lutto per due ex medici

Carlo Trombini e Piero Mazzali scomparsi a un giorno di distanza

OSTIGLIA. Quasi coetanei, sono morti a distanza di un giorno. Ostiglia è in lutto per la scomparsa di due medici stimati del paese. Il dottor Carlo Trombini, radiologo, 88 anni, si è spento serenamente come è stata la sua esistenza. Nato a Castel d’Ario, nell’ottobre del 1929 si era laureato in Medicina con specializzazione Radiologia. Una professione che lo aveva portato prima a Reggio Emilia, come assistente, e poi ad Ostiglia, come dirigente incaricato e poi in breve fra i più giovani primari in Italia. Direttore sanitario della struttura medica aveva seguito passo passo l’evolversi della medicina ospedaliera nella zona con la nascita dell’ospedale Destra Secchia di Pieve di Coriano.



Appassionato di sci, era stato tra i fondatori dello Sci club di Ostiglia. Ma la sua professione era quella che lo assorbiva. Aveva fondato la sezione locale del Tribunale dei Diritti del malato. Anche una volta raggiunta la pensione, nel 1994, non aveva smesso i panni del medico. Si era infatti impegnato come volontario passando le estati in una missione cattolica nel Benin, un paese povero africano, assieme all’ex parroco don Bruno Ghiroldi. Sposato con la ginecologa Bice Ferrari, lascia quattro figli, Stefano, Franco, Paolo ed Elena. I funerali si terranno lunedì pomeriggio alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Ostiglia partendo dall’abitazione di via Ticino, 6.


Il dottor Mario Mazzali, conosciuto come Piero, pediatra, era nato a San Giovanni del Dosso. Laureato a Bologna in medicina e poi specializzato in Pediatria. La sua è stata una lunga professione dedicata alla cura dei bambini, ma anche all’educazione delle famiglie. Dopo un anno all’ospedale Maggiore a Bologna ed uno a Poggio Rusco, dal 1957 è entrato in servizio ad Ostiglia seguendo nella sua carriera migliaia di bambini e ragazzini. Cresciuto nel periodo delle campagne antipolio, era rimasto fedele alla sua professione come aiuto delle famiglie che aiutava nella comprensione dei bisongni sanitari dei figli. Si è spento serenamente in casa. Lascia la moglie Lilia e la figlia Eugenia. I funerali domani alle 14.45 dalla Domus Concordia di Pieve per la chiesa parrocchiale di Ostiglia.

 

Pubblicato su Gazzetta di Mantova