• Home
  •  > Notizie
  •  > Derby di fuoco al “Vicini” fra Pirati e Castiglione Manini: «Sarà battaglia»

Derby di fuoco al “Vicini” fra Pirati e Castiglione Manini: «Sarà battaglia»

Il dt aloisiano ritorna a Governolo: «Più collaudati di noi» Il San Lazzaro a Offanengo, Ghirardi sogna il colpaccio

MANTOVA. Il campionato d’Eccellenza per le mantovane riparte col botto. Subito un derby inedito assoluto e che mette di fronte due squadre ambiziose e attrezzate per un campionato importante. Quella del Vicini (ore 15.30) tra Governolese e Castiglione è la sfida di cartello della domenica dilettantistica. Infiammata dal calore del catino rossoblù e dalla presenza di tanti ex nelle file del Castiglione come Piccinardi, Caccavale, Mangili, Tonini e il direttore tecnico Gianluca Manini, che sulla panchina dei Pirati ha vinto un campionato di Promozione.

«Per me sarà un match particolare, torno con piacere a Governolo - dice Manini -. Si affronteranno due formazioni di qualità e sarà una bella battaglia. La Governolese punta ai playoff dopo averli sfiorati la passata stagione, ha cambiato pochissimo ed è una squadra più collaudata della nostra, tutta nuova. Ma i ragazzi hanno lavorato bene, hanno fatto vedere buone cose in Coppa e sono sicuro che giocheranno una bella partita».

Unico assente per il Castiglione Zambelli, che non ha recuperato da un affaticamento. Marco Piovanelli, colpito dal lutto della scomparsa del padre, sarà regolarmente in panchina. Qualche assenza in più tra i padroni di casa: Gabriele Graziani dovrà rinunciare a Ghezzi, Marangi e Busatto. In forse anche il portiere Rufo, che ha rimediato una botta alla spalla. «Ci aspetta subito un test importante - spiega Ciccio - contro una squadra che sarà protagonista in questo torneo potendo contare su individualità di spicco. Le difficoltà nel corso del match non mancheranno e dovremo essere pronti ad affrontarle e gestirle. Gli impegni di Coppa ci hanno aiutato a capire su che aspetti lavorare e dai ragazzi mi aspetto miglioramenti in quei frangenti».

Attesa un’importante cornice di pubblico, con scambio di gagliardetti tra le tifoserie in segno di amicizia. L’altra mantovana, il San Lazzaro, sarà di scena sul campo dell’Offanenghese. Rispetto alla Coppa mister Ermes Ghirardi recupererà Mortara, Vladov e farà esordire Parol. Out Cabroni. «Non è certo un esordio morbido - premette Ghirardi - quella cremonese secondo me, insieme a Telgate e Lumezzane, sarà tra le squadre che si contenderanno la vittoria finale. In settimana abbiamo lavorato bene e siamo pronti a dire la nostra. A volte affrontare subito le corazzate può anche essere un vantaggio. Proveremo a trarne il massimo». —

Davide Casarotto

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Pubblicato su Gazzetta di Mantova