• Home
  •  > Notizie
  •  > Arti Grafiche, è morto il fondatore dell’azienda

Arti Grafiche, è morto il fondatore dell’azienda

L’imprenditore Paolo Bini  aveva aperto la tipografia  nel 1952. Oggi occupa una cinquantina di dipendenti. Venerdì i  funerali nella chiesa del Castello 

VIADANA. È morto l’imprenditore Paolo Bini, fondatore delle Arti Grafiche Castello. La storica tipografia è da decenni un punto di riferimento per il territorio, tanto dal punto di vista dell’innovazione tecnologica quanto dal punto di vista del sostegno alle attività culturali, solidaristiche e sportive. L’imprenditore lascia la moglie Gabriella, i figli Massimo e Alfredo (che gli sono subentrati nella conduzione dell’azienda, rispettivamente col ruolo di amministratore delegato e direttore tecnico) e i nipoti.

Mercoledì sera la recita del rosario, «tra le sue macchine» come lui stesso aveva chiesto. Le esequie si terranno venerdì 15 novembre, con partenza alle 15 dalla sede aziendale in viale Europa. Dopo la liturgia funebre nella chiesa del Castello, la salma sarà accompagnata al cimitero del capoluogo. La tipografia è stata fondata nel 1952. Sin dagli albori Bini, supportato dal fido collaboratore Piero Pasetti, ha dedicato gran parte delle sue energie all’elaborazione di strategie per rispondere alle continue trasformazioni del mercato. Dalla sede iniziale, in pieno centro storico, l’azienda si era ampliata e trasferita poi nell’area artigianale di San Martino.

Nonostante la lunga tradizione di stampa offset (di impianto tradizionale), le Arti Grafiche hanno imboccato nel 2014 la strada della stampa digitale: una scommessa non facile, in quanto si trattava di vincere lo scetticismo iniziale dei clienti. Una scommessa vinta grazie anche al fatto che l’azienda si era dotata di una persona dedita esclusivamente alla ricerca e sviluppo. Oggi l’organico una cinquantina di dipendenti. Le Arti Grafiche stampano di tutto – flyer, poster, cartelloni pubblicitari, libri, calendari - ma la “specialità” sono probabilmente cataloghi e brochure: centinaia di aziende, anche di rilievo internazionale, si sono negli anni rivolte ai Bini per la realizzazione delle loro presentazioni.

La carta utilizzata è certificata Fsc (il marchio che garantisce un utilizzo responsabile delle risorse forestali). L’azienda, in veste di sponsor di eventi e manifestazioni, è inoltre da sempre al fianco anche del Comune e delle associazioni locali. Le eventuali offerte in memoria di Bini saranno devolute alla Croce Verde.

Pubblicato su Gazzetta di Mantova