• Home
  •  > Notizie
  •  > L’amico accusato di omicidio colposo Giovedì l’autopsia

L’amico accusato di omicidio colposo Giovedì l’autopsia

Le testimonianze e i rilievi fatti dal personale della polizia scientifica danno ragione a un’unica ipotesi, quella della tragica fatalità. Nessuna ombra dietro la morte di Primo Basso, 66 anni, raggiunto da un colpo di fucile al volto sparato dall’amico con cui stava cacciando una volpe. «È stato un tragico infortunio, non c’è ragione per pensare a qualcosa di diverso» ha sottolineato il pubblico ministero Silvia Bertuzzi, senza entrare nei particolari dell’inchiesta. I due fucili trovati sul posto sono stati sequestrati in attesa di concludere l’indagine. Un solo indagato, con l’accusa di omicidio colposo: Daniele Spazzini, l’operatore faunistico che per errore ha premuto il grilletto. Giovedì al Poma l’autopsia sul corpo della vittima. Al vaglio della Procura anche la modalità con cui è stata eseguita la caccia alla volpe.

Pubblicato su Gazzetta di Mantova