• Home
  •  > Notizie
  •  > A Suzzara altre tre attività storiche premiate dalla Regione: ora nasce un’associazione

A Suzzara altre tre attività storiche premiate dalla Regione: ora nasce un’associazione

Sono la fioreria Galiotto, la merceria Borioli  e le onoranze funebri Pedroni nate ai primi del Novecento. Confcommercio soddisfatta

SUZZARA. Tre negozi hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento di attività storica da parte dell’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli e dall’assessore al Turismo Lara Magoni. Si tratta della merceria Borioli, delle onoranze funebri Pedroni e della fioreria Galiotto. La Confcommercio ha seguito l’iter di richiesta del riconoscimento, lasciapassare per accedere a contributi pubblici. In primavera la Regione pubblicherà un bando dedicato alle attività storiche finalizzato alla loro valorizzazione e innovazione, per migliorare la qualità dei servizi e l’offerta commerciale proposta.

Nel Mantovano sono 154 le attività storiche riconosciute da Regione e una su tre è iscritta a Confcommercio.

Uno degli obiettivi per il 2020 è quello di fondare l’associazione “Imprese Storiche” di Confcommercio Mantova per valorizzare, anche con iniziative ad hoc, il prezioso patrimonio di identità e professionalità che esse custodiscono.

Ecco chi sono i tre negozi premiati.

Fioreria Galiotto. Il 26 novembre del 1968 i coniugi Mario, esperto in composizioni floreali funebri, e Maria Teresa Galiotto acquistano il negozio di fiori “Il Piccolo Giardino” in viale Virgilio a Suzzara. Nel tempo, i coniugi Galiotto vengono affiancati nella gestione del negozio dalla figlia Daniela, dal genero Tiziano e dalla loro figlia Eleonora, che con professionalità, nuove idee e passione hanno ampliato l’attività integrando la vendita di piante e fiori con la proposta di composizioni floreali e oggettistica da regalo creata artigianalmente da loro stessi.

Merceria Borioli. La storia della merceria Borioli ha inizio nel 1955 quando Aurelio Borioli, trovandosi disoccupato e con una famiglia a carico, decide con la moglie Maria Gobbi Sprocagnocchi di aprire un’attività in una piccola bottega in via Baracca a Suzzara. Nel 1972 la coppia trasferisce l’attività in un negozio di nuova costruzione in via Baracca; il negozio si specializza nella vendita di articoli di merceria e accessori moda oltre che di filati per ricamo e aguglieria. Il figlio Luca è subentrato nel 1983 nella gestione. Nel 2016 il grande salto sul web: oggi i prodotti della merceria Borioli sono in vendita anche sulla piattaforma Amazon.

Onoranze Pedroni. Fu la signora Imogene Bosi, aiutata dal marito, a dar vita ai primi del Novecento alle onoranze funebri Pedroni. La coppia proponeva i primi servizi funebri alla comunità suzzarese. Negli anni Trenta fu il figlio Pietro a prendere le redini dell’azienda di famiglia, il quale, a sua volta, passò il testimone nel 1966 al figlio Luigi al quale succedette il figlio Alberto, che poi si mise in società con l’attuale amministratore Gianpaolo Galiotto. Oggi, dopo la prematura scomparsa di Alberto, Gianpaolo Galiotto è amministratore unico della società Onoranze Funebri Pedroni.

Pubblicato su Gazzetta di Mantova